BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie martedì-mercoledì reali novità per tutti, precoci, usuranti da Padoan, Camusso, Proietti, Nannicini

Novità pensioni per tutti e precoci e usuranti da aspettarsi tra oggi e domani e posizioni differenti di Padoan, Nannicini, Proietti, Camusso




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:33): Ballano ancora diversi milioni di euro sulle novità per le pensioni. Sono infatti ancora in ballo due pacchetti e la differenza si riflette nell'estensione o meno di alcuni delle novità per le pensioni stesseprevisti. Stando alle ultime e ultimissime notizie, una prima formula costerà non più di 2 miliardi di euro mentre la seconda estenderà alcune facilitazioni nel complesso delle novità per le pensioni.

La presentazione della nuova versione dello strumento di programmazione in data odierna e ultime notizie certe sulle disponibilità economiche che potranno essere impiegate per la realizzazione delle novità per le pensioni e il vertice comunitario di domani, mercoledì, durante il quale si tratterà certamente della questione extra budget da concedere, o meno, all’Italia, e la nuova riunione con le forze sociali in programma sempre domani, mercoledì, potrebbero permettere di chiudere una volta per tutte la questione previdenziale con la definizione di novità per le pensioni possibili da attuare in base a risorse disponibili e a soluzioni condivise. Ma si tratta di un percorso che probabilmente sarà a tappe, perché pur presentando oggi lo strumento di programmazione, questo stesso potrebbe essere rivisto ancora verso la fine del mese di ottobre se la Comunità dovesse decidere di concedere l’extra budget all’Italia.

In quel caso, infatti, si avrebbe maggiori soldi a disposizione da poter spendere in ulteriori margini di intervento. Al momento, però, il budget è piuttosto limitato e bisognerebbe considerare prima le misure prioritarie da approvare che certamente, secondo i tecnici del Tesoro, compreso il ministro dell’Economia Padoan, non comprendono le novità per le pensioni. Considerando la confusione che ancora regna sulla mini pensione, le ultime notizie sulle possibili ipotesi di novità per le pensioni per chi ha iniziato a lavorare da giovanissimo e chi svolge occupazioni faticose e il fatto che potrebbero non essere novità per le pensioni poi così vantaggiose ma rappresentare un nuovo spreco di soldi, il ministro dell’Economia Padoan continua a sostenere che sia meglio concentrarsi su altre misure ma fatte bene, anche perché le novità per le pensioni in discussione non sarebbero universali per tutti nè strutturali.

Anche il consigliere economico di Palazzo Chigi Nannicini ha ammesso che le disponibilità economiche per realizzare quelle novità per le pensioni che si vorrebbero non ci sono, motivo per il quale ha anche dichiarato che la novità per le pensioni di quota 41 dovrebbe essere rimandata ma non solo. Nannicini, dopo aver fatto un passo indietro sul ricalcolo delle pensioni più ricche degli alti esponenti istituzionali, ha spiegato che le novità per le pensioni saranno attuate in due fasi: una, quella attuale, che dovrebbe prevedere mini pensione, perché l’unica novità attualmente sostenibile da un punto di vista finanziario, e una seconda in cui si procederà a revisioni più importanti e profonde delle pensioni.

Si tratta di novità per le pensioni ancora da attendere per tutti e per precoci e usuranti: il punto è che rispetto a quanto dichiarato dal ministro Padoan e quanto annunciato da Nannicini, secondo Domenico Proietti della Uil è necessario mettere a punto in tempi brevi novità pensioni per lavoratori precoci e usuranti ma anche aumentare le pensioni inferiori per permettere ai pensionati di vivere davvero in maniera dignitosa. Anche la leader della Cgil Camusso continua a chiedere novità pensioni per precoci e usuranti come prioritarie, perché, come ribadito più volte, sono le categorie di persone che sono state fortemente penalizzate dalle attuali norme e che meritano ora tutele.

Si è dimostrata anche critica nei confronti della mini pensione, troppo penalizzante e per la quale ha chiesto anche un aumento di budget, perché gli attuali 500 milioni di euro, che potrebbero arrivare al massimo a 700. al termine della riunione di domani tra forze sociali e maggioranza si sapranno risposte definitive a tali questioni, ma il problema è che, stando alle ultime notizie, le novità per le pensioni potrebbero anche peggiorare, perché le ultime e ultimissime notizie riportano la possibilità di una eventuale riduzione del budget per le pensioni che potrebbe passare da due miliardi a 1,5 o al massimo 1,7 miliardi di euro. Ciò che resta da capire a questo punto sono i soldi che saranno realmente disponibili in base alla revisione dello strumento di programmazione, quelli necessari da recuperare per coprire tutte le spese eventuali e quali saranno davvero le priorità su cui la maggioranza avrà intenzione di concentrarsi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il