BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni massima preoccupazione indicata da cifre oggettive

Le cifre oggettive rese note ieri e cosa si potrà davvero fare: ulteriori peggioramenti in arrivo per le novità per le pensioni




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:33): C'è da essere preoccupati dal realismo che riferisce come la crescita rallenti, il deficit sia più alto rispetto agli accordi presi con Bruxelles e il debito pubblico che avrebbe dovuto scendere resti praticamente fermo? L'analisi queste ultime e ultimissime notizie restituiscono un quadro poco confortante e non solo in riferimento al perimetro delle novità per le pensioni.

La crescita dell'economia italiana è lenta e la maggioranza è stata costretta a rivedere le stime: le ultime notizie hanno riportato un Pil fermo allo 0,8% nel 2016 e allo 0,6% nel 2017, ma le intenzioni della maggioranza sono quelle di raggiungere un 1%, mentre il rapporto deficit-Pil si attesterà al 2,4% quest'anno per scendere al 2% nel 2017, ma in aumento rispetto all'1,8% che era stato indicato, e il debito pubblico a fine anno salirà al 132,8%, per cui il calo al 132,2% è rimandato all'anno prossimo. Dopo la comunicazione delle cifre riportate nel nuovo prospetto strategico all’inizio del suo iter, il premier italiano ha dichiarato che indipendentemente dai numeri resi noti, la Comunità dovrà aiutare il nostro Paese per la gestione della questione migranti, perché merita sostegni dopo il grande impegno profuso in questi anni per risolvere l’emergenza immigrazione. E proprio per questo per ricostruzione post terremoto e immigrazione l’Italia chiederà un ulteriore margine dello 0,4 per circostanze eccezionali. Dalla Comunità non arriva, intanto, alcuna decisione sulla concessione dell'extra budget al nostro Paese e si spera che la risposta sia positiva in modo da avere ulteriori margini di interventi.

Dei complessivi 22-24 miliardi circa, sottratte le risorse da investire per le clausole di salvaguardia, resterebbero  7 miliardi di cifre oggettive per realizzare tutti gli altri provvedimenti e si avrebbe un deciso taglio anche del budget da impiegare per la realizzazione di novità per le pensioni: dai due miliardi di euro che, infatti, la maggioranza aveva deciso di stanziare per l’attuazione di novità per le pensioni, da mini pensione ad aumenti delle pensioni inferiori, le ultime notizie riportano una riduzione a 1,5 miliardi di euro al massimo, il che significa dover necessariamente rivedere quali novità per le pensioni attuare e con una tale riduzione probabilmente quella sorta di quota 41 che si pensava di inserire nella mini pensione con riconoscimento dei contributi figurativi.

Le misure contenute nella versione aggiornata dello strumento di programmazione per cui sono disponibili solo 7 miliardi di euro dovrebbero prevedere la revisione dei contratti del pubblico impiego, per cui però sarebbero stanziati 700 milioni di euro contro i 7 miliardi necessari; il congelamento dell'aumento dell'Iva, per un costo di 15 miliardi di euro; aumento del fondo sanitario che si era anche pensato di tagliare per recuperare ulteriori risorse da investire in altri provvedimenti; proroga degli incentivi per i lavori di riqualificazione energetica per tutto il 2017; piano Industria 4.0, per cui si erano stimati 13 miliardi ma non disponibili; e delle novità per le pensioni.

Anche il ministro dell'Economia ha precisato che le misure prioritarie, rispetto alle novità per le pensioni che per lui non sono mai state cruciali per il rilancio della crescita economica italiana, che saranno attuate saranno sterilizzeranno delle clausole di salvaguardia, sostegno degli investimenti come il superammortamento, sostegni alle fasce  della popolazione più deboli, e novità per le pensioni, che però saranno decisamente limitate e non universali per tutti e strutturali, come avrebbero potuto essere novità per le pensioni di quota 100 o novità per le pensioni di quota 41.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il