BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 41, quota 100 da Di Battista, Baldassari, Salvini

Le recenti affermazioni e posizioni su novitÓ per le pensioni di Di Battista, Salvini, Baldissari: ancora critiche nei confronti della politica del premier




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:01): Le critiche e le delusioni sugli effetti e i risultati non ottenuti fanno dire finalmente ancora più in maniera decisa da parte sia dell'opposizione ufficiale che da quella interna come le novità per le pensioni siano fondamentali per riuscire a sbloccare occupazione e produttività. E proprio sulle novità per le pensioni punta il dito chiaramente per cambiare marcia proprio Salvini ma non solo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01)Si muove in modo decisivo l'opposizione ribadendo che sia i progetti fatti o in svolgimento sono una delusione e non hanno ottenuto gli effetti sperati. Non solo, tanti argomenti sono bloccati e bloccano la nazione come le novità per le pensioni.

Abolire le ricche pensioni degli alti esponenti istituzionali e aumentare le pension più basse: queste le ultimissime novità per le pensioni rilanciate da Alessandro Di Battista del Movimento 5 Stelle, misure ribadite che dimostrano ancora una volta come il tema delle novità per le pensioni continui ad essere centrate per un M5S che, come ben sappiamo, ha sempre fatto dell'assegno universale per tutti il suo cavallo di battaglia. Si tratta, però, di una misura che sembra essere stata dimenticata dall'attuale maggioranza, nonostante sia importante, come del resto dimostrato da tutti gli altri Paesi europei dove èè già in vigore. Di Battista non è nuovo al pieno sostegno a novità per le pensioni, come del resto tutto il suo Movimento, senza dimenticare che lo stesso M5S ha appoggiato la Lega nella sua intenzione di lanciare la proposta di totale abolizione delle attuali norme previdenziali.

Una proposta respinta perchè definita anticostituzionale ma ciò non toglie che il Movimento 5 Stelle ha continuano fortemente a puntare sulle novità per le pensioni, da quelle di uscita prima, con particolare attenzione a novità per le pensioni di quota 100 e novità per le pensioni di quota 41, all'aumento dei trattamenti pensionistici più bassi. Da sempre contro le attuali norme previdenziali e fortemente critico nei confronti dalla politica portata avanti dal premier il leader della Lega Matteo Salvini che non perde occasione per attaccare l’operato di una maggioranza che, sotto certi aspetti secondo Salvini, si sta rivelando decisamente fallimentare. Solo qualche giorno fa, infatti, come riportano le ultime notizie, Salvini ha sottolineato come gli ultimi dati, nonostante il grande impegno che il premier dice di averci messo a sostegno dell’occupazione, attestino un tasso di disoccupazione giovanile sempre elevato, risalito al 39,2%.

La posizione critica del leader della Lega sarebbe chiaramente nei confronti delle scelte sbagliate di investimento fatte dal premier che avrebbe sprecato così miliardi di euro in misure occupazionali che, così come emerge, non hanno portato i risultati sperati quando invece sarebbe stato preferibile investirli in novità per le pensioni, soprattutto di uscita prima, che non soltanto avrebbero avuto maggiori vantaggi anche in termini occupazionali rispetto alle novità approvate proprio per un rilancio lavorativo, che ha deluso le aspettative, visto il turn over che avrebbero innescato, ma anche in termini di risparmi, seppur nel lungo periodo, derivanti dalle penalità imposte da ogni piano di prepensionamento a carico del lavoratore che avesse deciso di andare in pensione prima rispetto all’attuale soglia anagrafica fissata, troppo elevata, soprattutto per determinate categorie di lavoratori.

E stiamo parlando soprattutto di coloro che hanno iniziato a lavorare sin da giovanissimi, cioè a 14, 15 anni, e di chi è impegnato in attività pesanti e faticose. Ed è proprio per questo che Salvini ha sempre puntato su novità per le pensioni di quota 100, sostenendo anche la quota 41, insieme alla necessità di aumentare il valore delle pensioni più basse. Molto critico nei confronti della novità per le pensioni con mini pensione il presidente del Centro Studi Economia Reale, Mario Baldassarri, che ha definito questa modifica una imitazione del meccanismo di cessione del quinto dello stipendio, chiaramente ritenendolo poco efficace come sistema per permettere ai lavoratori di andare in pensione prima. Secondo Baldassarri il problema delle pensioni italiane è l'ingiustizia sociale sempre più grande che deriva dal fatto che mentre alcuni possono ancora godere di un pensione finale derivante da un calcolo retributivo, molto più vantaggioso e che soprattutto garantisce un trattamento più elevato, i 'nuovi' pensionati sono soggetti a quel calcolo contributivo che invece penalizza.

E le novità per le pensioni reali dovrebbero partire dal colmare questo gap, in modo da rimettere innanzitutto in perfetto equilibrio l'intero sistema previdenziale. Una volta ristabilita equità da questo punto di vista, si potrà procedere con quelle novità per le pensioni di uscita prima che, come da tanti proposto, dovrebbero essere differenziate in base alla tipologia di lavoro, per sostenere, per esempio, coloro che sono impiegati in attività faticose e pesanti che certo non possono essere equiparati a professori o manager.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il