BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41 numeri ufficiali DEF cosa dicono e Boeri raccomanda referendum per pensioni Ansa

Le recenti dichiarazioni di premier Renzi, Camusso, Giordano su legame ed eventuali nessi tra annuncio di novità per le pensioni e voto costituzionale di dicembre




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:50): I numeri al momento sono ancora sospesi ufficialmente dall'Ufficio di Controllo, ma la maggioranza ha deciso ugualmente di portarle avanti con anche, però, il mandato di poter dialogare con la Comunità per cercare di ottenere fino allo 0,4% in più che comunque servirebbero investimenti mirati confermato dalle ultime notizie e ultimissime. Pe il sociale sono stati 3,1 miliardi a cui bisogna sottrarrare 900 milioni per gli statali

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:12):  E una affermazione del genere, dopo tante ultime notizie e ultimissime, assolutamente condivise da Boeri, non poteva che suscitare indignazione e proteste che sono come sempre partite dai cittadini online e dei relativi Gruppi molti dei quali vedono la possibilità del no al referendum come la svolta per delle vere novità per le pensioni. E anche le motivazioni portate da Boeri non convincono affatto, sembra sempre che il referendum debba centrare ovunque....

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:04): E' una nuova interessante news arriva dall'ANSA dove Boeri spiega che il refererendum avrà un ruolo molto importante per le novità per le pensioni se vincesse il sì in quanto vi sarebbe una collocazione più netta per quanto riguarda l'INPS al centro direttivo delle decisioni di coordinamento sulle regioni e comuni. Boeri afferma che si potrebbe aiutare meglio chi ha veramente bisogno senza occupazione controllando come vanno a ad essere spesi i soldi dati alle regioni e comuni in un intevento sinergico e poi il controllo per evitare le truffe per gli assegni d invalidità che ora si deve fare con l'Asl. Ma davvero questo referendum può fare tutto questo, non è una forzatura? E sarebbe necessrio per fare questo un referendum (e lo dicoamo apoliticamente non schierati?)

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:44): E come in ogni trasmissione e agenzia giornalistica tutta l'attenzione è rinvolta in maniera anche esegerata al voto istituzionale che potrà dare anche uan svolta per le novità per le pension, ma sta bloccando in effetti tutto il Paese, con delle vere e proprie esagerazioni. E alle gente tutte queste ultime notizie e ultimissime non interessano più di tanto, proprio perchè gli interessano atti concreti.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:11):  A Politics triplice intervista a Renzi da tre autorevoli esponenti differenti. Sulle novità per le pensioni solo un passaggio dove si afferma che gli oneri per le mini pensioni saanno al massimo il 5%, cosa che aveva già detto e che stride con tutti i conteggi già fatti e nello stesso tempo dice che ci sarà una crescita di quelle basse e qualcosa in più, ma in questo caso non ha ancora in mano i conteggi di quale aumento vi sarà e questo evidenzia chiaramente dei problemi o perlomeno dei ritardi anche perchè nella giornata odierna dovrebbero essere presentati i macro-conteggi come dalle ultime notizie e ultimissime.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:27) Sono un pò le critiche che improvvisamente dopo gli entusiami iniziali arrrivano dall Camusso nelle ultime notizie e ultimissime che si dice non convinta delle novità per le pensioni ed è assolutamente più scettica di alcune altre forze sociali. I punti sono quelli di Giordano, le novità per le pensioni mini sono tante da migliorare e si rischia un flop, occorre aggiungere più occupazione in quota 41. la differenza sta, probabilmente, per il gradimento dell'assegno base cresciuto, fortemenre attacatto da Giordano (e  da altri esperti) perchè ora non era il momento.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:34): Giordano sembra essere uno dei pochi giornalisti, ma anche in generale invitati alle varie trasmissioni tv, che capisce bene il tema delle novità per le pensioni sottolineando come di concreto nulla si sia fatto, che le mini pensioni così come sono con gli oneri che hanno non saranno accettate da nessuno, quota 41 deve avere meno restrizioni e che gli usuranti non sono stati nemmeno toccati in queste ultime notizie e ultimissime

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): 
Sempre tra gli argomenti più sentiti continuano a rimanere le novità per le pensioni come è evidenziato dalle agenzie di stampa e dalle trasmissioni tv che poseguono senza sosta a dare ultime notizie e ultimissime. E sono tanti i casi presentati da cui si pososno evincere interessanti considerazioni su cosa potrà accadere

In vista della prossima riunione tra forze sociali e tecnici della maggioranza, la leader della Cgil, Susanna Camusso, è tornata protagonista del dibattito previdenziale. Importanti le ultime notizie sulle sue recenti dichiarazioni rilasciate nel corso di un'intervista all'AdnKronos ha precisato che l'intesa messa a punto qualche giorno fa con la maggioranza sulle novità per le pensioni non rappresenta un accordo firmato, ufficiale e vincolante, ma un verbale che riporta, tra l'altro, anche posizioni differenti e che attende di essere definito e messo a punto con un ulteriore confronto che, ha precisato la Camusso, dovrebbe puntare soprattutto sui giovani.

