BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41 ad Ansa, Adkronos da Damiano, Poletti

Le ultime novità per le pensioni spiegate e confermate da Fornero, Damiano, Poletti: posizioni e nuove affermazioni




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12:16): Interessanti sono state le affermazioni di Damiano ripresa da Adkronos nelle ultime notizie e ultimissime che spiegava come le novità per le pensioni attuali sono fortemente migliorabili e che ci si proverà, ma che al momento è tutto molto in salita. Sono affermazioni che arrivano dopo una prima serie di miglioramenti fatti dallo stesso Comitato per le novità da lui stesso presieduto che lasciano un pò attoniti su come sono state fatte.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:05):  Sempre collegato allle affermazioni di Renzi, vi sono quelli di Poletti che ha risposta in chat Online ad una serie di domande e risposte sulle novità per le pensioni. Anche lui, purtroppo, ha detto chiaramente che non si possono toccare per le norme attuali e tecnicismi le pensioni più alte degli esponenti pubblici e fare un ricalcolo anche una tantum su quelle più alte. Ma questo non è assolutamente vero, anzi i tecniche delle novità per le pensioni quando le stavano preparandole per fare novità per le pensioni davvero importanti e radicali lo avevano chiesto ma Renzi lo aveva negato. Lo stesso Renzi che ora lo chiede per favore, ma come si può chiedere per favore una possibilità che la Consulta ha lasciato dopo una sentenza di soli 6 mesi fa?

​Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12:24): Anche Renzi, come ha riportato l'Ansa sulle novità per le pensioni, ha fatto un curioso passaggio sulla necessità di rivedere le pensioni più alte cohe ha fatto lo stesso Ministero dell'Occupazione. Curioso, perchè si è appaelattto agli esponenti pubblici con più di due-tre pensioni ricche di togliersene una per equità. Curioso per due motivi almeno che vedremo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:24):
Il presidente della Commissione dell'Occuopazione, invece, si sofferma sui punti ancora da chiarire in modo particolare sulle mini pensioni e quota 41. Per le prime vorrebbe costi inferiori e un tetto massimo, con fasce di reddito agevolate, mentre per le seconde molti meno paletti possibili e più categorie inserite. Nulla per quota 100 che le ultime notizie e ultimissime davano come possibile per un rilancio dopo le ferie in modo trasversale in Commissione, ma a questo punto tutto sembra rimandato in modo indefinito.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:04): Tornando su quanto detto cì in primo luogo da sottolinere come ancora una volta la Fornero critica la sua stessa norma e chiede che vengano fatte novità per le pensioni anche importanti per favorire il mondo femminile ma anche quello maschile a partire da chia ha iniziato una occupazione da giovane o faticose. E critica come aveva già fatto nelle ultime notizie e ultimissime le mini pensioni, dicendo che è giusto permettere di far lasciare anzitempo l'occupazione, ma non con quetso metodo

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:36): E accanto ad esperti ed autorità vi sono le persone più comuni quelle che in migliaia sfruttando il mezzo di Internet si sono radunati in Gruppi che sono sempre più visibili tanto da essere invitati sia nelle trasmissioni tv, sia da esponenti di tutte le forze e autorità importanti confermato dalle ultime notizie e ultimissime. Hanno iniziato per cercare di vincere la battaglia quota 41, ma ora sono gruppi impegnati anche per quota 100 o contributivo donna, comunque, in generale per migliorare e renedere più equa la norma attuale. E, probabilmente, senza di loro, senza la loro voce non si parlerebbe pure di un problema così importante.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): Continuano a rimanere un argomento caldol enovità per le pensioni ed è dimostrato dallo spazio che le principali trasmissioni di approfondimento politico, economico e sociale continuano a dedicare. Tra le ultime e ultimissime notizie, ad esempio, ci sono le spiegazioni tutt'altro che convincenti del responsabile dell'Occupazione a DiMartedì sulle mini pensioni e non solo

