BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Disoccupazione: come fare ad avere e fare domanda nuovo assegno disoccupati SIA. Compilare modulo, scaricare, regole

Cos’è il nuovo assegno Sia, come funziona e come compilare correttamente il modulo per la domanda: le istruzioni da seguire




E’ il nuovo assegno sociale pensato per sostenere le famiglie meno abbienti che vivono in condizioni di grandi difficoltà economiche, molti lo hanno definito una revisione della social card già esistente, altri, invece, il primo passo verso l'approvazione dell'assegno universale, misure a sostegno, appunto, di chi è più in difficoltà a causa della perdita del lavoro e che ancora non può andare in pensione. Stiamo parlando del nuovo assegno Sia (Sostegno per l'Inclusione Attiva), che sarà erogato sulla base del valore Isee familiare e prevede un importo minimo di 80 euro suscettibile di rialzi a seconda della composizione del nucleo familiare, potendo arrivare così fino ad un massimo di 400 euro da erogare ogni mese. I requisiti per richiedere il nuovo Sia prevedono: l’essere cittadini italiani, comunitari o extra comunitari con regolare permesso soggiorno di lungo periodo; essere residenti in Italia da almeno due anni; avere un Isee inferiore o pari a 3mila euro e non bisogna essere titolare di alcun altro sussidio di disoccupazione.

E ancora, bisogna avere nel proprio nucleo familiare un figlio minorenne, o figlio disabile, o donna in gravidanza; e assolutamente non possedere un veicolo immatricolato 12 mesi prima della presentazione della domanda, o autoveicoli con una cilindrata superiore ai 1.300 cc, o motoveicoli con una cilindrata superiore ai 250 cc immatricolati da tre anni.

Per ottenere il nuovo assegno sociale la condizione da soddisfare obbligatoriamente, pena la non erogazione del beneficio, è quella di aderire a progetti di inclusione attiva lavorativa che aiuterebbero i cittadini nella ricerca di una nuova ricollocazione occupazionale.  In particolare, il progetto di inclusione attiva coinvolge tutti i componenti del nucleo familiare e prevede specifici impegni per adulti e bambini e le attività previste possono riguardare i contatti con i servizi, la ricerca attiva di lavoro, l’adesione a progetti di formazione, ma anche frequenza e impegno scolastico.

Per richiedere il nuovo assegno Sia è necessario presentare domanda compilando l'apposito modello di richiesta dell'assegno. E' possibile inviare la richiesta dallo scorso 2 settembre, presentando la domanda al proprio Comune di residenza che entro 15 giorni invierà il modello compilato e relativa documentazione all'Inps. Toccherà poi all'Istituto di Previdenza valutare le domande presentate, verificando che ogni soggetto richiedente soddisfi i requisiti previsti e quindi procedere all'accettazione o meno della domanda stesso. In caso di risposta positiva alla richiesta di assegno Sia, il richiedente riceverà una card carica dell'importo lui spettante e la somma sarà erogata da allora in poi ogni due mesi.

Il modello si compone del frontespizio che riporta le condizioni per mantenere l’assegno e cioè che i requisiti economici e familiari non cambino per tutta la durata del beneficio, che in caso contrario potrebbe essere anche revocato; la revoca del beneficio se il richiedente non aderirà al progetto per l’inclusione attiva; revoca o esclusione dal beneficio decise dai Comuni se le condizioni di indigenza non sono effettivamente tali; delle successive pagine dove devono essere inseriti dati anagrafici e situazione economica e familiare del richiedente; e dei quadri A, B, C, D.

Di seguito le regole da seguire per evitare errori. Il Quadro A contiene i dati anagrafici del soggetto che richiede il beneficio e che, se erogato, sarà il titolare della card; nel Quadro B devono essere inseriti i dati relativi a residenza e cittadinanza per poter accedere al beneficio; il Quadro C è composto dalle sezioni riguardanti i requisiti familiari; mentre nel Quadro D devono essere inseriti i requisiti economici e in tal caso la dichiarazione Isee è fondamentale per riuscire ad ottenere il beneficio. E’ possibile scaricare il modulo di richiesta del nuovo assegno Sia accedendo direttamente al sito Inps, sul link https://www.inps.it/MessaggiZIP/Messaggio%20numero%203275%20del%2002-08-2016_Allegato%20n%201.PDF.

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il