BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie cosa realmente, le novità che la gente vuole e pensa su novità mini pensioni, quota 41, quota 100

Impressioni e commenti negativi su novità per le pensioni che la maggioranza sta portando avanti al posto di quota 100 e quota 41: la situazione




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:12): E non smettono mai di arrivarci e con piacere pubblichiamo: 

E.r: Leggo nell'articolo tra le tante notizie fumose una parola RACCAPRICCIANTE ...concedere la pensione a quota 41!!!
CONCEDERE ma siamo davvero arrivati a questo punto! Caro governo a chi ha versato 41 anni di contributi non concedi nulla anzi glu hai gia scippato 6 anni di vita senza considerare le pensioni d'oro (per loro è un diritto acquisito) e le migliaia e migliaia di persone che non hanno versato un cazzo e sono andati in pensione primavdei 40 anni di età...come la figlia della celebre legge!!!
Un un paese NORMALE tutti i SINDACATI non avrebbero mai accettato una legge VERGOGNOSA come questa e se fosse anche successo con il governo avrebbero fatto 1 SOLO tsvolo di trattativa ...dicendo signori questi poveracci hanno già dato 6 anni in più della loro vita,o ci date i 41 anni per TUTTI o vi blocchiamo il paese!!!
Invece sono tutti allineati e coperti per prenderci anche ultima stilla di vita e di rispetto.

E.Z. La quota 41 deve essere x tutti no al bonus x esser una cosa equa

F.M Una sola cosa. Il lavoratore non deve dare da mangiare alle banche con mini pensioni, prestiti, assicurazioni e varie. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12:33):  E ancora sempre sulle novità per le pensioni riprese dai metodi e sistemi delle ultime notizie e ultimissime:

T.G La quota 100 (forse però è solo di facciata) credo sia l'unica sana.

A.B Per non dimenticare coloro i quali si sono pure fatti ammazzare per avere un Sindacato direi " sindacalisti fuori dalle balle veduti e parassiti che dal 2005 hanno veduto tutti i Sindacati ai padroni governanti rendendo schiavi i lavoratori"

L.C Divulgare i tre NO al referendum , No a tessere sindacali, No a votare chi ha votato l'attuale norma

M.C Con le mini pensioni potranno andare in pensione persone con 63 anni e 20 di contributi, e non potranno andare persone che hanno 38/39/40 anni di contributi perché non hanno 63 anni di età! Tutto questo è assurdo e inaccettabile!

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:44): 

A.A.P: Secondo loro io dovrei farmi prestare soldi miei e pagarci pure gli interessi!!!! Si, certo, 2 volte! Speriamo che a novembre chi si lamenta vada a votare!!!

R.G.M: E alle donne non pensano.......? In pensione con 30/35 anni di lavoro. Un sacrosanto diritto! Dare la possibilità alle donne di anticipare la pensione è oggi pir che mai una necessità sociale. Abbiamo genitori vecchi a cui pensare e accudire, sostenere e aiutare nelle loro piccole cose, per accompagnarli serenamente negli ultimi anni di vita, o assisterli in modo continuato se hanno già gravi problemi di salute ( non tutti possono permettersi una badante visti gli scarsi o inesistenti servizi sociali)e, non sempre le persone anziane accettano estranei che si occupino di loro. Abbiamo figli grandi ma, senza lavoro.....i posti sono occupati da ultrasessantenni. Abbiamo nipoti da aiutare a crescere( gli asili naturalmente scarseggiano o sono asili privati, con rette da capogiro)- Abbiamo forse anche il compito di pensare a noi stesse, dopo una vita spesa tra lavoroo dentro e fuori casa. Abbiamo bisogno di gestire il nostro tempo assaporando ogni suo attimo con intensità, prima che sia troppo tardi. UNA DONNA CHE HA LAVORATO 35ANNI EQUIVALE AD UN UOMO CHE HA LAVORATO 60- inoltre le donne paganoun prezzo più alto degli uomini nel mondo del lavoro, con stress, privazione del sonno, sfinimento ( gravitano sulle loro spalle la casa, i figli, i mariti, gli anziani ecc.)- Le donne fortemente stressate presentano il40per cento in più di rischio di malattie cardiovascolari e infarto e, il 60 per cento in più di contrarre il diabete di tipo 2- Una donna colpita da infarto ha quasi il doppio di probabilità, rispetto ad un uomo, di morire nel giro di un anno e, le donne colpite da stress sono più a rischio alcolismo, mentre le pressioni che derivano dal lavoro, dalla cura parentale e da altri impegni hanno una fortissima incidenza sui disturbi di comportamento alimentare sempre più diffusi nelle donne tra i 40 e i 60 anni. La difficoltà che comporta tenere in equilibrio per anni il lavoro, la casa e, la assistenza agli anziani o a parenti non autosufficienti sarà un altro alto prezzo da pagare in termini di salute benessere e felicità personale.ALTRO CHE LUNGA ASPETTATIVA DI VITA! Di tutto questo nessuno tiene conto, dando la possibilità alle donne di andare in pensione con 30/35anni di contributi. Oltretutto l'intervento urgentissimo dovrebbe essere quello di far spazio al cambio generazionale, linfa nuova, da immettere nei luoghi di lavoro, dove di conseguenza ci sarebbe maggior vitalità, produttività, impegno ed entusiasmo! Ma tant'è il nostro governo è duro di comprendonio 


