BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41, quota 100 novità ufficiali peggiorative Ministri, Renzi con novità contradditorie

Dalla nuova riunione della Bce alla ripresa degli impegni di gruppi online e in Aula: le nuove tappe di discussione di novità per le pensioni




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:38):  E poi di base continuana ad esserci un errore che continuiamo a ripetere e non ci stancheremo mai di dirlo e che viene accentuato con il voler fare tutto e male di queste ultime notizie. 
Come si fa con pochi margini disponibili a perseguire la novità per le pensioni peggiore, senza neppurla migliorarla, ma anzi togliendo budget e forse aggiungendo anche un ruolo alle imprese che prima giustamente era stato tolto?
E l'accrescere delle pensioni dei livelli inferiori se fatto con poco budget come può essere efficace sia per chi lo riceve, sia un quadro generale di miglioramento della domanda e dei consumi? Lo stesso quesito ce lo si può porre per le novità pensioni mini che se risulteranno un ennesimo flop non porteranno a nessun nuovo occupato e quindi ad un miglioramento della fiducia e dei consumi sia dei giovani assunti che dei nuovi pensionati. Le novità per le pensioni oltre che per giustizia etica devono servire anche per aiutare a rimettere in modo il quadro generale. E così non vengono fatte e nemmeno concepite.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12:39): Abbiamo fatto una carrellata delle novità per le pensioni negative delle ultime notizie e ultimissime con una serie di peggioramenti ufficiali che si stanno susseguendo ma anche errori e contraddizioni tra Ministri. Alcuni Ministri e vice, infatti, continuano ad affermare che non c'è spazio per le novità per le pensioni, per nessuna, altri invece rilanciano solo alcune novità per le pensioni.

Ad esempio, Calenda afferma che non c'è spazio per le novità per le pensioni, come aveva fatto Zanetti, mentre il Dicastero dell'Occupazione aggiunge di volere continuare il percorso sugli assegni universali per i più indigenti. Ma con quali budget? Altri esponenti bocciano completamente le mini pensioni, ad esempio, Sacconi o hanno parecchi dubbi come il Presidente dell'Istituto di Previdenza, mentre altri la rilanciano con forza come unica novità per le pensioni vera come Nannicini. Dove sta la verità?


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:33): Tutto cambia ancora ufficialmente come da ultime notizie e ultimissime riportate non solo da ieri, ma che si susseguono dette tra quelli che dovrebbero essere i decisori principali sulle novità per le pensioni e sono tutte novità per le pensioni in peggioramento invece che in miglioramento.  Vediamo i motivi:

- pensioni novità per quelle inferiori solo 24 ore fa si pensava si mirasse ad un aumento semplice di una tantum precisa ora si ritorna a tentennare, proporre metodi complessi e diminuire i beneficiari

- pensioni novità con le mini pensioni sembrava si dovessero migliorare dopo le tante critiche, anche aspettando, non facendole subito. E invece si rilancio ma con meno budget ( 500 milioni) con pochi beneficiari e con contraddizioni sulla riduzione (Il Premier parla di 30-40 euro, tutti parlano di almeno 6%-7%). E si ritorna a parlare dell'esigenza di una partecipazione anche delle aziende.

- pensioni novità quota 41 non se ne parla più ufficialmente salvo poi spuntare contributi figurativi nemmeno di alcuni mesi annui e con budget limitatissimi.

- pensioni novità per occupazione faticosa già rimandate da destinarsi perchè non si riesce a trovare uan definizione comune...

- pensioni novità quota 100 che doveva essere la migliore, che avrebbe a parole, la convergenza di tutte le forze e che doveva essere ripresentata dopo la sosta. Tutto tace.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:03): E si attendevano anche risposte da parte degli esponenti e delle autorità presenti a Politics, con anche presenti dei rappresentati di quota 41 dei Gruppi Online. Ma nulla è stato detto sulle novità per le pensioni e non sono stati nemmeno presentati o fatti parlare. E cresce lo scontento sui social e non solo non solo per questi fatti, ma anche per le continue smentite e contraddizioni delle ultime notizie e ultimissime in un quadro sempre più complesso da interpretare.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:10): Saranno due i cardini delle novità per le pensioni come riportano le ultime notizie e ultimissime dette dal Premier stesso ieri sera in televisione. L'aumento delle pensioni più basse, con un sistema da studiare e le mini pensioni. Non ha parlato di quota 41, ma nemmeno di quelli che vengono considerati come novità per le pensioni più certe come il cumulo dei contributi senza oneri. Ha fatto uno schema molto generale che lascia, però, dei dubbi su come verranno fatte le stesse mini pensioni, ma non solo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:17): Il ritorno in Aula vede protagonista in modo particolare il Comitato Ristretto per le novità per le pensioni che dovrà decidere come muoversi e se e cosa avanzare di concretamente non tanto e non solo nel documento programmatico ma soprattutto dopo. Si parlava prima della sosta di quota 100, di una norma unica finalmente pronta, da portare trasversalmente avanti. Ma di questa non c'è traccia nelle ultime notizie e ultimissime, vedremo cosa succederà, ma sembra assolutamente difficile che al momento, purtroppo, venga portata avanti per diveris motivi che vedremo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): Sono tanti i centri di confronto e di decisione da tenere sotto controllo per capire quale direzione prenderanno le novità per le pensioni. Ci sono quelli classici, come le Aule, quelli sovranazionali, come la Bce, ma anche quelli più mediatici, come i talk show, utili per raccogliere ultime e ultimissime notizie ma anche pre creare pressione e interesse sempre sulle novità per le pensioni

