BusinessOnline - Il portale per i decision maker






iOS 10: come usare al meglio nuove funzioni, applicazioni da provare fatte per iOS 10, cosa fare prima installazione

Tra le novità del nuovo sistema operativo iOS 10 c'è la possibile nascondere le app di sistema. Ecco quelle già preinstallate.




Da oggi sarà possibile scaricare l'iOS 10, nuova versione del sistema operativo di Apple per iPhone e iPad. L'appuntamento con il download è per le 19 circa, ora italiana. Il nuovo software non stravolge l'esperienza d'uso, ma ci sono alcuni cambiamenti che non possono che essere accolti con favore. Ad esempio è possibile nascondere le app di sistema. Quelle incluse al momento dell'installazione sono Fotocamera, Foto, Salute, Messaggi, Telefono, FaceTime, Mail, Musica, Wallet, Safari, Mappe, Siri, Calendario, iTunes Store, App Store, Note, Contatti, iBooks, Casa, Meteo, Promemoria, Orologio, Video, Borsa, Calcolatrice, Memo vocali, Bussola, Podcast, Watch, Suggerimenti, iCloud Drive, Trova il mio iPhone, Trova i miei amici, Impostazioni. A queste si aggiunge la gratuità di iMovie, Pages, Keynote, Numbers, iTunes U, GarageBand, Apple Store, Apple TV Remote, iTunes Remote, Memo musicali.

Si tratta di uno dei passaggi da recepire bene per imparare a usare al meglio le nuove funzioni, che prevedono l'allargamento del campo d'uso dell'assistente vocale Siri e della domotica per la gestione degli apparecchi elettronici domestici. A ogni modo, come ogni anno, non sono da escludere intasamenti del server per via di troppi accessi in simultanea. Il consiglio è di aspettare qualche giorno prima di procedere con le operazioni, anche per verificare l'impatto del software sui dispositivi meno recenti della mela morsicata. Il primo aspetto a cui prestare attenzione è quello della compatibilità: non tutti i terminali supporteranno l'iOS 10.

iPhone 7 e iPhone 7 Plus a parte, su cui sarà già installato, l'elenco completo dei device che potranno scaricare e installare il nuovo sistema operativo comprende iPhone 7 e iPhone 7 Plus, è assicurata su iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone SE, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPad Pro da 12,9 pollici, iPad Pro da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad di quarta generazione, iPad mini 4, iPad mini 3, iPad mini 2, iPod touch di sesta generazione. Per eseguire l'upgrade di software occorre equipaggiarsi con l'ultima versione di iTunes, collegando il proprio dispositivo al Mac o al PC. In alternativa è possibile procedere direttamente dal device seguendo il percorso Impostazioni > Generali > Aggiornamento Software.

Prima di procedere con il download è consigliabile seguire alcune opzioni preliminari, come la verifica della caricare della batteria, il backup dei dati presenti nel dispositivo, l'aggiornamento delle app alla versione più recente, l'eliminazione di quelle non utilizzate. Per eseguire l'upgrade occorre avere a portata di mano l'ID Apple e ricordare che dopo aver effettuato l'aggiornamento, non è possibile tornare alla precedente versione. Ci sono poi da mettere in conto limiti legati al dispositivo in proprio possesso e al paese di utilizzo. Ad esempio, continua a non essere supportato Apple Pay, il sistema per effettuare pagamenti attraverso il proprio dispositivo o ai tanti servizi non attivi in riferimento al trasporto pubblico delle città italiane nell'ambito del nuovo sistema cartografico.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il