BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 da Renzi chiarimenti aumentano rischio flop, Di Battista, Rizzo,Juncker

Le ultime posizioni di Rizzo, Juncker e Di Battista del M5S su necessitÓ novitÓ per le pensioni e possibilitÓ di attuazione. Cosa fare




​Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12:43): Il rischio del flop dopo i chiarimenti dati dai collaboratori di Renzi è molto forte, nonostante vi siano alcuni miglioramenti per le novità per le pensioni in modo particolare per le novità per le pensioni delle mini pensioni. Il flop gira tutto interno principalmente al budget che è davvero quasi nulla se si pensa alle tante fascie che potrebbero rientrare. Poi ci sono altre novità per le pensioni che non convincono, ma quella del budget è fondamentale. E lo stesso discorso risulta per quota 41 e per chi ha ha fatto occupazioni pesanti. Al momento ed è bene sottolineare, a parte che non si conoscono i meccanismi di queste novità per le pensioni, ma non è stato stanziato nulla per loro. Cosa si può fare con 100 milioni di euro (ad esempio)?

​Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:44): Numerose ovviamente le novità per le pensioni spiegate da Renzi, ma non strettamente dai lui, ma dai suoi consiglieri che ne stanno occupando e hanno riempito le ultime notizie e ultimissime. Si delineano sempre più, ma non sono ancora decise. In modo particolare quota 41 si dorvebbe fare, ma è tutta da giocarsi e molto. Per le mini pensioni tante ombre e qualche luce, ma anche qui ci sono da chiarire alcune novità per questi meccanismi di pensione che vedremo a brevissimo Fuori del tutto, il miglior metodo ovvero quota 100. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:16):
Dopo il caos di Roma, si sta aprendo un interessante possibilità per le novità per le pensioni con Di Battista che per alcune indiscrezioni delle ultime notizie e ultimissime potrebbe addirittura sostituire di Maio. Questo appare francamente non fattibile, ma è, invece, quasi sicuro che Di Battista potrebbe crescere di ruolo. E sarebber importante per le novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:01): Si sta entrando nel vivo per le novità per le pensioni e una differenza rispetto al passato sono sicuramente i Comitati Online per le novità per le pensioni che si impegnano sul territorio e su Internet come quello da Rizzo (ma abbiamo parlato sempre di tutti, questa volta abbiamo voluto raccogliere le sue affermazioni e intenzioni) che stanno diventando sempre più protagonisti nelle ultime notizie e ultimissime almeno per tenere alta l'attenzione sull'argomento

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): Le questioni si affrontano sia internamente che esternamente o per meglio dire all'estero per quanto riguarda le novità per le pensioni. E così diventano interessanti diverse affermazioni riportate nelle ultime notizie e ultimissime da persone anche molto diverse tra loro.

Per riuscire a realizzare le novità per le pensioni tanto richieste da forze sociali e gruppi online, che riuniscono comuni cittadini, è innanzitutto necessario che la maggioranza sia effettivamente animata dalla volontà di renderle concrete cosa che, secondo Franco Rizzo del gruppo Giovani, Lavoro, Pensione, non sembra essere proprio così. Stando alle ultime notizie, non certo nuove, le uniche novità per le pensioni che riuscirebbero a modificare in maniera organica e strutturale le attuali norme previdenziali sarebbero le novità di quota 100 e le novità di quota 41 che, a causa dei loro elevati costi, sono state al momento rimandate dalla stessa maggioranza, che ha invece deciso di portare avanti un piano di prepensionamento con la mini pensione che continua ad attirare non poche critiche, innanzitutto perché sarebbe troppo penalizzante per il lavoratore che decidesse di andare in pensione prima e poi perché sarebbe una novità troppo limitata per cui potrebbe rivelarsi ancora una volta un inutile spreco di denaro per una misura che non porterebbe, di contro, alcun vantaggio. Nessun vantaggio dalla mini pensione previsto nemmeno per quel rilancio dell’occupazione giovanile che, viste le iniziali intenzioni di novità per le pensioni per lasciare in anticipo la propria attività, avrebbe dovuto essere il primo risultato derivante dall’introduzione di novità per le pensioni.

