BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa terzo ciclo: tutto può accadere, c'è data ufficiale decisione. Motivazioni, annuncio cancellazione possibile

Sarebbe quasi un delitto se il Ministero dell'Istruzione non dovesse parlare del Tfa terzo ciclo con i sindacati.




E se la chiave per sbloccare il Tfa terzo ciclo arriverà con la riunione del 4 ottobre tra il ministro dell'Istruzione e i sindacati della scuola? All'ordine del giorno ci sono l'avvio dell'anno scolastico, l'evoluzione del sistema dell'istruzione e più in generale la cosiddetta Buona scuola. Ci sono dunque ragionevoli possibilità che la questione del Tirocinio formativo attivo possa essere inclusa tra gli argomenti di discussione. Stando alle organizzazioni sindacali, i motivi della richiesta urgente di incontro vanno individuati nei diversi problemi incontrati fino a questo momento, con particolare riferimento a quelle che investono più la gestione del personale ovvero mobilità territoriale, svolgimento procedure concorsuali, dotazioni organiche e assunzioni.

Sarebbe quasi un delitto se presso il Salone dei ministri del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, non si dovesse parlare del Tfa terzo ciclo, forse la principale incertezza adesso sul mondo della scuola. Sono adesso in dubbio anche i posti da mettere a disposizione per gli aspiranti insegnanti in cerca dell'abilitazione. Stando a quanto trapelato in commissione Cultura, dovrebbero essere complessivamente 16.436, di cui 11.328 comuni e 5.108 sul sostegno per l'abilitazione all'insegnamento nelle scuole medie e superiori. Volendo entrare nel dettaglio, 8.058 riguardano le superiore, 3.270 le medie. In merito ai posti sul sostegno, 392 sono destinati alla scuola dell'infanzia, 1.749 alla primaria, 1.932 alle medie e infine 1.035 alle superiori.

Tra le novità del nuovo anno scolastico con cui il nuovo Tfa deve fare i conti ci sono già le classi di abilitazione A-23 per l'insegnamento di Lingua italiana per studenti di lingua straniera e A-53 Storia della musica; A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado; A-57 Tecnica della danza classica; A-58 Tecnica della danza contemporanea; A-59 Tecniche di accompagnamento alla danza; A-63 Tecnologie musicali; A-64 Teoria, analisi e composizione; A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda; A-36 Scienze e tecnologia della logistica; A-65 Teoria e tecnica della comunicazione, oltre a due nuove classi di concorso su materie tecnico-pratiche.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il