BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Test universitÓ punteggi minimi analisi aggiornate graduatorie e punteggi minimi Milano, Pavia, Padova, Roma

Nuove analisi sulle graduatorie anonime in seguito ai test di ingresso a Medicina e sui punteggi minimi.




Tempo di analisi delle graduatorie dei punteggi minimi dei test di Medicina per entrare nelle università di Milano Statale e Milano Bicocca, Pavia, Padova e tutti gli altri atenei italiani. Una precisazione è indispensabile: solo nel giorno della pubblicazione dei risultati definitivi il quadro sarà chiaro poiché tutte le indicazioni di questi giorni sono necessariamente soggette a variazioni dovute anche agli spostamenti dei candidati. Non sono infatti tenuti conto degli eventuali successivi ripescaggi per rinunce o altro. E allora, per accedere alla facoltà di Medicina a Milano Statale, la soglia minima per poter sperare è di 73 punti. Il tetto sale nel caso di Milano Bicocca: bisognerà aver totalizzato almeno 74,5 punti.

Tuttavia bisogna guardare con attenzione anche a quanto è successo nella vicina Pavia, considerando che gli aspiranti camici bianchi si sono comportati bene e potrebbero sottrarre posti a chi ha scelto Milano Statale come prima scelta. Numeri particolarmente elevati, come analizza TestBusters, anche a Padova con una soglia minima di 71,5 punti. Situazione tutta da capire a Roma, ma chi ha totalizzato meno di 60 punti ha poche possibilità di farcela. Per le sedi meno ricercate, come Catanzaro e Messina,il punteggio minimo di ammissione a Medicina alla prima assegnazione potrebbe essere di 63 mentre sarebbe di 62,5 il punteggio minimo per sperare in un ripescaggio (sempre per le sedi meno ambite).

A livello nazionale, sono 9.215 i posti per Medicina e Odontoiatria per le università pubbliche, corsi di laurea in italiano, con punteggio minimo di 64,1 punti. Altri calcoli differiscono da quelli di TestBusters e prevedono che all'Università di Padova sono sufficienti 72.4 punti, all'Università di Verona 71.6, all'Università di Bologna 70.4, all'Università Bicocca 77, all'Università Milano Statale 75.8, all'Università di Torino 69.8, all'Università di Firenze 67.7, all'Università del Molise 64.6, all'Università di Napoli 66.4, all'Università di Bari 65.2, all'Università di Perugia 66.9, all'Università di Trieste 70.4, all'Università di Roma 70.2, all'Università di Palermo 68.5, all'Università di Cagliari 65.3.

Confermato poi che la domanda 16 è stata di fatto abbuonata per via degli equivoci che ha generato. Chi se la ricorda? Un recente studio ha mostrato che negli ultimi 20 anni il peso medio degli italiani è salito del 5%. Più in particolare, il peso medio dei cittadini del Centro-Nord è cresciuto del 6%, mentre quello dei cittadini del Meridione è cresciuto del 3%. Quale delle seguenti conclusioni può essere dedotta dalle informazioni riportate sopra? A) I cittadini del Centro-Nord sono più numerosi dei cittadini del Meridione; B) Alcuni cittadini del Centro-Nord sono immigrati dal Meridione; C) I cittadini del Centro-Nord hanno un peso medio superiore rispetto ai cittadini del Meridione; D) Nessuna delle altre alternative è corretta; E) I cittadini del Centro-Nord sono mediamente aumentati di peso di 3 chilogrammi in più rispetto ai cittadini del Meridione.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il