BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Partite streaming Rojadirecta ora Juventus Cagliari vedere gratis live, siti web, linl. Sky e Mediaset Premium cambiano metodi

Nuove offerte e alta qualità per combattere la pirateria digitale e vedere anche in diretta streaming le gare della Serie A.




Tutto pronto per una nuova giornata della Serie A, da vedere anche in diretta streaming da smartphone, tablet e PC. Anno dopo anno, Sky e Mediaset, detentori dei diritti per la trasmissione delle immagini, stanno cercando di arricchire le loro proposte anche per contrastare a suon di qualità le soluzioni alternative a quelle ufficiali, come Rojadirecta, per seguire le partite in diretta live. Sky propone due strade per vedere le partite in streaming, compresa: l'app Sky Go, solo per abbonati, e la piattaforma Now TV per il cui utilizzo non occorre un abbonamento al canale satellitare e né l'installazione di una parabola sul tetto di casa.

Possono infatti essere acquistati singoli eventi sportivi in streaming senza la necessità di prosecuzione del rapporto. La novità è rappresentata dalla possibilità di vedere in streaming tutte le partite stagionali di una sola squadra a 99 euro, senza vincoli e abbonamenti. A fare concorrenza ci pensa Mediaset Premium, che ha acquisito i diritti per la trasmissione delle partite di Juventus, Milan, Inter, Napoli, Roma, Lazio, Fiorentina e Genoa, e li trasmette in streaming con il servizio on demand Premium Play e l'alta definizione. Da segnalare anche la Promo Season Pack Serie A Tim ovvero il meglio del campionato, declinato con video-gol, video-rubriche, video-news e sintesi delle partiti, a 9,99 euro. Sul satellite è comunque possibile fare un tentativo sul canale svizzero RSI La2, su quello svizzero-tedesco RTL e su quello austriaco ORF.

La parola d'ordine della Juventus è ripartire subito, mettendosi alle spalle la sconfitta con l'Inter e le manchevolezze emerse a San Siro. Domani sera, contro il Cagliari, Allegri ritoccherà probabilmente la squadra e potrebbe anche passare dal 3-5-2 al 4-4-3 con Higuain attorniato da Cuadrado e Pjaca. Il giorno dopo il ko rimediato con l'Inter a San Siro in corso Galileo Ferraris è il giorno della consapevolezza: le lodi ricevute durante l'estate, complice un mercato da assoluta protagonista, hanno lasciato posto alle critiche, per quanto ingenerose nei confronti di una squadra che ha vinto 19 delle ultime 21 sfide in campionato.

"Non è un dramma, ma è una sconfitta che brucia, così torniamo con i piedi sulla terra", ha detto Allegri al termine del match. L'equilibrio nelle valutazioni tanto predicato da Allegri, invocato anche in tempi non sospetti, sarà la base su cui costruire il riscatto già dal turno infrasettimanale, provvidenziale secondo il tecnico della Juventus: "Avremo la possibilità di riprenderci", ha sottolineato. Messaggio recepito dai senatori che già nella passata stagione furono i protagonisti del cambio di passo impresso dopo la sconfitta di Reggio Emilia con il Sassuolo: "Nessun alibi, questa sconfitta può solo aumentare la nostra voglia, la nostra fame, la nostra determinazione", ha scritto sul suo profilo di Instagram il difensore Leonardo Bonucci.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il