BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie su quota 100, quota 41, mini pensioni da Brunetta, Bersani, Carasi

Le ultime posizioni e affermazioni di Bersani, Brunetta, Carasi su prossime mosse necessarie dalla maggioranza ed effetti novitÓ pensioni




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:06): Bersani parla chiaramente di novità per le pensioni insieme ad altri argomenti come necessari per la ripresa, ma nello stesso tempo sottolinea come alcune scelte delle ultime notizie e ultimissime potrebbero essere dettate solo per vincere il referendum e si rischia il solito ragionamento ad una tantum, senza una visione completa e di lungo periodo

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:30): Vanno a toccare diversi aspetti delle novità per le pensioni le affermazioni che abbiamo raccolto nelle ultime notizie e ultimissime tra cui:

- pensioni novità da Paolo Carasi dei comitati Online che spiega i suoi convincementi e si portavoce delle novità per le pensioni che ricercano i circa 10mila e oltre del suo comitato
- pensioni novità Brunetta che attacca la revisione delle spesa uno degli elementi che avrebbe dovuto coinvolgere le novità per le pensioni da una parte e permette di migliorare le novità per le pensioni dall'altra
- pensioni novità da Bersani che ricollega il rapporto tra voto istituzionale e novità pensioni, ma dice anche la sua proprio sulle stesse pensioni seppur non strettamente.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01): Diverse affermazioni che pur interessanti sulle novità per le pensioni o collegate in modo significativo ma non strettamente non sono probabilmente spiccate tra le ultime notizie e ultimissime, abbiamo avuto voluto sottolineare come facciamo solitamente. Provengono da diversi esponenti e pensiamo siano interessanti all'interno dei vari aspetti della questione complessa che stiamo trattando.

Ancora decisamente vivo il dibattito previdenziale che in vista della definizione delle misure ufficiali che dovranno essere approvate entro la fine dell’anno si fa sempre più intenso, allargandosi a coinvolgere ogni protagonista della vita politica, sociale e nuovi gruppi online che stanno manifestando una partecipazione sempre più attiva, rientrando tra coloro che continuano a chiedere a grande voce novità per le pensioni di quota 100 e novità per le pensioni di quota 41. Le ultime notizie si sono concentrate sull’intervento dell’ex segretario della maggioranza Bersani alla Festa dell’Unità di Catania, occasione in cui ha rimarcato la necessità di mettere a punto misure sociali, partendo proprio da quelle novità per le pensioni ormai sempre più urgenti per arrivare a novità per il rilancio dell’occupazione, capitolo quest’ultimo che, come più volte ribadito, non può prescindere dalle novità per le pensioni che permetterebbero ai lavoratori di lasciare la propria attività in anticipo rispetto agli attuali requisiti fissati. E si è dimostrato piuttosto vago nelle risposte a tutti coloro che gli hanno chiesto se gli annunci di novità per le pensioni da parte del premier siano solo una mossa strategia elettorale in vista del voto costituzionale d’autunno.

L’auspicio è che, indipendentemente dall’appuntamento del voto, si capisce l’importanza di attuare novità per le pensioni in un momento come quello che l’Italia sta affrontando in cui è necessario dimostrare di esserci tanto ai lavoratori quanto ai pensionati, ascoltando e rispondendo in modo adeguato ai bisogni reali della gente. Ed è fondamentale partire dall’affrontare temi di pensioni e occupazione anche per tornare ad affermare la forza del partito, per contrastare quel M5S che sta crescendo sempre più nei consensi degli italiani. E il primo passo potrebbe essere proprio quello di aprire alla possibilità di alcune novità per le pensioni, non soltanto in riferimento a novità pensioni di quota 100 e novità pensioni di quota 41, per cui serve comunque recuperare il budget necessario, ma soprattutto in riferimento alla mini pensione, che dovrebbe diventare più conveniente, e ad aumenti delle pensioni più basse che, se devono essere approvati, siano però consistenti, altrimenti sarebbe una misura decisamente inutile che potrebbe rivelarsi solo un ennesimo spreco di soldi.

La necessità di recupero di un nuovo budget, tanto per l’attuazione di novità per le pensioni quanto per rendere concreti altri provvedimenti che potrebbero rivelarsi fondamentali per dare nuova spinta alla crescita economica del nostro Paese, è stata rilanciata anche il capogruppo di Forza Italia a Montecitorio Renato Brunetta, che ha commentato il duro botta e risposta che c'è stato in questi ultimi giorni tra l'ex commissario per la spesa pubblica Perotti e l'attuale commissario Gutgeld. Una scontro sul piano di revisione della spesa pubblica che, come del resto le ultime notizie confermano, non è stato ancora realizzato in toto, attaccato da Perotti, proprio perchè tate misure effettuate in realtà sarebbero inconsistenti o comunque bilanciate da ulteriori spese che arriverebbero ad azzerare gli eventuali risparmi, difeso da Gutgeld che invece ha assicurato la validità di alcune decisioni.

In questo scontro, Brunetta, che ha innanzitutto ricordato che da quando si è insediato questo esecutivo non ha fatto altro che rinviare di anno in anno il pareggio di bilancio, appoggia il risultato fallimentare raggiunto alla politica economica della maggioranza sottolineato da Perotti, ribadendo la  necessità di applicazione di una reale revisione della spesa che, se appunto ben fatta, permetterebbe di recuperare quel budget necessario, attraverso tagli, riordini e revisioni di spese ed esenzioni, per attuare non soltanto novità per le pensioni positive per tutti, perché non ci sarebbe più la scusante della mancanza di disponibilità economiche, ma anche altre misure di rilancio della stessa economia.

Protagonista delle discussioni sulle novità per le pensioni in questo ultimo periodo anche Paolo Carasi del gruppo Diritti Negati Lavoratori Precoci Esodati, che si è detto pronto a qualsiasi tipo di dialogo con le opposizioni, chiudendo però al confronto con la maggioranza che finora non è riuscita mai a mantenere alcuna promessa fatta sulle novità per le pensioni e ben sappiamo quanto i gruppi online puntino soprattutto al rilancio di novità per le pensioni di quota 41 e quota 100, ponendosi, al contrario, in una posizione molto critica nei confronti di quella mini pensione che la stessa maggioranza sta portando avanti, quasi cercando di ignorare tutte le critiche e le polemiche che stanno scaturendo in merito. Vedremo nei prossimi giorni quali saranno le ultime notizie sulle novità per le pensioni che saranno comunnicate al termine di confronti in programma che coinvolgeranno esponenti della maggioranza e forze sociali, alla ricerca di una soluzione condivisa e che soprattutto possa essere, alla fine, universale e organica. Anche se questo percorso di definizione risulta ancora piuttosto complesso.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il