La Camusso, come riportano le ultime e ultimissime notizie, si è dichiarata contraria alla mini pensione così modulata perché ritiene che sia oltremodo impossibile che chi ha lavorato una vita intera possa decidere di lasciare anzitempo la propria attività, solo di qualche anno, accettando di indebitarsi con una sorta di mutuo, considerando il piano di rimborso 20ennale previsto dalla mini pensione. Rispondendo poi ad una domanda sull'ipotesi che le novità per le pensioni recentemente annunciato possano rappresentare una mera mossa elettorale da parte del premier, ha risposto che potrebbe tranquillamente essere una mossa da interpretare come strategica in vista del voto costituzionale del prossimo 4 dicembre ma che non pensa sia proprio così.

Pensare di poter far credere ai cittadini cose che poi non esisteranno significherebbe, secondo la Camusso, offendere l'intelligenza delle stesse persone e in quel caso si tratterebbe di una strategia errata non solo in vista del voto costituzionale di dicembre per la credibilità dello stesso premier. Sottolineando, nel corso dell'intervista, che il verbale non prevede nulla per i giovani di oggi, la Camusso ha precisato che nel corso della prossima riunione sarà puntata particolare attenzione proprio sui giovani e la proposta di introduzione dalla pensione di garanzia di un valore fisso sotto il quale non si potrà andare. Decisamente diversa dalla Camusso è la posizione del giornalista Mario Giordano che sembra essere uno dei pochi giornalisti, come ha dimostrato nel corso della trasmissione Quinta Colonna, ad aver chiaramente spiegato e capito al meglio la strategia di marketing delle pensioni, i reali problemi esse inerenti, e il nulla di fatto reale se non una strategica mossa per puntare a conquistare consensi ed elettori in vista del voto di dicembre.

Ed effettivamente è quello che potrebbe accadere e non con la mini pensione o la quota 41, che in tanti, così come dimostrato dalle ultime notizie, hanno ben capito essere inutili e limitate, quanto con gli aumenti delle pensioni base che, seppur irrisori, interesseranno 1,2 milioni di pensionati che sommati ai 2 che già beneficiano di tali aumenti significa portare la platea di persone ‘aiutate’ a oltre 3 milioni e questa cifra potenzialmente rappresenta nuovi importanti voti in vista del voto di dicembre.  

Dal canto suo, il premier Renzi, durante un'intervista all'Ansa, è tornato a ribadire, come confermano le ultime notizie, che il voto di dicembre non servirà per esprimere consenso, o meno, sul suo operato, quanto per decidere su un tema fondamentale per il nostro Paese. E con queste dichiarazioni vorrebbe allontanare ogni ipotesi che possa prevedere l'annuncio di novità per le pensioni fatto apposta in vista del voto di dicembre. Ma di fatto, i fatti ci dicono altro: nella strategia estiva dello stesso Renzi non rientrava infatti una campagna elettorale di pubblicizzazione dei motivi per votare sì a dicembre, ma si era deciso di puntare su quelle misure sociali, per riconquistare fiducia e consensi dei cittadini, che poi effettivamente sono state annunciate con le recenti novità per le pensioni, tra mini pensione, quota 41, aumenti delle pensioni base, cumulo gratuito di tutti i prorpi contributi previdenziali, estensione della detassazione per i pensionati.

Ciò che Renzi invita a fare è proprio di concentrarsi sul quesito per cui si vota e non su altro. Ma per confutare la sua tesi sulla mancanza di un nesso tra novità per le pensioni e voto costituzionale, potremmo osservare il fatto che in vista del voto sono stati completamente bloccati tutti gli altri provvedimenti che avevano gi iniziato i loro iter a Montecitorio e a Palazzo Madama, dal ddl Concorrenza, alla revisione di codice civile, norme penali, legalizzazione della cannabis, nuove norme sul conflitto di interesse. E questo stop ha certamente una valenza.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il