BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie inedita novità Governo Renzi chiede taglio pensioni più alte dopo false novità mini pensioni, quota 41

Rabbia e contrarietà da parte dei cittadini per novità per le pensioni messe a punto da maggioranza e forze sociali: misure annunciate e verità nascoste




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:09): E non che far arrabbiare ancora di più i cittadini quando nelle ultime notizie e ultimissime Renzi chiede un impegno, un favore di tagliarsi le pensioni più ricche almeno una a chi ne ha due  tre perchè fa fatica a finanziare le crescita di quelle inferiore dimenticando ancora una volta, tanto per capire la priorità, le novità per le pensioni come quota 41 o mini pensioni. Ma la rabbia aumenta perchè non ha nessun senso chiedere per favore, quando è stata la stessa Alta Corte nel dire che sarebbe possibile per ragioni di equità sociale.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:52): Tante sono le frasi esplicative di questo rabbia e delusione contro il Governo Renzi e non solo sulle novità per le pensioni che sembrano soddisfare tutte le esigenze, ma che poi alla fine mancano totalmente. E se da una parte c'è una sorta di rassegnazione, dall'altro le ultime notizie e ultimissime confermano che vi sono nuove mobilitazioni e iniziative che partono su Internet ma vi saranno sul territorio a breve per chiedere, ad esempio, una quota 41 vera così una revisione significative delle novità per le mini pensioni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:17):  Sono davvero con toni molto accesi le affermazioni dei cittadini per le novità per le pensioni che come detto nelle maggior dei casi sono inutili secondo quanto affermano e senza torto aggiungiamo noi nonostante le ultime notizie e ultimissime in apparenza positive o che tali si vogliono presentare. Mancano ancora tanti particolari e questo può anche far sperare qualcuno, ma dopo tante promesse prevale il pessimismo più assoluto. Delusione contro il Governo Renzi, ma anche contro le forze sociali praticamente quasi tutte prese di mira

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:47): Se da una parte ci sono state ultime notizie e ultimissime molto positive da parte dei mass media sulle novità per le oensioni raggiunte i cittadini interessanti, se si analizza il Web, ma non solo sono rimasti al momento fortemente delusi per delle novità per le pensioni che molti ritengono nulle o quasi, per pochissimi e con costi pure alti. Una presa in giro, un danno, una beffa sono le parole che si leggono e la delusione va contro le forze sociali e la stessa maggioranza, ma in generale per tutti coloro che potevano e possono decidere opposizione compresa.

Possibilità di anticipare l'età pensionabile di 3 anni rispetto all'attuale soglia dei 66 anni e sette mesi con mini pensione, novità per le pensioni per i quota 41, novità per le pensioni per chi svolge occupazioni faticose, cumulo gratuito di tutti i contributi previdenziali versati in diverse gestioni, e aumento delle pensioni base: sarebbero queste le novità per le pensioni rientranti nel nuovo accordo reso noto qualche giorno fa firmato da maggioranza e forze sociali. Un accordo che prevede l'impiego di 6 miliardi di euro in tre anni per l'attuazione di queste appena riportate novità per le pensioni. Verrebbe da fare un sorriso e finalmente dire che la maggioranza si avvia a chiudere quest'anno con novità per le pensioni concrete. Ma l'apparenza inganna e non tutto quello che è stato riportato dalle ultime notizie è effettivamente così.

La mini pensione sarà sì inserita nella prossima finanziaria, stando alle ultime e ultimissime notizie, ma ancora non si sa come funzionerà precisamente, non si conoscono dettagli sulle soglie di reddito al di sotto delle quali la mini pensione non dovrebbe prevedere oneri, non si conoscono le entità degli interessi che Stato e pensionati stessi dovranno versare, non si sa chi e quanto pagherà l'assicurazione a copertura del pensionato. La novità per le pensioni di quota 41 dovrebbe interessare chi ha iniziato a lavorare prestissimo sì ma non tutti: per godere di questa possibilità bisognerà infatti aver maturato almeno 12 mesi di contributi entro 19 anni e ritrovarsi in condizioni particolari, cioè essere invalidi, o senza occupazione, o impiegati in un’attività faticosa, altrimenti se ne sarà esclusi.

Per quanto riguarda le novità per le pensioni che chi svolge occupazioni faticose, non esistono in realtà soluzioni generali, se non per coloro che sono legati, come appena detto, alla quota 41; e per quanto riguarda gli aumenti delle pensioni inferiori, sì, ci saranno, ma di appena 40 euro per trattamenti pensionistici mensili inferiori ai mille euro. Una cifra talmente irrisoria da non portare alcun beneficio né per un miglioramento delle condizioni di vita del pensionato che percepisce una pensione base né per un rilancio dei consumi. E poi basterebbe un lieve aumento di un’imposta regionale per fa svanire l’aumento percepito.

Dopo un’attenta lettura e un attento studio delle novità per le pensioni annunciate, si sono scatenate rabbia e contrarietà da parte dei cittadini nei confronti delle stesse misure annunciate ma soprattutto nei confronti di maggioranza e, più che altro, di forze sociali che hanno davvero firmato un’intesa con tali provvedimenti. 'Una vergogna e un'ennesima presa in giro per tutti' si legge in un commento social di A. F. che invita a partecipare in massa alla manifestazione organizzata il prossimo 22 ottobre a Bologna per rivendicare diritti e novità per le pensioni dovute; S. T. commenta 'Non capiscono niente tra maggioranza e forze sociali sono corrotti ambedue'; e ancora, F. P. ha scritto 'È solo propaganda elettorale in vista del referendum del 4 dicembre che finalmente massacrerà questo governo di incapaci. Io voterò no'; da A. D. 'I sindacati fanno quello che dice il governo non lottano più per i lavoratori'; da C. U 'Quello che più fa arrabbiare è vedere le forze sociali contente di questa farsa già nel cassetto da tempo, una bella presa in giro'; da S. P. 'L'ennesimo bluff della maggioranza'; da L. G.'Novità dalla maggioranza che comportano trabochetti in particolare sull'uscita dei quota 41 che non si capisce bene'.


E’ ben chiaro, dunque, il forte malcontento che regna tra i cittadini ma a questo punto vien da porsi una domanda: se la mossa strategica della maggioranza di lavorare in un’ottica di recupero dei consensi, con annunci di novità per le pensioni in realtà poco positivi, è ormai stata scoperta da tutti e tutti hanno capito il gioco del premier in vista del prossimo voto costituzionale, non potrebbe essere controproducente e arrivare a far perdere consensi spianando la strada ad una sonora sconfitta? D’altro canto, però, ci sarebbe da considerare che l’aumento delle pensioni base, seppur irrisorio, interesserebbe 1,2 milioni di pensionati che sommati ai 2,1 milioni di persone che già ne beneficiano, porterebbero probabilmente ben oltre 3 milioni di voti in più che la maggioranza potrebbe conquistare per il voto di dicembre. La partita sembra, dunque, ancora decisamente aperta.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il