BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni, contributivo donna, quota 41 resoconto, cosa è stato detto incontro Sindacati-Governo Renzi

Cosa aspettarsi dalla riunione odierna tra governo e sindacati per novità per le pensioni all’indomani della presentazione dell’aggiornamento dello strumento di programmazione




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:03): ' E' un fasciolo sulle novità per le pensioni che segnano l'intesa tra esecutivo e forze sociali. Secondo le ultime e ultimissime notizie, la visione è stata su base triennale e si è basata su due pilastri: le mini pensioni e la crescita delle pensioi a livello inferiore di base e anche qualcosa in più. Via libera anch ad un mix tra quota 41 e chi ha fatto una occupazione pesante o è senza occupazione

Alle ore 13:30 esponenti del governo Renzi e sindacati si preparano ad incontrarsi per discutere di novità per le pensioni e questioni previdenziali ancora aperte, riunione di cui forniremo aggiornamenti in tempo reale, all’indomani della presentazione del nuovo strumento di programmazione. Si attendeva questa sua presentazione per avere contezza delle reali risorse economiche disponibili da poter impiegare per l’attuazione di tutti i provvedimenti che il governo vorrebbe approvare per tornare a spingere l’Italia verso un reale percorso di ricrescita economica. Ma le ultime notizie in merito non sono state poi così positive: da quanto emerso dalle ultime  ultimissime notizie, rallenta la crescita italiana che si fermerà allo 0,8% quest'anno e all'1% l'anno prossimo, il rapporto deficit/Pil si attesterà al 2,4% quest'anno e l'anno prossimo al 2%, con una possibile estensione di un ulteriore 0,4%. E il premier stesso ha già dichiarato che per il prossimo anno sarà richiesto un indebitamento ulteriore di 0,4 punti percentuali per il terremoto che ha colpito il Centro Italia e per la gestione dell’emergenza migranti.

E' arrivata la conferma sul congelamento dell'aumento dell'Iva, per un costo di 15 miliardi di euro; delle novità sulla sanità; del piano Industria 4.0; dello sblocco della contrattazione pubblica, per un costo di 700 milioni di euro che, però, come sappiamo, non basteranno; per la proroga degli incentivi per i lavori ri ristrutturazione e riqualificazione energetica per tutto il 2017; e delle novità per le pensioni. Il pacchetto previdenziale dovrebbe comprendere mini pensione, aumento delle pensioni più basse. Non sono state fornite cifre ufficiali da impiegare per la realizzazione di novità per le pensioni ma i due miliardi sul piatto fino a ieri potrebbe ridursi fino a 1,5 miliardi di euro, il che significa che gli annunci dei giorni precedenti di voler ampliare i beneficiari della mini pensione probabilmente salteranno per mancanza di soldi. Complessivamente la prossima manovra dovrebbe avere un valore compreso tra i 24 e i 25 miliardi di euro.

I conti dello strumento di programmazione reso noto ieri sera, dunque, hanno riportato uno 0,4% destinato alle emergenze terremoto e migranti e una cifra compresa tra i 7 e i 10 miliardi di euro da impiegare per la realizzazione di tutti gli altri provvedimenti, novità per le pensioni comprese. Ma il miliardo e mezzo di cui si parla per le novità per le pensioni sarebbe una somma insufficiente per garantire l’approvazione di novità per le pensioni importanti e vantaggiose. E’ stato, però, già spiegato come si immaginava che ci si sarebbe indirizzati sulla strada della poca convenienza delle novità per le pensioni perché a causa della mancanza di budget le novità per le pensioni più importanti, come novità pensioni di quota 100 e novità per le pensioni di quota 41, erano già state rimandate settimane fa. Troppo costose. E le ultime notizie hanno sottolineato che il budget ristretto da impiegare per l’attuazione di novità per le pensioni non avrebbe permesso la definizione di soluzioni pensionistiche universali per tutti e strutturali, rischiando di diventare l’ennesimo spreco di soldi per provvedimenti decisamente inefficaci.

Alla luce di queste ultime notizie sulle disponibilità economiche ci si chiede come si concluderà la riunione di oggi tra governo e sindacati, quale sarà l’accordo che si raggiungerà su novità pensioni con mini pensione, novità per le pensioni per chi svolge occupazioni faticose e pesanti e chi è entrato da giovanissimo nel mondo occupazionale, e quali saranno le soluzioni per gli aumenti delle pensioni inferiori, ma soprattutto se si firmerà quell’atto atteso che potrebbe indirizzare, finalmente, verso soluzioni e novità per le pensioni concrete, anche se non sarà un documento ufficiale e vincolante per il governo stesso. Ma la situazione al momento sembra piuttosto complessa: bisognerà, infatti, trovare una sorta di compromesso tra richieste, urgenze di novità per le pensioni dedicate soprattutto a determinate categorie di lavoratori e numeri che non tornano.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il