BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni in meglio riviste, quota 41, pensioni più basse incerte, nulla quota 100

Migliorano le novità per le pensioni a livello di mini pensioni, mentre sulle pensioni inferiori si stanno cercando ancora dei metodi convincenti




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:50): Un ultimo tentativo per quota 100 potrebbe essere fatto in Aula dal Comitato Ristretto per le novità per le pensioni che sta preparando un testo unico molto simile a quello già depositato, ma concordato con tutte le forze. Prima delle ferie, veniva ancora confermata tale intenzioni spiegando che si sarebbe mostrato che c'erano tute le coperture e la convergenza di tutti dalle ultime notizie e ultimissime. Le stesse, però, che al momento non riportano più questa novità per le pensioni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:54): Ferme anche al momento le novità per le pensioni per quota 41, ma potrebbero essere inserite anche nelle mini pensioni, se venissero considerate anche le attività faticose...ma al momento nelle ultime notizie e ultimissime non è previsto. Nulla, come sempre, per quota 100.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:26): Finalmente le mini pensioni sembrano ricevere una svolta positiva come da ultime notizie e ultimissime. Rimangono delle criticità e dei problemi che poi vedremo, ma sicuramente ci si inizia a muovere in una direzione perlomeno interessante. Il meccanismo di questo metodo per le novità per le pensioni garantirebbe zero cambiamenti negativi alla pensione per chi è senza occupazione o per chi è entro i 1500 euro lordi di pensioni. Si ragionerebbe, poi, di far entrare sempre a zero negatività chi fa o ha fatto occupazioni pesanti, persone con malattie gravi, invalidità e/o chi li deve seguire. Rimangono, invece, al palo le novità per le pensioni più basse dove si cerca ancora di far quadrare il cerchio come spiegato sotto. Vedremo, comunque, i limiti di questa novità per le pensione che, comunque, come detto contiene per la prima volta delle novità e degli elementi positivi.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:27):  Vi sono almeno due idee, se non tre di metodi per le novità per le pensioni per aumenatre le pensioni più basse che necessariamente non saranno le minime. E nelle ultime notizie e ultimissime se prima sembrava prevalere l'aumentod i una tantum semplificata di tutte le pensioni minime, ora, invece, per problei di budget, sembra prevealere quello con l'aumento di una mensilità. Ma i paletti come abbiamo visto saranno rigidi e non riguarderanno una singola pensione, bensì tutta la situazione anche familiare

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): Non c'è ancora lo schema definitivo sull'aumento delle pensioni più basse nel contesto delle novità per le pensioni, ma secondo le ultime e ultimissime notizie, se oggi lo stipendio aggiuntivo viene percepito da coloro che hanno un reddito non superiore a 1,5 volte il trattamento minimo, 750 euro al mese, circa, dal 2017 la soglia dovrebbe salire a 1.000. Ma non è escluso un innalzamento anche dell'importo, che oggi va dai 336 ai 504 euro a seconda della carriera contributiva e potrebbe essere maggiorato del 25%.

Aumentare le pensioni più basse con l’ipotesi di aumentare l’importo della mensilità in più percepita da chi percepisce assegni pensionistici inferiori ai 750 euro: questa una delle ultime novità per le pensioni ipotizzate dalla maggioranza da inserire nella prossima Manovra. Non solo dunque piano di uscita prima con mini pensione, che deve ancora essere ben definita, e cumulo gratuito di tutti i contributi previdenziali, ma anche attenzione volta a chi si vive in condizioni di indigenza. Probabilmente il progetto cui si lavorerà sarà quello di sostenere coloro che percepiscono fino a 750 euro al mese piuttosto che prevedere l’aumento di cui tanto si era parlato per gli assegni da 500 euro al mese, perché secondo tanti sarebbe complicato calcolare gli aumenti sulla base dell’Isee del nucleo familiare, perché parte dell’assegno calcolato non è coperto dai contributi versati nel corso della vita lavorativa.

Considerando i redditi percepiti dal coniuge e della ricchezza immobiliare e mobiliare complessiva, meccanismo che porterebbe il numero di coloro che vedranno le pensione aumentarsi dai 3,5 milioni delle stime correnti a circa un milione di pensionati interessati e, in vista del prossimo voto costituzionale d’autunno, significherebbe nuovi ulteriori voti che potrebbero portare alla vittoria del sì. Il punto è che, come confermano le ultime notizie, il budget a disposizione dell’attuazione delle novità per le pensioni è di due miliardi di euro, un margine decisamente stretto per riuscire a mettere in atto tutte le novità per le pensioni al vaglio della maggioranza, tra piani di uscita prima e aumento delle pensioni più basse.

Tra le altre possibili ipotesi di aumento delle pensioni, anche quella di un rialzo una tantum che dovrebbe sempre interessare coloro che si ritrovano a vivere in condizioni di maggiori difficoltà economiche, sulla base della valutazione dell’Isee del nucleo familiare e non considerando esclusivamente la situazione economica del singolo componente dello stesso nucleo. Stando alle ultime notizie rese note dal Dicastero dell’Occupazione, l'aumento delle minime potrebbe essere erogata una tantum a luglio e basandoci sugli attuali dati Inps la platea dei beneficiari sarebbe di circa 2,2 milioni di pensionati. Non resta che attendere, dunque, i prossimi giorni e le prossime settimane per capire come si orienterà la maggioranza in maniera definitiva in vista della nuova norma di bilancio, in base soprattutto alla disponibilità del budget da impiegare per le novità per le pensioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il