BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie e prospettive Governo Renzi pensa a mini pensioni-Ape per tutti e usuranti, disoccupati, precoci

Anticipo dell’età pensionabile con il sistema mini pensioni-Ape per tutti e usuranti, disoccupati, precoci: le ultime notizie del governo e come potrebbe funzionare




Si sono fatte sempre più intense le discussioni di questi ultimi giorni sulle novità per le pensioni e, in particolare, sul piano di pensione con mini pensione-Ape e le ultime notizie prevedono ulteriori modifiche di questo meccanismo. Solo qualche giorno fa le ultime indicazioni e ulteriori dettagli su un suo possibile funzionamento, con la previsione di penalità calcolate in base al reddito pensionistico di ogni singolo lavoratore, comprese tra il 5 e il 10%, con possibilità di arrivare anche fino al 15%, per trattamenti mensili più elevati ma anche azzerarsi per le categorie di persone più svantaggia, come i disoccupati, i disabili o coloro che svolgono occupazioni faticose; piano di restituzione 20ennale per l’anticipo percepito, con interessi che dovrebbero essere a carico dello Stato ma che, stando alle ultime e ultimissime notizie, forse saranno a carico del pensionato stesso. Se questa ipotesi fosse confermata, chiaramente significherebbe far fallire questa novità per le pensioni prima ancora che venga approvata. La platea di coloro che potranno beneficiare di questo Ape non cambia, comunque: si tratta sempre dei nati tra il 1951 e il 1953.

Ma le ultime notizie confermano anche che, insieme all’ampliamento delle categorie di lavoratori interessati, visto che come spiegato dal consigliere economico di Palazzo Chigi potranno richiedere l’Ape anche commercianti, titolari di Partita Iva, e tutti i lavoratori indipendentemente dalla cassa previdenziale cui sono iscritti, vi sarebbero ulteriori novità per usuranti, disoccupati, precoci. A coloro che sono entrati giovanissimi nel mondo occupazionale, infatti, cioè chi ha iniziato a lavorare a 14, 15 anni, dovrebbero essere riconosciuti contributi figurativi per il raggiungimento della soglia pensionistica anticipata, fino al 18esimo anno di età. E’ tuttavia una misura che dovrebbe essere valida solo per coloro che hanno iniziato a lavorare giovanissimi e hanno svolto, o svolgono ancora, attività usuranti.

Si tratterebbe di una sorta di compromesso per riuscire a soddisfare i cosiddetti quota 41 all’indomani delle ultime dichiarazioni del ministro dell’Occupazione che ha chiaramente spiegato come la novità per le pensioni di quota 41 tanto richiesta non può essere al momento messa in atto per mancanza di disponibilità economiche. Servirebbero, infatti, secondo le stime, dai 4 ai 5 miliardi di euro che il governo Renzi non ha, cifra decisamente più alta di quei ‘soli’ due miliardi che dovrebbero essere stanziati per tutte le novità per le pensioni da fare, da mini pensione ad aumento delle pensioni più basse.  

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il