BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie rilevanti novità si delineano mini pensioni tra novità quota 41, pensioni quota 100, doppie pensioni base

Novità per le pensioni di quota 41, pensione anticipata con mini pensione, aumento pensioni più basse tra le novità pensioni più fattibili ora. Cosa prevedono




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:47): E' da sottolineare che quello che quella che si va delineando sono novità per le pensioni ufficiali, ma non finali o già decise in quanto sono ancora molte le novità da chiarire e alcune di esse come le ultime notizie e ultimissime riportano non convincono del tutto. SI può dire che:

- pensioni novità con mini pensioni sono le più significative nonostante i problemi e i dubbi come vedremo rimangono.
- pensioni novità quota 41 ci dovrebbero essere ma molto limitate
- pensioni novità rimodulazione verso l'alto delle pensioni base fino a due volte ci sarà e sarà quello dove si spenderà di più, ma con diversi vincoli anche qui oltre che essere una novità che apre a molte critiche

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): Tre sono gli aspetti fondamentali per le novità per le pensioni che si stanno andando a delinare dalle ultime notizie e ultimissime ufficiali anche se non decise a livello normativo. Per le mini pensioni le novità per le pensioni più rilevanti seppur mancano alcuni tasselli degni di nota da non sottovalutare. Quota 41 più vicina anche se c'è da decidere vari aspetti e si cerca di allargare le persone che avranno più denaro nelle loro pensioni.

Le discussioni sulla questione previdenziale dovrebbero aver portato, almeno così sembra a parole, i loro primi risultati in materia di novità per le pensioni: ultime notizie emergono infatti su novità per le pensioni di quota 41, novità pensioni con anticipo di mini pensione e novità pensioni con aumento dei trattamenti previdenziali più bassi. L'obiettivo con cui la maggioranza starebbe portando misure e dibattiti sarebbe quello, secondo quanto dichiarato, di arrivare a garantire equità sociale tra tutti. E proprio per questo, tra i punti di partenza per le novità da attuare ci sarebbe la novità per le pensioni di quota 41, per tutelare finalmente coloro che sono entrati nel mondo occupazionale sin da giovanissimi, cioè a 14, 15 anni, e chi è impegnato in attività pesanti e faticose. Le proposte delle forze sociali per tali novità pensioni sono state cancellazione delle penalità per chi decide di andare in pensione con 41 anni di contributi e senza necessità di raggiungere alcuna soglia di età anagrafica e riconoscimento dei contributi figurativi, di 3, 4 mesi, da calcolare dal 14esimo o 15esimo anno, a seconda di quando si è entrati nel mondo lavorativo, fino al 18esimo anno di età.

Il procedimento delle novità pensioni con quota 41 con il riconoscimento dei contributi figurativi di qualche mese porterebbe al raggiungimento di quota 41 e per raggiungere tale requisiti la condizione sarebbe quella di essere nel mondo occupazionale dai 14 ai 18 anni. L’idea e il progetto ci sono ma, come ben sappiamo, manca ancora quel budget necessario per la realizzazione di tutte le misure che in generale si vorrebbero attuare per le novità per le pensioni cercando di coinvolgere più persone possibili. Insieme alla novità dei contributi figurativi per l’attuazione della quota 41, il consigliere economico di Palazzo Chigi ha anche parlato delle novità pensioni di mini pensione, chiarendone nuove indicazioni, funzionamento e regole. Secondo le ultime notizie, la mini pensione, che come inizialmente previsto sarà erogata dall’Istituto di Previdenza attraverso gli istituti di credito con tassi di interesse che dovranno essere loro corrisposti dallo stesso Stato, dovrà prevedere penalità oscillanti tra il 5 e il 10% o anche un massimo del 15%, in base al reddito pensionistico percepito da ogni singolo lavoratore.

Ma queste penalità potrebbero anche azzerarsi per le categorie di lavoratori che si ritrovano in condizioni di grosse difficoltà, come invalidi, disoccupati. Le ultime notizie riguardano poi anche la platea di coloro che potranno accedere a questo sistema di prepensionamento, platea che comprenderà anche commercianti, liberi professionisti, e artigiani, quindi lavoratori di ogni genere a prescindere dalla cassa previdenziale di iscrizione. Restano ancora da chiudere, nel dettaglio, i capitoli di definizione, precisa e puntuale, delle esenzioni eventuali da calcolare per i più svantaggi e dei tassi di interesse da corrispondere. E le novità per le pensioni che sembrano in dirittura d’arrivo non dovrebbero finire ancora qui, perché tra le altre misure che potrebbero rientrare nella prossima finanziaria ci dovrebbe anche essere l’aumento delle pensioni più basse.

La nuova idea sarebbe quella di contemplare in questa eventuale novità non solo coloro che percepiscono le pensioni più base intorno ai 500 euro ma anche coloro che percepiscono fino a mille euro. si tratta di una novità sempre pensata all'insegna dell'equilibrio sociale e la somma di aumento prevista dovrebbe essere di 400 euro. Le novità pensioni da voler rendere concrete sono dunque state ufficializzate, almeno nelle intenzioni, non resta che attendere i prossimi confronti tra maggioranza e forze sociali per capire dove si arriverà davvero, quanto budget sia davvero disponibile da poter investire per cambiare le attuali regole pensionistiche secondo quanto ultimamente messo a punto. E in questo contesto, particolare attenzione si presta ancora all’esito delle trattative comunitarie sulla concessione dell’extra budget richiesto dall’Italia anche se si tratterebbe, secondo quanto riportato dalle ultime notizie, di un budget che dovrebbe essere già vincolato all’emergenza terremoto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il