BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie scelte novità Governo Renzi pensioni basse peggiorando novità contributivo donna, mini pensioni, quota 41

Contributivo donna, mini pensione e aumento delle pensioni inferiori le novità per pensioni al momento più fattibili: i motivi




​Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:22): E la maggior parte del budget che continua anche da una parte ad essere ricercato per un possibile aumento sarebbe, comunque, sempre destinato alle novità per le pensioni, ma solo per quelle più basse e non per novità come pensioni mini, quota 41 o contributivo donna. E l'obiettivo è chiaro ovvero il consenso al voto come confermano alcuni spndaggisti nelle ultime notizie e ultimissime che spiegano come potrebbe spostare tra i famigliari di coloro interessati alle novità per lepensioni fino a 3-4 milioni di voti. Seppur non mancano anche in questo, e sono pure, tanti i paradossi e gli errori

​Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:19) : Le pensioni più basse l'incremento di esse non serve a nulla eppure viene portato come novità per le pensioni principale erodendo il denaro che prima era possibile avere per le mini pensioni che ricordiamo sono passate da 1,1 miliardi a 500 milioni in un costante declino testimoniato dalla ultime notizie e ultimissime nonostante le tante critiche già ricevute nelle ultime notizie e ultimissime per cui si sperava potesse portare un miglioramento perchè potessero avere un utilizzo maggiore di quello che molto probabilmente avranno

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:02) Il vero gravissimo problema sulle novità per le pensioni è che nella ricerca esasperata del consenso si rischia di peggiorare tutto. E questo è quello che è dimostrato dalle novità per le pensioni quando si pensa di incrementare quelle più basse seppur si abbiano pochi margini e si cerca anche di ampliarli il più possibile coloro che le riceveranno. In questo modo c'è un peggioramento che nei dati di fatti e cifre abbiamo visto nelle ultime notizie e ultimissime con spostamenti in favore delle pensioni più basse invece che migliorare novità per le pensioni come mini pensioni, quota 41 che vengono invece peggiorate. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:45): Quando diventerà più chiaro il quadro sulle novità per le pensioni e ci saranno provvedimenti per i redditi da pensione al minimo e norme ad hoc per le donne? I 2 miliardi di euro saranno confermati? Le ultime e ultimissime notizie riferiscono che le le risposte arriveranno all'inizio della prossima settimana, quando la maggioranza aggiornerà le stime di crescita e ricalcolerà il deficit.

Contributivo donna, mini pensione e aumento delle pensioni inferiori sembrano essere, al momento, le novità per le pensioni più fattibili secondo quanto emerso dalle ultime e ultimissime notizie. Messa da parte la novità per le pensioni di quota 100, perché troppo costosa per le attuali disponibilità economiche, le ultime notizie si concentrano sull’ulteriore proroga del contributivo donna, meccanismo che in realtà non è nuovo ma già in vigore e che, porremmo dire, che sarà di quasi certa approvazione perché sono già disponibili i soldi necessari. Lo scorso anno, infatti, per la proroga del sistema per quest’anno in corso sono stanziati 2,5 miliardi di euro, una cifra decisamente alta considerando la platea di eventuali interessati e si è in attesa, nelle prossime settimane, di capire quante saranno le risorse rimanenti in modo da capire a cosa destinarle. In realtà, da più parti è già arrivata la richiesta di destinazione dei soldi rimanenti ad una ulteriore proroga del contributivo donna che, fino al 2018 stando alle ultimissime richieste, permetterebbe alle lavoratrici di andare in pensione piuttosto che a 66 anni e sette mesi a 57 anni, a 58 per le autonome, con almeno 35 anni di contributi ma a condizione di percepire una pensione finale ridotta, almeno del 25%, calcolata interamente con metodo contributivo.

Sarà, dunque, possibile prorogare ancora il contributivo donna, con possibile discussione di estensione di questo sistema anche al mondo maschile, perché il budget necessario sarebbe già disponibile. Diverso, invece, il discorso per quanto riguarda la novità pensione con la mini pensione: per realizzare le novità per le pensioni, infatti, la maggioranza avrebbe deciso di stanziare due miliardi di euro e di questa somma 500 milioni di euro saranno destinati alla mini pensione, che però continua a non piacere, continuando a porsi con un ennesimo rischio di investimento sbagliato, considerando la ristretta platea cui si rivolge, le penalità alte e i tanti dubbi ancora irrisolti su elementi importanti di questo piano, dall’entità degli interessi, a quella delle detrazioni, agli interrogativi su chi coprirà l’assicurazione, a come funzioneranno le detrazioni fiscali, per chi varranno ed entro quale fascia di reddito saranno calcolate.

Insieme a questi interrogativi riguardanti la mini pensione, sono diverse anche le questioni aperte sulla novità per le pensioni di aumento delle pensioni inferiori: se dei due miliardi di euro che il governo Rnzi ha intenzione di usare per le novità per le pensioni 500 milioni saranno destinati alla mini pensione, il restante miliardo e 500 milioni dovrebbero essere impiegati per aumentare le pensioni inferiori. La platea di beneficiari dovrebbe essere di milioni e milioni di pensionati, molti dei quali, però, a buon conto, non avrebbero nemmeno diritto a questo aumento perché titolari di una pensione non risultante dall’effettivo versamento dei contributi dovuti. E questo rappresenterebbe un ennesimo fattore per contribuire ad aumentare le diseguaglianze sociali già esistenti.

Inoltre, gli aumenti sarebbero di appena qualche centinaia di euro, stando alle ultime e ultimissime notizie, di 40, forse 50 euro al massimo, e si tratta di una cifra che innanzitutto non contribuirebbe a migliorare chissà quanto la condizione di vita del pensionato, e che, in secondo luogo, non contribuirebbe nemmeno a dare nuova spinta ai consumi per effetto di più soldi nelle tasche dei pensionati, perché comunque ci si ritroverebbe a fare i conti con comunque e sempre pochi soldi a disposizione per sostenere almeno le spese dovute che lascerebbero comunque pochi risparmi da usare per ulteriori consumi. Sarebbe, dunque, questa un’altra misura davvero positiva in cui impiegare il denaro disponibile o insieme alla mini pensione rischia anch’esso di diventare l’ennesimo sbaglio di questa maggioranza? Se così fosse, il rischio reale sarebbe quello di sprecare soldi che invece, studiando meglio le destinazioni e le spese, potrebbero essere impiegati per provvedimenti diversi ma positivi per tutti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il