BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie importanti e numerosi novitÓ della settimana per novitÓ quota 100, mini pensioni, quota 41

Prossimi appuntamenti della settimana che potrebbero rivelarsi importanti per realizzazione novitÓ pensioni: cosa aspettarsi




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:33)Certo, che tali condizioni non potranno rimanere per sempre e occorre una spinta forte e decisa da subito, mentre in molti, come nel caso delle novità per le pensioni, ma non solo, hanno l'idea che tutto sembri bloccato o quasi come dalle ultime notizie e ultimissime notizie che sembrano riportare una serie di blocchi non solo alle novità per le pensioni ma a tutta una serie di iter importanti


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:23)Tra le altre attese di questa settimana vi è la riunione della Banca Europea di Mario Draghi a cui viene chiesto una ulteriore potenziamento del QE, ma che non sarà così facile da dare e non è facile fare previsioni come da ultime notizie e ultimissime. Dall'altra parte già la situazione attuale a livello di Bce aiuta notevolmente le novità per le pensioni e tutto il resto dei cambiamenti che si dovrebbero affrontare come hanno sottolineato le autorità comunitarie. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:30)E oltre al ritorno nelle aule e nei gruppi appositi per le novità per le pensioni e il proseguimento dei confronti, le novità per le pensioni ritorneranno ad essere protagoniste con i Gruppi Internet invitati in tv con la ripresa delle trasmissioni televisive. Questo un ulteriore segnale di come siamo importanti e sentite dai cittadini italiani.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:07)E si deciranno le priorità e gli obiettivi in questa settimana così come nella prossima sia in generale che per le novità per le pensioni come confermano le ultime notizie e ultimissime dove si capisce che ancora le novità per le pensioni sono in completo divenire sia perchè non si conoscono ancora i margini esatti per cui si è in confronto con la Comunità, sia perchè vi sono divergenze su cosa fare e anche come fare perchè gli attuali metodi portati avanti finora non convincono del tutto e i pareri negativi sembrano iniziare a fare breccia almeno in qualche esponente e dicastero tanto è vero che si inizia a ragionare seriamente di rivedere completamente il meccanismo delle mini pensioni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01)Sarà caratterizzata da una serie di confronti per le novità per le pensioni e del ritorno in Aula questa settimana dove si vedrà quali saranno i progetti all'interno dei vari Comitati e Gruppi per arrivare alla stesura ufficiale del documento finanziario. Si entra in una fase dove tutto può ancora cambiare, ma dove dalle parole pian pian si passerà alle decisioni finali. E le preoccupazioni non mancano anche perchè non sono ancora chiari gli obiettivi e le priorità, i metodi con cui si vogliono ottenere anche perchè non si capiscono ancora i margini economici che ci saranno realmente.

Alle soglie della presentazione dei nuovi provvedimenti che dovranno approdare sul tavolo di Bruxelles, si fanno sempre più intensi dibattiti e discussioni sulle misure cui dare priorità anche se le ultime notizie continuano a riportare una gran confusione sulle posizioni della maggioranza in riferimento agli interventi prioritari da attuare e quelli che potrebbero anche essere rimandati, tra cui le novità per le pensioni. La questione previdenziale, tema centrale per i cittadini e fortemente rilanciata da forze sociali e alcune forze politiche, per alcuni, a partire dai tecnici del Tesoro, non rappresenta una priorità. Si preferisce, infatti, concentrarsi su altri provvedimenti come piano di riduzione delle imposte, misure per sostenere la crescita e le imprese, sblocco dei contratti del pubblico impiego. La definizione delle priorità su cui intervenire dipende essenzialmente dal budget disponibile che non consente di agire con ogni provvedimenti. E’, dunque, diventato necessario capire da dove partire ma questo punto di partenza è ancora sconosciuto, mentre il tempo passa.

Probabilmente qualche nuova indicazione sugli orientamenti della maggioranza potrebbero arrivare dal Forum Ambrosetti occasione in cui, tra la presenza del premier e quella del ministro dell’Economia, certamente si continuerà a parlare di situazione economica del nostro Paese, con le ultime notizie che già riferiscono di un Pil in crescita e le ultime affermazioni del premier secondo cui l’Italia, seppur lentamente, starebbe continuando il suo cammino di ripresa tanto che, come ha sottolineato, quest'anno si chiuderà meglio dello scorso 2015, e sarà un risultato oggettivo che non si potrà discutere. Nell’attesa delle conclusioni di questo importante appuntamento, l’attenzione nei prossimi giorni continuerà ad essere puntata anche sulla ripresa delle trasmissioni tv, che affronteranno il tema delle novità per le pensioni come spesso accaduto anche prima della pausa estiva, e la partecipazione attiva al dibattito previdenziale dei gruppi di quota 41. Gli stessi esponenti di tali gruppi hanno annunciato una ripresa delle attività, per sensibilizzare al tema delle novità per le pensioni, attraverso tv, social network e giornali.

