BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41, quota continuano iniziative Gruppi Online sempre più intense

Le nuove iniziative dei Gruppi Online per la richieste di novità per le pensioni sempre più urgenti e necessari: quali sono e cosa prevedono




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:01): Vi sono, dunque, dei Gruppi che continuano a dialogare con la maggioranza non chiudendo, comunque, la porta all'opposizione mentre altri che si oppongono fermamente anche al voto costituzionale e cercano le novità per le pensioni sia tramite l'opposizione, ma soprattutto cercando di andare al voto il prima possibile seppure le ultime notizie e ultimissime hanno confermato che la maggioranza, pur perdendo, dovrebbe continuare fino al normale scadere del suo mandato.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:30): I vari Gruppi Online si stanno predisponendo per i prossimi confronti e le iniziative che avranno eporteranno avanti per le novità per le pensioni a differenti livelli come da ultime notizie e ultimissime.

- novità pensioni dal Gruppo Diritti Negati Lavoratori Precoci Esodati con il proprio Paolo Carasi che ha comunicato di avere iniziato ad imbastire contatti con il Movimento 5 Stelle e che ribadisce il suo no al voto costituzionale e del Gruppo oltre che quota 41 senza limiti. Non è interessato al momento ad un dialogo con l'attuale maggioranza

- novità pensioni dal Gruppo Giovani, Lavoro, Pensioni dove Franco Rizzo, il coordinatore, ha lanciato una campagna "Porta un Giovane e faròà nuove iniziative a breve

- novità pensioni Gruppo Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti che ha reso pubblico cosa chiederà al consigliere economico di Palazzo Chigi al prossimo confronto fissato

(sotto all'articolo abbiamo messo i link per accedere ai vari Gruppi)

Nel corso degli ultimissimi mesi abbiamo ben notato come sia cresciuto il peso dei Gruppi Online nati soprattutto su Facebook nel dibattito previdenziale sulle novità per le pensioni di uscita prima: cittadini e lavoratori che hanno dato vita a questi gruppi sono diventati parte attiva delle discussioni sociali ma anche politiche sulle pensioni, organizzando anche incontri e confronti con esponenti stessi dell’esecutivo proprio per rilanciare quelle richieste di modifiche alle attuali norme pensionistiche sottolineandone l’urgenza, spiegando i motivi per cui il nuovo sistema di uscita prima con mini pensione che l’esecutivo sta portando non va bene e quali sarebbero invece le soluzioni pensionistiche ideali per i lavoratori, esprimendo chiaramente la necessità di una soluzione definitiva soprattutto per coloro che hanno iniziato a lavorare prestissimo e dopo aver maturato 40, 41 anni di contributi sono ancora costretti a rimanere a lavoro per effetto dell’allungamento dell’età anagrafica pensionabile per tutti e per chi è impegnato in occupazioni faticose e pesanti per cui a volte è quasi impossibile raggiungere gli attuali requisiti di uscita.

Proprio per rilanciare queste novità per le pensioni, come confermano le ultime notizie, il gruppo Diritti Negati Lavoratori Precoci Esodati, di cui è il responsabile Paolo Carasi, ha annunciato una serie di confronti con il Movimento 5 Stelle per portare avanti novità pensioni di quota 100, al momento messa da parte dall’esecutivo perché troppo costosa, e soprattutto novità pensioni di quota 41, e ha ribadito la chiusura ad ogni tipo di dialogo con la maggioranza e la chiara convinzione di votare no all’appuntamento con il voto costituzionale del prossimo autunno. Più disposto al dialogo con la maggioranza il gruppo dei Quota 41, impegnato nel trovare nuovi accordi in vista del nuovo incontro che si terrà tra una decina di giorni con il consigliere economico di Palazzo Chigi.

E proprio in occasione di questo nuovo incontro si preparano a presentare nuove richieste all'esecutivo: undici in particolare le novità per le pensioni messe a punto, da novità per le pensioni di uscita prima per tutti con quota 41, ad un aumento della speranza di vita da far scattare ogni 5 anni e non ogni due; alla revisione dei coefficienti di trasformazioni; nuovo bonus per il pensionati; cancellazione delle penalità dal 2017 in poi per chi va in pensione prima dei 62 anni; accesso alla pensione senza penalità anche per disoccupati e over 50 in mobilità che abbiano maturato almeno 37 anni di contributi; eliminazione di penalità e rimborso dell’anticipo per l’uscita con mini pensione per le categorie di lavoratori disagiati come invalidi, disoccupati, lavoratori impegnati in occupazioni faticose; cumulo gratuito di tutti i propri contributi previdenziali; possibilità di calcolo dei cosiddetti contributi silenti per coniugi o familiari ormai vicini alla pensione finale; pensione per i nati nel 1952 di andare in pensione con almeno 35 anni di contributi al 31 dicembre 2011; e possibilità per chi è ormai vicino al raggiungimento della pensione finale di completare gli anni mancanti in lavori socialmente utili nel proprio Comune di residenza.
 
A questo nuovo elenco di richieste si aggiunge la nuova iniziativa, Porta un Giovane, di Giovani, Lavoro, Pensione guidato da Franco Rizzo: partendo dal presupposto che la battaglia per la richiesta delle novità per le pensioni non interessi solo i lavoratori e pensionandi di oggi ma anche i giovani che ancora sono alla ricerca di un lavoro, proprio per la costruzione di un proprio futuro pensionatico, Rizzo invita a coinvolgere nelle iniziative per la richiesta di novità per le pensioni concrete sempre più giovani, da iscrivere alla chat dedicata su whatsapp ‘GIOVANILAVOROPENSIONE’, in modo da creare una nuova realtà che diventi sempre più grande e che possa far comprendere sempre più quanto il peso dell’importanza di questa questione sia particolarmente pesante, sperando che attraverso testimonianze e iniziative dirette si arrivi davvero a capire la necessità di cambiare le cose. Del resto, il coinvolgimento dei giovani è ormai cruciale, considerando che si tratta della categoria di persone oggi probabilmente più svantaggiata e che rischia un futuro pensionistico nulla se non si fa ora qualcosa per rivedere tutto il sistema pensionistico.  

LINK A GRUPPI PER PENSIONI NOVITA'

Diritti Negati Lavoratori Precoci Esodati
- Giovani, Lavoro, Pensioni
- Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti
- Opzione Donna Proroga 2018
- Lavoratori Precoci, Lavoro Giovani

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il