Quale potrebbe dunque essere la strada giusta di modifica delle attuali norme pensionistiche? Rizzo, ha spiegato che la maggioranza dovrebbe rendersi conto dell’urgenza di novità per le pensioni per permettere di anticipare la fine della propria attività, soprattutto alla luce delle ultime notizie sull’andamento dell’occupazione in Italia, ma anche dei dati sulle condizioni di vita di tutti quei pensionati che sono costretti a vivere con circa 500 euro al mese, non avendo la possibilità di vivere dignitosamente. La domanda che ci si pone è, dunque, quando finalmente le cose potranno concretamente cambiare? Per avere risposte più chiare lo stesso Rizzo ha annunciato una nuova manifestazione, che si terrà il 22 ottobre a Bologna, occasione durante la quale sarà riproposta alla maggioranza la questione delle novità per le pensioni e si attenderanno decisioni concrete in merito.

Nuove possibilità di introduzione di novità per le pensioni importanti potrebbero derivare dalla inaspettata apertura a nuove concessioni di margini di intervento da concedere al nostro Paese da parte del presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker, decisamente favorevole a dare al nostro Paese ulteriori possibilità di impegno nel rispetto delle regole del patto di stabilità. Queste sarebbero le anticipazioni di quanto Jucker dovrebbe dire mercoledì a Strasburgo e si sa come queste ultime notizie possano risuonare in maniera decisamente positiva per il nostro Paese, considerando che sono particolarmente attese le decisioni sulla concessione da parte della Comunità dell’extra budget richiesto dall’Italia, non soltanto per l’attuazione di novità per le pensioni, che potrebbero comprendere, con un maggiore budget a disposizione anche quota 41 se non proprio quota 100 che comunque costerebbe troppo (tra i 7 e i 10 miliardi di euro), cercando di andare oltre la mini pensione ancora criticata da tutti. Il punto è che, stando alle ultime notizie, all’interno della stessa Comunità c’è stato chi ha spiegato che un eventuale extra budget sarebbe concesso solo se usato per l’avvio delle opere di ricostruzione delle zone terremotate del Centro Italia, che comunque rappresenterebbero un volano di rilancio dell’economia puntando sul settore edile, escludendo però eventuali novità per le pensioni.   

Sempre più dalla parte delle novità per le pensioni Alessandro Di Battista del Movimento 5 Stelle, che sta guadagnando sempre più appoggi rispetto a quel Di Maio che si era già detto pronto a candidarsi a premier per sfidare l’attuale presidente del Consiglio. Tuttavia, le vicende romane che lo hanno travolto probabilmente avranno qualche conseguenza per la sua posizione. Secondo le ultime notizie, la nuova posizione di Di Battista sarebbe anche risultato della sua ferma decisione di agire per cambiare le pensioni attuali, partendo dall’abolizione delle ricche pensioni degli alti esponenti istituzionali, per arrivare all’aumento delle pensioni più basse.

In realtà, seguendo gli intenti del M5S, Di Battista sarebbe anche pronto a portare avanti tutte le altre novità per le pensioni che fanno parte proprio dello stesso programma del Movimento e che non riguardano solo aumento delle pensioni più basse e abolizione delle ricche pensioni, ma anche possibilità di pensione per tutti all’età di 60 anni; novità per le pensioni di quota 41, per permettere a chi ha iniziato a lavorare giovanissimo, cioè a 14, 15 anni, di andare in pensione prima rispetto all’attuale soglia dei 66 anni e sette mesi, per alcuni impossibile quasi da raggiungere; assegno universale per tutti gli over 50, che hanno perso la propria occupazione ma che non possono ancora andare in pensione.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il