BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie illustrate novitÓ dettagli conferenza Nannicini per novitÓ quota 100, quota 41, mini pensioni

Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio ha prospettato il quadro aggiornato delle novitÓ per le pensioni.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:49): Nannicini non ha detto, quindi, novità per le pensioni totalmente inedite, ma ribadito alcuni concetti di fondo che nelle ultime notizie e ultimissime sembrano non essere più così sicure come l'intenzione di fare qualcosa per le novità per le pensioni come quota 41. Certo, anche su questo argomento, sono mancati i dettagli e le spiegazioni che ci si ettendava ulteriori così come, per una platea più vasta, anche per le mini pensioni. Ma visto le ombre e le nubi che si addensavano queste conferme erano importanti, seppur, comunque, sempre non profonde e radicali come sarebbe lecito attendersi e soprattutto necessario.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:15): Al centro ci devono ancora le novità per le pensioni sepèpur divise in due fasi e va individuato il budget per mettere in campo misure sia immediate che durature. Tommaso Nannicini, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, detta le linee guida da seguire che, come confermato dalle ultime e ultimissime notizie, passa da

- novità per le pensioni in cui le mini pensioni sono la misura primaria;
- novità per le pensioni per chi ha iniziato una occupazione in giovane età, ma forse solo per un anno e con una configurazione tutta da stabilire;
- novità per le pensioni come revisione generale delle norme attuali in una seconda fase;
- novità per le pensioni per chi svolge lavori faticosi solo dopo la definizione di questa categoriam aanch'essa probabilmente in un secondo momento.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:17): Alcuni dei lettori ci hanno scritto dicendo quali sarebbero le novità per le pensioni aggiunte da Nannicini rispetto alle ultime notizie e ultimissime. Ci soffermeremo dopo per spiegarle con maggiore esattezza, ma è da sottolineare subito che dopo il silenzio e alcune smentite sullo stesse novità, già il confermare alcune novità che vi saranno come quota 41 o una seconda fase di revisione più profonda è un punto di partenza. Poi bisognerà vedere, certamente, se andranno in porto e come.

Andare fino in fondo con le mini pensioni con penalizzazioni e interessi. È questo il primo obiettivo indicato dal consigliere economico del premier nel nutrito elenco delle novità per le pensioni. Il meccanismo introdotto dalle norme attuali per garantire l'equilibrio del sistema da una parte ha determinato un imprevisto consistente aumento dell'età minima per troppi lavoratori. Capitolo cifre, la maggioranza a Palazzo Chigi ha già promesso che il budget sarà rilevante ma non si è sbilanciata sulla richiesta delle forze sociali di fondi per almeno 2,5 miliardi di euro, mentre le indiscrezioni dell'estate non andavano oltre il miliardo e mezzo. In ogni caso, la cifra arriverà a settembre, ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio. Nel frattempo sono stati calendarizzati altri tre incontri con le forze sociali.

Nel pacchetto, come spiegato da Tommaso Nannicini nella sede Cisl Funzione Pubblica di Brescia, dovrebbero rientrare provvedimenti ad hoc per chi ha iniziato a lavorare in giovane età, ma la configurazione esatta tra trattamenti maggiorati e definizione dei destinatari è tutta da scrivere, così come i tempi di applicazione. Ovvero, in parole più semplici, non si sa quanti contributi figurativi per ogni anno di occupazione dai 14 ai 18 anni (forse 19....non è stato chiarito) saranno dati se 3 mesi, 6 mesi o quanto...Inoltre, la strutturalità del provvedimento non è affatto così scontata e potrebbe essere prevista una sola durata annuale. Ovvero fino all'esaurimento dei soldi messi a disposizione. 

C'è poi il tema di chi svolge attività particolarmente faticose e pesanti che deve essere chiarito. Per il consigliere economico del premier non rappresentano una emergenza ovvero occorre prima definire la categoria, il bilanciamento tra lavoratori pubblici e quelli privati, per poi intervenire in una seconda fase. Di conseguenza continuano ad accedere alla pensione di anzianità con il sistema delle quote. Sembra che, dunque, almeno su questo capitolo si dovrà rivedere il tutto in una seconda fase, come era già stato detto di una prima e seconda fase per le novità per le pensioni, così come Nannicini ha aggiunto che novità per le pensioni con una revione più approfondita di alcuni aspetti dell'attuale normativa saranno rivisti in un secondo momento.

Per il triennio 2016-2018, sono richiesti almeno 61 anni 7 mesi con 35 anni di contributi oltre ai resti utili a raggiungere la quota di 97,6. Perfezionati i requisiti, occorre attendere almeno 12 mesi prima di poter riscuotere il primo assegno pensionistico perché si applicano ancora le finestre mobili. Tuttavia i requisiti di accesso da parte di questi lavoratori sono stati talvolta incrementati. In alcuni casi la quota richiesta può arrivare fino a 100,7 come è il caso dei lavoratori in turno notturno compreso tra 64 e 71 giorni all'anno che utilizzano, oltre a contribuzione da lavoro dipendente, anche quella da lavoro autonomo. L'età minima richiesta è di 64 anni 7 mesi. Il primo obiettivo è dunque di fare chiarezza. E a proposito di lavoro, semaforo verde da parte del sottosegretario alla presidenza del Consiglio a interventi per la riduzione del cuneo fiscale.

Anche non ha fatto alcun riferimenti ai lavoratori che hanno contributi accreditati in diverse gestioni previdenziali, il provvedimento che porta alla loro gratuità è già incanalato. L'operazione potrebbe interessare 70-80.000 lavoratori l'anno, determinando una maggiore spesa per circa 50 milioni di euro l'anno fino ad arrivare a 380-390 milioni di euro strutturali dal 2027 in poi. L'assegno guadagnato per questa via sarebbe un proquota valorizzato con le regole contributive di ogni gestione.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il