E’ attesa per giovedì prossimo la nuova riunione della Bce, che sarà ancora una volta importante per conoscere andamento e prospettive dell’economia italiana, occasione in cui verrà comunicata la decisione (molto probabile) la decisione di prolungare il cosiddetto Quantitative easing, programma di acquisto dei titoli di stato, anche oltre il prossimo mese di marzo 2017, tempo in cui dovrebbe scadere, ma anche in cui saranno rese note le ultime notizie sulla crescita dell'Eurozona che, secondo le previsioni, sarà rivista al ribasso. Un risultato che potrebbe rivelarsi decisamente negativo per l'attuazione di numerosi nuovi provvedimenti al vaglio della maggioranza italiana e importanti proprio per la stessa crescita, a partire dalle novità per le pensioni. La posizione della Bce e sul da farsi con il Qe sarà valutato in base alle posizioni anche della Comunità, da cui si attendono risposte ufficiali sulla richiesta, sempre italiana, di concessione di un extra budget che permetterebbe di avere ulteriori magrini di intervento. Il premier ha rilanciato nelle ultime settimane questa richiesta in occasione dei nuovi vertici tenutisi, ma le ultime notizie provenienti dalla stessa Comunità non sembrano aprire a eventuali prospettive positive di concessione di nuovo budget se non per la definizione di sostegni necessari per risolvere i problemi creati da eventi catastrofici come il tragico terremoto che ha colpito il Centro Italia la scorsa settimana. Poco, dunque, se non nulla, dovrebbe valere il budget per ulteriori novità.
 
Nell’attesa di sapere come andrà la nuova riunione della Bce, si ritorna a discutere di novità per le pensioni anche in televisione, che negli ultimissimi mesi soprattutto è stata la piazza più viva di discussione delle modifiche pensionistiche necessarie soprattutto, come continua ad emergere dalle ultime notizie, per determinate categorie di lavoratori che sono stati fortemente penalizzati dall’entrata in vigore delle attuali norme pensionistiche e cioè coloro che sono entrati sin da giovanissimi nel mondo occupazionale, a 14, 15 anni, e chi è impiegato in occupazioni decisamente faticose e pesanti, persone che sono state bruscamente bloccate nel loro percorso verso il pensionamento, costrette a rimanere a lavoro pur avendo maturato 40, 41 anni di contributi. Una vera e propria ingiustizia sociale che molto spesso viene portata in tv e che è al centro degli interessi dei gruppi online che stanno diventando sempre più partecipi dei dibattiti sulle pensioni.

Domani, martedì 6 settembre, su Rai 3 in prima serata saranno, per esempio, ospiti di ‘Politics’, la nuova trasmissione-talk show che ha sostituito Ballarò, i due rappresentanti del gruppo ‘Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti’, che hanno già lanciato diverse iniziative di partecipazione per rilanciare con forza la necessità e l’urgenza di novità per le pensioni di quota 41, cercando di allontanare l’ipotesi di mini pensione che continua ad essere particolarmente contrastata: troppo limitata e troppo penalizzante secondo gli esponenti dei gruppi online, posizione, però, condivisa dai cittadini e da diverse forze politiche. Ma si prospetta come l’unica novità per le pensioni su cui si può lavorare, perché richiederebbe rispetto ai miliardi necessari per quota 41 e quota 100 un budget decisamente inferiore. Si stimano, infatti, circa 500 milioni, al massimo 700.  

Si ritorna a discutere di novità per le pensioni, da questa settimana, anche in Aula, al Comitato ristretto per le pensioni a Montecitorio, dove è particolarmente attesa la presentazione di un nuovo testo unico per il rilancio della novità pensione di quota 100. Questo nuovo testo unico era stato annunciato già prima dello stop, quando la stimata cifra necessaria per l’attuazione di novità per le pensioni di quota 100, compresa tra i 7 e i 10 miliardi di euro, era stata considerata decisamente troppo elevata perché si potesse portare avanti, in queste condizioni di grandi difficoltà economiche, questo piano di uscita prima, pur essendo stata considerata la novità per le pensioni ideale per risolvere i problemi creati dall’entrata in vigore delle norme attuali e per ristabilire l’iniquità sociale generata. La domanda che, dunque, sorge spontanea è quale sarà la conclusione delle discussioni in vista della definizione delle misure ufficiali da approvare entro la fine dell'anno? E se e quali novità per le pensioni saranno effettivamente previste?

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il