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:07): Sono tante giustamente le persone che vogliono far sentire i propri pensieri e la propria voce e noi siamo contenti e felici di dare loro la possibilità di commentare le novità per le pensioni e le ultime notizie e ultimissime, e dunque, continuiamo:

R.G.M: La più grande presa in giro perpetrata da questo governo di incopetenti, incapaci. Gente che non ha mai lavorato in vita sua e, con la complicità di forze sociali altrettanto incapaci e insignificanti. APE: =furto in piena regola con la benedizione delle forze sociali.

M.S: Se non votiamo NO e non facciamo capire chi siamo, quanti siamo e il peso che abbiamo....questo governo ci farà a pezzettini!!!

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:22): Tanti, tantissime impressioni e considerazioni ci stanno arrivando per le novità per le pensioni e le ultime notizie e ultimissime noi continuamo a dare giustamente voce:

N.B: Forze sociali pappa e ciccia con maggioranza.....basta!! Dopo i 41 anni di fatica ,pensione indipendentemente dall eta'!!!!!!

M.C Mi spiegate perchè con 35 anni versati e 63 anni si ha diritto alla pensione ,e chi ha 60 anni e 40 di contributi non ne ha diritto

T.G:  Inoltre mi permetto di consigliare meno egoismo e di pensare ai più giovani che con i contratti del cavolo, il precariato, i co co co e via dicendo vengono condannati a morte. Ben pochi 40/45enni arriveranno a 41 anni di lavoro. Anzi...li avranno lavorati, ma non risulteranno!!!

A.T: Votiamo no al referendum!! e non accettiamo LA MINI PENSIONI NESSUNO!! Voglio vedere cosa succede!!!!!!!!!!! 


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:03): E questo articolo proprio dai social sta ricevendo tantissimi commenti e giudizi o meglio sulle novità per le pensioni e sulle ultime notizie e ultimissime. E iniziamo, dunque, a riportarne alcuni

L.C: ma scusate un attimo perchè dobbiamo pagare per andare in pensione? Noi abbiamo già dato abbastanza in tutti i sensi ORA BASTA ! (...)Comincino loro diamo un tetto alle pensioni blocchiamo tutti i vitalizi ecc....

T.G: Saró molto chiara: lo considero un ladrocinio. Le mini pensioni e l'eventuale quota 100 (dove alla fine andranno a parare) li ritengo degli insulti alle persone ed alla loro intelligenza. Ripugnanti.

A.T. Io sono molto più incazzata con le forze sociali!!! signori miei bruciate le tessere!!

M.P: le novità della maggioranza non sono accettabili. Riproporre le mini pensioni è vergognoso perché nessuno ha il piacere di pagarsi la pensione , dopo anni di sacrifici, con un ulteriore sacrificio che potrebbe anche essere lasciato in eredità ai propri figli. Per me è l' ennesima presa in giro e denota poco rispetto nei confronti dei cittadini. Se poi consideriamo gli ingiusti vitalizi dei parlamentari , la rabbia aumenta !

P.B.S: È una vergogna, perché non mi ridanno indietro tutti i contributi che si sono presi in 41 anni e 8 mesi di lavoro, io adesso ho 61 anni e ho iniziato a lavorare a 20 anni circa ,di cui 21 mesi di militare in marina, adesso basta che la smettano di prenderci ancora per i fondelli. I miei colleghi più anziani sono andati in pensione con 35 anni di servizio e 58 di età. Io non dico 35 ma 40 al signore.Renzi gli sarebbero bastati ugualmente.


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:21): I Gruppi Online e i propri partecipanti alle novità per le pensioni delle ultime notizie e ultimissime dalle mini pensioni a quota 41, stanno dimostrando una grandissima delusione, ma non solo. Ecco cosa si dice sui social e cosa si vorrebbe ottenere davvero, cosa che si ripercuote anche per il prossimo voto istituzionale

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01): Il quadro sulle novità per le pensioni si va delineando sempre più chiaramente. Ma la misura più discussa, le mini pensioni con oneri e interessi da corrispondere agli istituti di credito, ribadita dalle ultime e ultimissime notizie, continua a non riscuotere grande riscontro, come dimostrato dai nuovi e continui commenti espressi via web. Meglio, dicono, una operazione redistribuiva.

