BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Partite streaming Juventus Siviglia Rojadirecta da vedere su quali link, siti web. Sky contro e offre alternative HD qualità

C'è la possibilità di vedere in diretta streaming l'esordio della Juventus in Champions League contro il Siviglia.




A grandi passi verso l'esordio della Juventus in Champions League contro il Siviglia, in programma oggi mercoledì 14 settembre 2016. Si tratta di una gara che, come sottolineato dal tecnico bianconero, vale una stagione perché è fondamentale iniziare con il piede giusto. L'incontro può essere visto in diretta streaming da PC, smartphone e tablet attraverso le soluzioni proposte da Mediaset, legittimo detentore dei diritti alla trasmissione delle immagini. Il tutto mentre Rojadirecta viene continuamente oscurata, anche su richiesta della stessa Mediaset Premium che continua a chiedere multe ai fruitori e ai proprietari della piattaforma.

Per vedere le partite di Champions League, tra cui questa tra Juventus Siviglia, il suggerimento è di fare riferimento alle sole piattaforme legali, come il servizio Premium Play di Mediaset. Anzi, per i prossimi due anni, sarà ancora l'unico punto di riferimento in Italia. La programmazione è accessibile da smartphone e tablet equipaggiati con sistema operativo Android e da iPhone e iPad, PC, Mac, console da salotto Xbox, smart TV, decoder, smart cam e Chromecast. Noi di businessonline.it ribadiamo poi la nostra contrarietà a ogni forma di pirateria digitale. Di positivo c'è la conferma della cancellazione della soglia delle 100 ore di consumo mensile.

La sua fruizione è subordinata a un abbonamento a Mediaset Premium e ad alcuni passaggio tecnici: la registrazione nell'Area Clienti del sito, l'indicazione il numero di tessera e l'inserimento dei propri dati anagrafici. Ad arricchire la proposta della società milanese c'è il canale Premium Sport, in onda 24 ore su 24 anche in HD, e di Eurosport ed Eurosport 2 che trasmettono eventi sportivi nazionali e internazionali, dal tennis al ciclismo, dagli sport invernali alle gare automobilistiche. Soprattutto chi vive al confine può tenere in considerazione le soluzioni che arrivano dal satellite, come il canale svizzero RSI La2 e quello austriaco ORF.

I riflettori sono puntati su Gonzalo Higuain. L'ultimo frammento dell'ultima notte di Gonzalo Higuain è un pianto a dirotto. Colpa di una beffa amarissima: era l'11 dicembre 2013, ultima partita in un girone di Champions League giocata dal Pipita. Con il 2-0 all'Arsenal il suo Napoli aveva messo in fila 12 punti: tanti, tantissimi, eppure non sufficienti per qualificarsi in un girone durissimo. A passare il turno il Borussia Dortmund e proprio i Gunners, entrambi a pari punti con i partenopei ma davanti per la differenza reti. Proprio in quella notte il Pipita segnò il gol del 2-0 all'Arsenal. E sembrava sufficiente per i quarti: a 3' dalla fine i partenopei erano qualificati, poi quel gol del Dortmund.

In ogni caso, Gonzalo Higuain è un bomber sempre e comunque, ma con media gol diversa se si gioca in campionato o in Europa. Tra Liga e Serie A l'attaccante argentino viaggia alla media di 0,6 a partita. Si scende a 0,25 quando parte la musichetta della Champions League. Ma senza dubbio, già da questa sera punterà a pareggiare i trend.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il