Dopo essere intervenuta già qualche giorno fa su questione previdenziale e ultime novità per le pensioni che si stanno mettendo a punto e che si dovrebbero fare per una importante revisione di quelle norme pensionistiche di cui lei stessa è stata fautrice, torna a parlare di novità per le pensioni l'ex ministro dell'Occupazione, Elsa Fornero. In ogni suo intervento, come confermato dalle ultime notizie, la Fornero ci tiene a ribadire che le attuali norme è vero che sono tanto rigide così come si dice ma che sono state definite in una situazione di forte crisi e contingenze tali da aver portato alla definizione di queste regole in maniera rapida per cercare di rientrare in alcuni conti necessari. Si dice, però, ben consapevole della necessità di queste stesse norme e nel corso di un'intervista rilasciata all'Ansa ha chiaramente bocciato sia la mini pensione che la novità per le pensioni di quota 41 così come inserita nella stessa mini pensione, con troppi paletti e troppe condizioni che, in realtà, non dovrebbero esserci.

Si tratta di una soluzione pensionistica che, secondo la Fornero ma non solo, sarà inefficace e inutile perchè in pochi, se non pochissimi, la richiederanno. Perplessa è apparsa anche nei confronti della novità per le pensioni per i lavoratori che sono entrati giovanissimi nel mondo occupazione: secondo la Fornero bisognerebbe rivedere proprio i requisiti di pensionamento per tutti questi lavoratori perchè sono davvero quelle persone che hanno moltissima difficoltà a raggiungere l'attuale soglia di pensionamento dei 66 anni e sette mesi. In discussione per quanto riguarda le pensioni, non solo i sistemi che permetterebbero anticipare l'età pensionabile, ma anche altre questioni decisamente altrettanto importanti, tra cui quella delle pensioni da rimborsare le cui rivalutazioni sono state bloccate, lasciando moltissimi italiani in situazioni di grandi difficoltà economica, privandoli, in realtà, di soldi che sarebbero spettati loro per diritto e non per 'regalo'. Tutti coloro che non hanno goduto della rivalutazione dei propri trattamenti pensionistici ritengono, infatti, di essere stati privati di un diritto loro spettante.

E Cesare Damiano ospite di Mi Manda RaiTre ha chiarito un pò di situazioni in merito al rimborso per le mancate perequazioni delle pensioni, bloccate dal governo Monti. E ha spiegato che si è trattato di una misura necessaria all'epoca per coprire il debito esistente. Ma quando l'Alta Corte ha dichiarato il provvedimento illegittimo, la maggioranza ha approvato un decreto per un rimborso parziale delle pensioni bloccate. Damiano ha chiarito che un impegno finanziario per la questione rivalutazione al momento non c'è a causa della mancanza di budget, ma ha anche spiegato che dal 2019 il meccanismo di rivalutazione delle pensioni cambierà in base a lavori e lavoratori, considerando anche un eventuale recupero per quei tantissimi italiani che non hanno ottenuto per nulla o non completamente il rimborso spettante.  


Torna invece a parlare di aumenti delle pensioni inferiori e mini pensione il responsabile del Dicastero dell'Occupazione, Giuliano Poletti, ospite della trasmissione Di Martedì su La 7. Poletti ha confermato la gratuità della mini pensione entro determinate fasce di reddito, al momento si parla di 1.200 euro netti, anche se restano da definire ufficialmente le soglie al di sotto delle quali la mini pensione non prevederà davvero alcun onere; ha confermato i sei miliardi di euro stanziati per la realizzazione di novità per le pensioni per tre anni e aumenti per le pensioni inferiori a partire dal mese di luglio 2017. Con particolare riferimento alla mini pensione, ha spiegato che sarà innanzitutto dedicata ai disoccupati, disabili, e a chi svolge, o ha svolto, occupazioni faticose. Ma bisogna considerare che restano da definire con precisione sia la platea dei lavoratori che hanno iniziato a lavorare da giovanissimi che potranno lasciare la propria attività con quota 41 e sia la platea dei lavoratori da considerare impegnati in occupazioni pesanti e faticose.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il