BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie buone novità mini pensioni finalmente in strategia per novità quota 100, mini pensioni, quota 41

Ancora incerte le novità pensioni da concretizzare a causa di mancanza di budget: cosa si riuscirà davvero a fare entro la fine dell’anno




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:44): Le mini pensioni finalmente potrebbero risultare un inizio positivo per le novità per le pensioni con una serie di miglioramenti che erano stati richiesti da tanti nelle ultime notizie e ultimissime con una serie di buone novità finalmente apportate. Sottolineiamo subito che rimangono dei limiti e ci sono sicuramente dei limiti a questo metodo che non piaceranno a molto, ma comunque è un inizio. Saranno, come delineate dalle indiscrezioni delle ultime notizie e ultimissime, dedicate soprattutto ad una fascia di persone o meglio ad una serie che non pagheranno penalità se non occupati o con reddito lordo entro i 1500 euro. Oppure per persone che avranno queste altre condizioni articolari come gravi malattie, invalidità o che devono curare familiari che hanno questi problemi. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:47): Nonostante i dubbi sulle cifre e i numeri rimangonoe  sono uno dei limiti che andremo a vedere anche rispetto alle ultime novità e ultimissime sulle novità per le pensioni che finalmente arrivano positive, finalmente qualcosa si muove per le novità per le pensioni in senso positivo. E stiamo parlano delle mini pensioni di cui migliora nettamente il funzionamento se dovessero essere confermate le indiscrezioni

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:17): Ed è la stessa conclusione a cui è arrivato anche il Centro Studi Ambrosetti che ha spiegato come manchino strategie forti per l'economia e il suo rilancio nel breve-medio termine e sempre nello stgesso arco di tempo le previsioni Istat sono negative. Ci vuole la forza di un rilancio che sempre secondo Confidustria, ma anche Confartigianto nelle ultime notizie e ultimissime confermato, deve passare anche dalle novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:33): A questo punto si comprende come la questione budget sia un problema non solo per le novità per le pensioni, ma per tutto. Si rischia leggendo bene le ultime notizie e ultimissime legate ai numeri, una serie di norme che mantengano lo status quo e, dunque, che facciano richiare di peggiorare la situazione invece di novità per le pensioni e altri argomenti che possono creare lo shock economico tanto rcihiesto.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:02): Nonostante non si trovino i margini, o non si vogliono trovare, per le novità per le novità per le pensioni che davvero farebbero fare un salto di qualità da tutti atteso, nelle ultime notizie e ultimissime è comparsa l'idea di aumetare fino a 1,5 miliardi il Fondo di Indigenza che sarà poi quello per l'assegno universale in futuro (almeno dieci anni). Ora questi miliardi da dove verranno presi? Da quelli precedentemente detti? Sarebbe un suicidio. Ne rimarebbero 500 e per che cosa? Impossibile, ma mai dire mail.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:03): Se viene fatto come si vorrebbe far credere dalle ultime notizie e ultimissime qualcosa deve rimanere fuori per forza e così in questo caso quota 41 sembra essere la novità per le pensioni predestinata a non esserci almeno al momento. Ma se novecento milioni di euro erano pochi per le novità delle pensioni costituite dalle mini pensioni la riduzione a cinquecento milioni di euro fa capire come sarà una novità destinata a pochi, pochissimi e probabilmente un insuccesso. La restante parte, un milione circa, andrebbe per accrescere le pensioni inferiori. Ma sarebbe davvero quelle poche che potrebbe essere prese in considerazione e, infatti, si sta pensando di utilizzare quozienti familiari e altri principi simili. Ma non è finita qui.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): Per fare bene le novità per le pensioni sarebbero stati necessari 7 miliardi di euro o nel migliore dei casi anche tra gli 8-10 miliardi annui. Detto che questo non si può fare, si può iniziare a intraprendere un cammino per le novità per le pensioni ed è quello che diversi esponenti hanno voluto e stanno portando avanti come nelle affermazioni delle ultime notizie e ultimissime. Il nodo vero, però, è che le cifre svelano se non un bluff quantomeno l'impossibilità di fare bene come si dice. Con 2 miliardi di euro, non si possono fare novità per le pensioni insieme che contemplino quota 41, mini pensioni (serie!) e un aumento delle pensioni a livello inferiore. Se viene fatto, come vedremo, è un pasticcio che non ha nessun senso.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): Se ci sono strategie per le novità per le pensioni come quota 100 che è chiaro che siano del tutto non fattibili al momento (poi per i veri motivi si dovrebbe scrivere un altro articolo) ci sono ulteriori novità per le pensioni che vengono costantemente rilanciate dalle ultime notizie e ultimissime ma che le stesse cifre fanno capire che non sono vere così come sono presentate. E quel che è peggio è che con cifre minori e più veritiere sarebbero pressochè inutili.