Tra gli appuntamenti già in programma, quello di martedì 6 settembre su Rai 3 in prima serata a Politics, nuova trasmissione-talk show che ha sostituito in un certo senso Ballarò: ospiti due rappresentanti del gruppo ‘Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti’. Ma nei prossimi giorni gli occhi saranno puntati soprattutto sulle riunioni che continueranno a Bruxelles, fondamentali per capire se sarà concesso, o meno, l’extra budget al nostro Paese: secondo le ultime notizie, le porte a tale concessione sarebbero aperte ma si tratterebbe di un ulteriore budget che dovrebbe essere destinato alla ricostruzione e alla rimessa in moto dell’edilizia dopo il tragico terremoto che ha colpito il Centro Italia. Questo quanto meno quanto sembra essere emerso dalle ultimissime notizie relative alla riunione tenutasi con i tedeschi. Dalla settimana che si appresta ad aprirsi poi riprenderanno anche le attività di Aule e Comitato ristretto per le pensioni a Montecitorio e si attende di vedere se ci sarà davvero la presentazione di un nuovo testo unico per il rilancio della novità pensione di quota 100, come lo stesso Comitato aveva annunciato prima della pausa estiva. Si tratterebbe di una novità importante, considerando che rispetto alla quota 41 e alla mini pensione così come modulata dalla maggioranza risulterebbe troppo costosa anche se, a detta di molti, la miglior soluzione pensionistica per tutti. E’ tuttavia difficile immaginare che proprio per questo tutte le forze politiche siano d’accordo sull’attuazione di tale meccanismo.

Per martedì e mercoledì le ultime notizie hanno confermato l’appuntamento con le nuove riunioni con i tecnici della maggioranza e forze sociali, che solo qualche giorno fa hanno incontrato l’associazione degli industriali. Al centro dell’incontro tema dell’occupazione, con la definizione di  nuovi aiuti sociali e una riduzione dei licenziamenti, e delle novità per le pensioni necessarie proprio per il rilancio dell’occupazione giovanile che, come spesso ribadito, diventerebbe volano di una ripresa economica necessaria. Al termine della riunione è stato messo a punto un documento comune su nuovi sussidi e misure sociali e altro grande capitolo toccato è stato quello delle novità per le pensioni, con misure che guardino innanzitutto al reddito pensionistico familiare e non del singolo, come già spiegato dal presidente dell'Istituto di Previdenza, puntando, per prima cosa, all'aumento delle pensioni più basse e quindi alla definizione di novità per le pensioni che sostengano concretamente il ricambio generazionale necessario, come ribadito dalle ultime notizie, per una nuova spinta alla produttività.

Stando alle ultime notizie, poi, dalla riunione sarebbe emersa anche una posizione piuttosto critica nei confronti della mini pensione che sta portando avanti la maggioranza e che, dunque, continua a non piacere e su cui continua ad esserci molto scetticismo: il timore di tanti è che si tratti di una novità per le pensioni poco efficace, considerando che è troppo limitata e penalizzante così come modulata attualmente, e che si possa rivelare un ennesimo inutile spreco di budget. E proprio per evitare tali sprechi dovrebbero essere ben pensate le misure da attuare, vista la poca disponibilità, mentre si guarda con grande attesa al termine delle trattative europee per capire se l’Italia otterrà o meno dalla Comunità l’extra budget richiesto. Le ultime notizie emerse dalla recente riunione tenutasi tra Germania e Italia non sono state molto chiare e hanno confermato una posizione di particolare perplessità sulla questione da parte della Germania, leggermente ammorbiditasi a causa del violento terremoto che ha colpito il Centro Italia, radendo al suolo diversi paesi per cui sarà necessario avviare un piano di ricostruzione e opere di messe in sicurezza per cui sarà necessario un budget consistente, motivo per il quale l’Europa potrebbe effettivamente muoversi.

La concessione dell’extra budget potrebbe essere sostenuta anche dalle ultime notizie sull’andamento del Pil la cui stima aggiornata sarebbe migliore rispetto alla crescita zero che era stata comunicata l'ultima volta. Stando alle ultime notizie Istat, nel secondo trimestre la crescita è stata zero rispetto al trimestre precedente, ma ha migliorato il dato annuo, in aumento da +0,7% a +0,8%. La stima non rispecchia le ultimissime attese della maggioranza che aspettava un rialzo ma sottolinea una variazione acquisita per il 2016, che sale da +0,6% ad un +0,7%.  

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il