BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie incerte novità continuano Comunità-Governo Renzi per novità quota 100, quota 41, mini pensioni

Ancora discussioni sulla concessione dell’extra budget richiesto dall’Italia alla Comunità, stime al ribasso per il Pil e conseguenze su novità per le pensioni




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:18): Tra l'altro le uniche certezze in questo momento riguardanti il Documento economico alle basi delle decisioni sono tutte negative e non solo per le novità per le pensioni per una questione come nel passato di scelta. Si parte dal Pil confermato rivisto e negativo dallo stesso Ministero dell'Economia che sancito la necessità di riscrivere nuovamenrte il DEF e non vorremmo che nonostante la posizione già irrisoria delle novità delle pensioni ci fosse come accaduto nel passato delle sorprese

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:47): Ed è un controsenso, perchè proprio le novità per le pensioni permetterebbero di riuscire a sconfiggere almeno in parte (non crediamo alla favola del tutto, infatti) il problema della non occupazione e della produttività con i record che abbiamo (vedasi settore istruzione) per i dipendenti più anziani. E sulla non occupazione, soprattutto quella giovanile, vuole agire in modo deciso con azioni di forte contrasto la Comunità e non si riesce, o non si vuole far capire, che nel nostro Paese si ha l'età più alta per poter smettere una attività con differenza di tanti anni rispetto alla media comunitaria. Senza contare i metodi, poi, che gli altri hanno per concedere a chi lo vuole di smettere anzitempo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:39): L'idea fondamentale, infatti, è di non concedere dell'extra deficit così in generale, ma solo per degli scopi ben precisi e concordati con la stessa Comunità. Sembra questo, infatti, dalle ultime notizie e ultimissime il sentimento prevalente. E da quanto si è capito sembra che più si vada sul sociale come istruzione, messa in sicurezza territorio, cultura meglio è, ma paradossalmente le novità per le pensioni vengono considerate un argomento tabù.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:02): Non sarà facile ottenere l'extra budget necessario ma le trattative avanzano e c'è chi è anche fiducioso che alla fine si riuscirà ad ottenere quelle che si sta ricercando ovvero almeno 10 miliardi di euro come confemrno le ultime notizie e ultimissime. Ma anche una volta ottenuti, la strada rimerrà in salita e non dovrebbero ripercuotorsi positivamente sulle novità per le pensioni

Cotinua lo scontro sulla concessione dell’extra budget richiesto dall’Italia alla Comunità e le ultime notizie riportano proprio una sorta di contraddizione tra la posizione del presidente della commissione europea Juncker, che pare abbia mostrato apertura nei confronti della concessione di questo extra budget da destinare a rilancio di crescita, occupazione e produttività in Italia, e quella del commissario europeo agli Affari economici e finanziari Pierre Moscovici, che invece ha chiaramente dichiarato che l’Italia ha già avuto troppo concessioni e che esistono delle regole che devono essere seguite. Ma, secondo le ultime notizie, lo scontro sulla nuova concessione di soldi all’Italia sarebbe all’interno della stessa Comunità, tra i Paesi che, come la Francia, aprono a tale concessione spiegando che non si può continuare a perseguire una crescita reale senza un ammorbidimento delle regole di austerità, e Paesi, come la Germania che invece chiude a nuove concessioni, ribadendo, sostanzialmente, il no che aveva già dichiarato in occasione dell’ultimo incontro a tre a Ventotene tra Italia, Francia e Germania.

Di certo c’è che entro la fine di questo mese dovrà essere presentata la nuova versione del documento di programmazione economica e che entro metà ottobre dovrebbero essere, invece, ben definite le misure da inserire ufficialmente nella finanziaria che dovrà essere ufficialmente approvata entro la fine dell’anno. Ad appena tre mesi da questo obiettivo sembra, però, che la maggioranza italiana sia ancora in alto mare, alle prese con la mancanza di budget necessario, che le ultime notizie confermano, con la definizione dei provvedimenti prioritari da attuare, cosa che crea divisione all’interno della stessa maggioranza, e con le perplessità e i dubbi da fugare in merito alle ultime novità per le pensioni presentate e che potrebbero rientrare nella nuova finanziaria. La condizione per riuscire a fare tutto tranquillamente sarebbe stata avere i soldi necessari o ottenere l’extra budget dalla Comunità, ma per ottenerlo avremmo dovuto seguire un percorso di crescita economico positivo, condizione che, stando alle ultime e ultimissime notizie, non sembra essersi verificata. Ed ecco che si sprofonda nella più grande incertezza.

A confermare che l'economia italiana non sta crescendo come dovrebbe è stato lo stesso ministro dell’Economia che ha anche confermato una revisione delle stime di crescita e del Pil al ribasso. Questa è la prima condizione che potrebbe portare la Comunità a non concedere all’Italia l’extra budget e questa mancanza potrebbe pregiudicare diverse misure. Stando alle ultime notizie ribadite sempre dal ministro dell’Economia, la priorità resta la riduzione delle imposte, che interesseranno solo l’Ires,però, confermando il taglio dell’Irpef nel 2018, senza alcun anticipo com’era stato paventato negli ultimi mesi. E insieme al taglio dei tributi, dovrebbero essere investiti i soldi disponibili in misure di rilancio di crescita, sviluppo, investimento, e per sbloccare, dopo sette anni di blocco, i contratti del pubblico impiego. E le novità per le pensioni? Secondo le ultime e ultimissime notizie, potrebbero essere fattibili nel breve periodo cumulo gratis dei contributi previdenziali versati nelle diverse gestioni e cancellazione delle penalità, anche oltre il 2017, per chi va in pensione prima dei 62 anni di età dopo essere entrato nel mondo occupazionale giovanissimo.

Ma le ultime notizie si concentrano anche sulle indicazioni recenti fornite per piano di mini pensione e novità per le pensioni di quota 41, modificate rispetto alle loro iniziali modulazioni. Per la prima novità sarebbero stanziati circa 500 milioni di euro di un tesoretto di due miliardi che la maggioranza dice di voler impiegare per le novità per le pensioni. Sottraendo i 500 milioni di euro per la mini pensione, i restanti soldi dovrebbero essere impiegati per aumentare le pensioni più basse, comprendendo, però, anche quelle il doppio del trattamento base. Resta ancora incerto il budget per la realizzazione della quota 41 con riconoscimento dei contributi figurativi dal 14esimo, 15esimo anno di età e fino al compimento de 18esimo, o forse anche del 19esimo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il