Tra partecipazioni a dibattiti e discussioni sulle novità per le pensioni, iniziative lanciate soprattutto per chiedere novità pensioni di quota 100 e novità pensioni di quota 41, e diverse petizioni presentate, i gruppi online di Facebook stanno acquistando sempre più peso e sono infatti anche diversi i confronti che ormai da un po’ di tempo si stanno organizzando tra gli stessi esponenti di questi gruppi ed esponenti della maggioranza, a partire dal consigliere economico di Palazzo Chigi con cui si sono tenuti già diversi appuntamenti. E le ultime notizie sono piuttosto ricche di commenti e reazioni a quanto sta portando avanti la maggioranza per quanto riguarda le pensioni, mettendo a punto, come dimostrano le ultime ipotesi di cambiamento presentate, novità per le pensioni per nulla vantaggiose: messa da parte, infatti, quota 100 e quota 41 perché troppo costose, proseguono gli impegni su una revisione della mini pensione che potrebbe diventare ancora più limitata fino quasi a trasformarsi in assegno universale, su un aumento delle pensioni più basse e sul cumulo gratis di tutti i contributi previdenziali e l’abolizione delle penalità anche oltre il 2017 per chi lavora dall’età di 14, 15 anni e decide di andare in pensione prima dei 62 anni.

Ma queste novità non sembrano soddisfare le esigenze dei gruppi online né tanto meno sembrano essere particolarmente vantaggiose rispetto a quelle novità per le pensioni che, pur se più costose, permetterebbero ai lavoratori di lasciare in anticipo la loro attività contribuendo così, al tempo stesso, al rilancio dell’occupazione giovanile e della produttività. La domanda che ci si pone è come mai la maggioranza non si renda conto dei grandi vantaggi che novità per le pensioni di quota 100 e novità per le pensioni di quota 41 riuscirebbero a garantire? E perché non ci si impegna per recuperare almeno quei 4 miliardi di euro circa che servirebbero almeno per la quota 41, visto che volendo si trovano i sistemi per risparmiare denaro?

E proprio per una mancanza di risposte a tali domande si susseguono online commenti e reazioni decisamente negative: basta, infatti, scorrere le diverse pagine dei social per capire le posizioni discordanti dei gruppi online rispetto a quelle delle maggioranza e si leggono, per esempio, commenti di perplessità e piuttosto negative sulle ipotesi di novità per le pensioni che si potrebbero realizzare effettivamente entro la fine dell’anno, tra chi reputa non sia conveniente la quota 41 con il calcolo dei 3, 4 mesi di contributi figurativi in più, chi non crede più al fatto che la maggioranza voglia davvero cambiare le attuali norme pensionistiche e chi ha intenzione ferma di votare no al voto costituzionale d'autunno, sperando che una sconfitta possa rappresentare per il premier un'occasione di riflessione su una sbagliata strategia messa in atto che avrebbe invece dovuto contemplare innanzitutto investimenti solo e soltanto per mettere finalmente in atto le novità per le pensioni richieste ormai da due anni.

Ma le impressioni negative non finiscono qui: parecchie sono infatti le critiche che arrivano proprio da quella categoria di lavoratori entrati giovanissimi nel mondo occupazionale, bloccati nel loro percorso verso il pensionamento finale da un errore causato dalle attuali norme pensionistiche e che per molti risulta assurdo che non sia stato ancora risolto. E poi anche chii non ha iniziato da minorenne e vorrebbe giustamente la quota 41 perchè comunque ha lavorato dai 20 anni e poi circa. Al contrario, si tratta di una delle questioni ancora più dibattuta, come se meritasse di essere discussa. Ma per moltissimi, oltre ai diretti interessati, non ci sarebbe dovuta essere nemmeno l’esigenza di tali discussioni, perché ben compreso l’errore, sin dall’entrata in vigore delle regole attuali, si sarebbe innanzitutto dovuta risolvere questa distorsione.

E invece, mancano ancora i soldi e in tanti si lamentano del fatto che la preoccupazione principale sia proprio il reperimento del budget necessario che impedisce la realizzazione delle novità per le pensioni e che potrebbe far saltare i conti pubblici, piuttosto che la condizione di vita reale di questi lavoratori. Le impressioni e i commenti negativi che si leggono sui sociali, e in un certo senso rilanciano l’importanza delle novità per le pensioni di anticipo della fine dell’attività, riguardano anche le misure occupazionali approvate ed entrate in vigore l’anno scorso che hanno richiesto un investimenti di 14 miliardi di euro ma che non hanno portato i risultati sperati, anche alla luce delle ultime notizie su un aumento dei non occupati tra i giovani.

E ancora la maggioranza degli utenti non accetta le novità per le mini pensioni, magari alcuni le considera un passo in avanti per i più incapienti o i disoccupati non sono novità per le pensioni, ma sono solo degli aiuti e non risolvono il problema di radice. E poi il problema rimane sempre il budget ridicolo. E leggendo i vari commenti e giudizi assai in pochi sono disposti a fare quello che viene definito un mutuo dopo aver pagato tutto il dovuto per andare in pensione

E a questa questione si ritorna all'ennesimo delusione e rammarico, oltre che contrarietà della maggio parte di aumentare le pensioni base che spesso sono di persone che non hanno mai avuto una occupazione o l'hanno svolta in nero o con altre furbnerie come si legge. E non si premia, invece, con le novità per le pensioni chi ha faticato una vita intera.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il