BusinessOnline - Il portale per i decision maker








MotoGp streaming gratis live migliori siti web, link. Dove vedere

Di nuovo in pista, dopo Misano, i piloti della MotoGP. In questo weekend il palcoscenico è il circuito di Aragon con Marquez che difende il proprio vantaggio.




Riparte la caccia a Marquez

Con 43 punti di distacco su Valentino Rossi e 61 sul suo connazionale Lorenzo, il pilota della Honda sembra poter controllare con tranquillità la caccia che i suoi avversari gli stanno dando. Quando poi, come a Misano, il suo compagno di squadra, Dani Pedrosa, riesce a conquistare il primo posto, sottraendo ai piloti che lo inseguono punti preziosi, va anche meglio. In questo weekend comunque i due piloti della Yamaha tenteranno ancora una volta di batterlo, sfruttando anche una leggera superiorità delle loro moto su questo circuito, ma dovendo fare i conti anche con il possibile inserimento delle Ducati, che potrebbero sfruttare la loro grande potenza sul lungo rettilineo.

Nel 2015 vinse Lorenzo

L’edizione dello scorso anno vide il successo di Jorge Lorenzo, con un podio con Dani Pedrosa al secondo posto e Valentino Rossi al terzo. Un successo favorito anche dalla caduta di Marquez, a terra poco dopo il via. Il quarto posto fu conquistato da Andrea Iannone con la sua Ducati, ma il pilota italiano è in forse per questa gara dopo la caduta che gli ha impedito di correre a Misano.

Sarà la nona gara con vincitore diverso?

Nel paddock c’è molta attesa anche per verificare se continuerà la sequenza di vincitori diversi che dura ormai da otto gare ed ha visto imporsi anche piloti alla loro prima vittoria in MotoGP. Pedrosa dopo il successo a Misano vorrebbe confermarsi immediatamente e la pista spagnola sembra adattarsi al meglio alle sue caratteristiche, mentre vedremo un Marc Marquez 'controllore' soprattutto delle mosse dei due piloti della Yamaha. Occhio duneue anche a Vinales con la sua Suzuki ed a Crutchlow, pilota sempre in grado di indovinare la gara perfetta.

La Ducati vuole conquistare il secondo successo dell’anno

Facendo conto sui 968 metri di lunghezza del rettilineo alle spalle dei box, la Ducati ad Aragon lancia la sua sfida e va alla ricerca del secondo successo stagionale, con Dovizioso che non sa ancora se il suo compagno in questa occasione sarà Iannone, oppure ancora Pirro. In tutti i casi la moto italiana spaventa la concorrenza per le sue capacità a livello di potenza pura, anche se la Ducati deve anche trovare il giusto compromesso con la percorrenza delle 17 curve che si trovano sul circuito.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il