BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa terzo ciclo nuovo 2016 se fatto ora potrebbe non valere nulla

Quante graduatorie di merito riusciranno a essere approvate in tempo utile per le nomine dei vincitori?




Non sono solo i ritardi nell'attivazione del Tfa terzo ciclo a rappresentare una spia di qualche corto circuito di troppo nel mondo della scuola. Ma c'è anche la vicenda del concorso e dunque delle assunzioni a dimostrare con la tabella di marcia prefissata dal Ministero dell'Istruzione rischia di saltare. A oggi ovvero a poco più di una settimana dall'inizio del nuovo anno scolastico, il concorso per docenti non è ancora concluso. Stiamo parlando di una procedure che sull'intero territorio nazionale ha coinvolto 175.000 candidati per 63.712 cattedre. Tanto per dare qualche numero, è arrivato a conclusione il 7% del lavoro, nel 92% del tempo a disposizione.

A rivelarlo è stato Tuttoscuola sulla base dei dati degli Uffici scolastici regionali: "A due settimane dal termine del 15 settembre per la nomina in ruolo dei vincitori del concorsone per docenti, solo 111 delle 1.484 graduatorie finali previste sono pronte". A metà agosto aveva concluso la correzione delle prove scritte circa il 60% delle commissioni, e sono tante quelle per le quali non si è ancora chiusa la correzione degli scritti. Delle 111 graduatorie si prevedevano 2.959 posti a concorso, ma per effetto dei tanti candidati bocciati attestati intorno al 55%, il numero dei vincitori risulterà insufficiente per assicurarne l'intera copertura.

Quante graduatorie di merito riusciranno a essere approvate in tempo utile per le nomine dei vincitori? Secondo Tuttoscuola saranno 700-800. Vi sarebbe la copertura di 13-15.000 posti, ma rimarrebbero vacanti per i prossimi due anni tra i 5.400 e i 6.200 posti. Facendo una proiezione sulle procedure fuori tempo massimo, il totale dei posti vacanti per il triennio potrebbe superare le 20.000 unità. Per le altre graduatorie sarà inevitabile lo spostamento di un anno degli effetti delle graduatorie di merito. Le conclusioni sono facili da intuire: molti vincitori entreranno in servizio con un anno di ritardo in un contesto in cui il tasso di bocciati è stato superiore alle aspettative iniziali e il Tfa ordinario continua a farsi desiderare.

Dal Miur non ci sono comunicazioni ufficiali, anche perché il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini è stata impegnata a incontrare i sindaci di Amatrice, Acquasanta Terme, Arquata, per discutere della riapertura delle scuole. Il Ministero prevede un avvio regolare, al massimo pochi giorni di ritardo considerando le difficoltà delle tante frazioni, 69 solo per Amatrice. I luoghi dove installare i campi scuola sono stati già individuati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il