BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie orientamenti novitÓ Governo Renzi-Sindacati Landini, Proietti, Camusso novitÓ mini pensioni, quota 41

Cosa aspettarsi dal nuovo confronto tra governo e sindacati su novitÓ per le pensioni: ulteriori risposte su mini pensioni e quota 41 attese




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:47): Una primaria differenza tra le parti è chi accetta il compromesso, ad esempio del voto costituzionale, mentre altri che non sonoa ffatto d'accordo come abbiamo visto sotto. O altri che sono pronti allo sciopero generale, ma quello che più colpisce che la piattaforma unica per le novità per le pensioni dei sindacati non esiste più e che le ultime notizie e ultimissime di quasi tutti gli esponenti mirano a dei miglioramenti delle novità per le pensioni del Governo Renzi accantonando del tutto propria quella piattaforma uncia creato solo poco tempo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30) Non c'è uguglianza di intenti e obiettivi nonostante le novità per le pensioni siano chiaramente gravie urgenti da affrontare si un aquadro più vasto sia per gli interessatti attuali che per il futuro. Nonostante questo come le ultime notizie e ultimissime dimostrano, le posizioni dei differenti sindacati sono differenti e di molti e su vari aspetti.

Quali saranno le novità per le pensioni che saranno definite in occasione del prossimo nuovo confronto tra governo Renzi e sindacati sulle novità per le pensioni? Si attende con particolare interesse l’esito della giornata di martedì per capire quali saranno le soluzioni pensionistiche che verranno messe a punto da governo e sindacati: le ultime notizie confermano la presenza del ministro dell’Occupazione e del consigliere economico di Palazzo Chigi con segretari generali Susanna Camusso, Anna Maria Furlan, Carmelo Barbagallo. Quello che si terrà tra qualche giorno potrebbe essere un appuntamento conclusivo sulle novità per le pensioni con numerosi spiragli aperti per definire novità per le pensioni necessarie. Al centro del confronto certamente gli ultimi dettagli da spiegare sul funzionamento della mini pensione, per chi e come, e la definizione, ormai urgente più che mai, di soluzioni per coloro che hanno iniziato a lavorare giovanissimi e di caratterizzazione di quelle che possono essere definite occupazioni faticose, in modo da individuare i lavoratori che dovrebbero rientrare in questa stessa categoria.

Non si tratta di novità esclusive, considerando che da settimane ormai si discute di novità per le pensioni con mini pensione, con le questioni aperte dei quota 41 e di come definire soluzioni per chi è impiegato in attività faticose. Al momento la proposta che il governo vorrebbe sottoporre ai sindacati riguarderebbe una sorta di revisione dell’attuale norma che prevede che si possa definire lavoratore faticoso chi ha svolto per 7 anni su dieci tale tipologia di attività, compreso l’ultimo anno di occupazione. La modifica che il governo propone prevede la possibilità di inquadrare tra i lavoratori impegnati in attività faticose chi ha svolto per metà vita lavorativa attività faticose e pesanti e per metà no, cancellando anche l’obbligo di svolgimento di tale occupazione nell’ultimo anno. Per quanto riguarda, invece, la condizione di coloro che hanno iniziato a lavorare giovanissimi, considerando che le ultime notizie hanno confermato le dichiarazioni dello stesso ministro dell’Occupazione, poi sostenuto anche dal consigliere economico di Palazzo Chigi, che ha rimandato la novità per le pensioni di quota 41 perché troppo costosa, la soluzione proposta sarebbe quella di un riconoscimento di contributi figurativi, di 3 o  4 mesi, per ogni anno di occupazione effettivamente svolto dall’età di ingresso nel mondo lavorativo inferiore ai 16 anni e fino al compimento dei 18 anni.

Ma restano diversi interrogativi da chiudere su queste due questioni, dalla definizione appunto di attività usurante, al sistema di calcolo preciso di questi contributi figurativi. E a queste risposte si affiancano richieste e critiche dei sindacati che sono note da tempo: critica la leader della Cgil Susanna Camusso, nel confronti della mini pensione, che cos’ come modulata sarebbe troppo ristretta e penalizzante e per la quale chiede un eventuale aumento di budget, perché gli attuali 500 milioni di euro, che potrebbero arrivare al massimo a 700, potrebbero non bastare; critico nei confronti della mini pensione e pronto a rilanciare ulteriormente sulla novità per le pensioni di quota 41 Domenico Proietti che ha anche sottolineato in questi ultimi giorni e ancora una volta la necessità di aumentare  le pensioni inferiori, perché ciò che serve, come ribadiscono le ultime notizie, è ristabilire equilibrio sociale.

Sulla scia delle richieste della Camusso, anche Carmelo Barbagallo, leader Uil, continua a chiedere un aumento di budget per l’attuazione di novità per le pensioni, invitando il governo ad aumentare i due miliardi attualmente stanziamenti portandoli a 2,5 miliardi di euro e concentrandosi su novità per le pensioni di quota 41 e novità pensioni con aumenti dei trattamenti inferiori. Anche Maurizio Landini è tra coloro che rilanciano sulla necessità della novità per le pensioni di quota 41 per permettere a chi ha iniziato a lavorare sin da giovanissimo, cioè all’età di 14 o 15 anni, di andare in pensione con 41 anni di contributi, senza alcun onere e senza obbligo di raggiungere una determinata soglia anagrafica, e su sistemi che permettano di lasciare anzitempo la propria attività a chiunque lo desiderasse soprattutto per riuscire ad innescare un meccanismo di ricambio generazionale nel mondo occupazionale che sarebbe necessario per dare nuova spinta a occupazione stessa, produttività e, di conseguenza, all’economia in generale.Le ultime notizie hanno confermato un'ulteriore richiesta riproposta in questi ultimissimi giorni da Landini sulla necessità di una differenziazione della speranza di vita legata all'occupazione in base alla tipologia di attività che si svolge.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il