I conti non tornano e probabilmente, come già ipotizzabile dalle ultime notizie circolate, le novità per le pensioni più importanti come quota 100, quota 41, mini pensione estesa a tutti e con minore penalità saranno rimandate. Le intenzioni della maggioranza di agire con queste novità per le pensioni sono state smentite ancora una volta dalle cifre che non riuscirebbero a coprire l’attuazione di queste misure. A questa situazione di mancanza certa, si aggiunge l’incertezza sulla risposta da parte della Comunità alla richiesta avanzata dall’Italia di concessione di un ulteriore extra budget, concessione che potrebbe, se non del tutto, cambiare leggermente le carte in tavole, aprendo a nuovi possibili margini di intervento, anche sulle novità per le pensioni. In riferimento a queste ultime però, quota 100 e quota 41, visti i costi che comportono, vale a dire una cifra compresa tra i 7 e i 10 miliardi per novità pensioni di quota 100 e tra i 4 e i 5 miliardi per la quota 41.

Proprio per questi budget su entrambe le modifiche sembra essere calato il silenzio anche se la prima per tanti avrebbe rappresentato la migliore soluzione pensionistica per tutti e la seconda la soluzione migliore per chiudere, finalmente, la questione di tutti quei lavoratori che sono stati fortemente penalizzati dalle attuali norme, tra coloro che sono entrati nel mondo occupazionale a 14, 15 anni, quindi giovanissimi, e chi ha trascorso una vita intera impiegato in attività pesanti e faticose ed è ancora costretto a farle, a causa dell’allungamento dell’età pensionabile per tutti che non ha tenuto conto delle particolari categorie di lavori appena citate. Messe dunque da parte queste novità per le pensioni, ormai quasi certamente rimandate a tempi migliori dal punto di vista economico, incertezza regna ancora sul piano di aumento delle pensioni più basse, che ancora non si sa quando e come verrà attuato e in che modo, e sulla novità pensione di mini pensione, con novità che sono del tutto cambiate rispetto alle richieste di modifica presentate per questo sistema.

Se, infatti, era stato detto che per questa novità di mini pensione si sarebbe potuto aumentare il tesoretto da investire, portandolo fino a 1,5 miliardi di euro, per estendere la mini pensione e renderla più conveniente rispetto a quanto messo a punto dalla maggioranza che non ha per niente convinto, con il nuovo progetto ipotizzato dall’Istituto di Previdenza, ma che alcuni stanno guardando con interesse, la mini pensione potrebbe essere modificata sì ma diventando ancor più limitata e tornando all’impiego di u budget di appena 500 milioni di euro. Secondo le ultime e ultimissime notizie infatti, la mini pensione potrebbe diventare una sorta di assegno universale ed esser concessa solo a coloro che vivono in condizioni di indigenza. Si tratta di un meccanismo studiato dall’Istituto per rendere la mini pensione utile, considerando che così come modulata al momento non lo sarebbe e richiederebbe di diventare solo l’ennesimo inutile spreco di budget senza capacità di portare ad alcun risultato concreto da un punto di vista di vantaggi.

In questo contesto di erogazione della mini pensione alle persone più in difficoltà, attraverso la valutazione della situazione economica non del singolo ma sulla base del quoziente familiare definito in base al valore Isee, potrebbero tornare ad avere un ruolo partecipativo anche le imprese. Tra aumento delle pensioni più basse, mini pensione e cumulo da rendere gratuito, al momento una delle novità per le pensioni più certe insieme alla cancellazione delle penalità per chi va in pensione prima dei 62 anni impiegato in occupazioni pesanti, si arriverebbe alla necessità di un budget di almeno 4 o 5 miliardi di euro che, tra l’altro, non basterebbero nemmeno per fare tutto tanto bene come si vorrebbe, considerando che, per esempio, in riferimento all’aumento delle pensioni più basse, tale aumento sarebbe di appena qualche decina di euro, circa 40, al massimo 50, che, sappiamo bene, potrebbero non servire molto per dare quella nuova spinta ai consumi tanto auspicata.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il