BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Manovra, Legge Stabilità, Finanziaria partite iva, tasse, rottamazione equitalia, assunzioni docenti, infermieri,aziende ufficiali

Cosa aspettarsi dai nuovi appuntamenti di domani e sabato tra nuovo confronto con le forze sociali e nuovo Consiglio dei Ministri




AGGIORNAMENTO: Dopo la riunione per le penesioni oggi nel Consiglio dei Ministri verrà presentato il documento unico sulla prossima legge finanziaria o bilancio che dir si voglia. Tutte le misure e novità ufficiali per profesisoni e autonomi con partita iva, tasse per loro e imprese, aziende, investimenti, rottamazione caratelle equitaklia, assunzioni infermieri, dotori negli ospedali e docenti nelle suole le abbiamo vito nel dettaglio IN QUESTO ARTICOLO

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): I prossimi sono due giorni da seguire con attenzione sul fronte delle novità per le pensioni. Se domani è il giorno della riunione finale di questa prima fase di confronto tra maggioranza e forze sociali, sabato il Consiglio dei ministri tradurrà il tutto il lettere e parole. Il tutto mentre stando alle ultime e ultimissime notizie si sta definendo anche una platea di lavori gravosi che potrebbero ottenere le mini pensioni gravose.

Si prepara ad essere presentato sabato in occasione del nuovo Consiglio dei Ministri, il nuovo testo unico all’inizio del suo iter, che dovrà essere ufficialmente approvato entro il 31 dicembre, per cui si potrebbe eventualmente discutere per altri due mesi, dunque, di iter parlamentare, tra eventuali modifiche e revisioni che potrebbero essere spinte soprattutto dall’esito delle trattative comunitarie. Se, infatti, queste ultime si concludessero in maniera positiva con la concessione dell’extra budget al nostro Paese, si avrebbero ulteriori margini di intervento che consentirebbero di rimettere mano ad alcune misure. Difficilmente però si potrebbero toccare le novità per le pensioni, ma di certo ci sarebbe che con ulteriori soldi quanto meno le stesse novità per le pensioni non subirebbero peggioramento. Pronti, dunque, a discutere sabato in Cmd il nuovo testo unico che, stando alle ultime e ultimissime notizie, dovrebbe avere un valore totale di 24,5 miliardi di euro, con 15 miliardi di euro da impiegare per scongiurare l'aumento dell'Iva, 4,2 miliardi di euro per misure volte a rilanciare sviluppo e competitività, ai 3,1 miliardi di euro per novità per le pensioni e sblocco della contrattazione pubblica.

Per le novità per le pensioni i soldi sarebbero così divisi: 1,1 miliardi di euro per l’aumento delle pensioni base e non più quegli 1,5 miliardi di euro stimati inizialmente; 500 o al massimo 600 milioni di euro per la mini pensione; 20 milioni di euro per la quota 41; e 100 milioni di euro per rendere gratuito il cumulo di tutti i propri contributi previdenziali versati in differenti gestioni, per una cifra totale superiore a 1,5 miliardi di euro che sfiora i 2 miliardi di euro. Ben 900 milioni di euro verrebbero usati per lo sblocco della contrattazione pubblica. E altri 13 miliardi dovrebbero essere investiti per il piano Industria 4.0, per nuove misure per imprese e investimenti, con 10 miliardi aggiuntivi per ricerca e sviluppo.

Servirebbero circa 8,4 miliardi di euro per la coperture delle misure del testo unico che dovrebbero derivare, stando alle ultime e ultimissime notizie, da nuove entrate fiscali, con oltre 5,8 miliardi che deriveranno dalla lotta all’evasione Iva e 2,6 miliardi attesi dal nuovo piano di rientro dei capitali, dai giochi e dalle partecipate. Per rilanciare la crescita economica, tre i pilastri su cui punterà il governo competitività, sviluppo e politiche sociali. Nell’attesa del CdM di sabato, domani è in programma il nuovo confronto tra governo Renzi e forze sociali che dovrà definire chiarimenti e risposte definitive a dettagli mancanti sul funzionamento di mini pensione e quota 41.

Resta, infatti, da chiarire l’entità degli interessi che dovranno essere versati sulla mini pensione percepita, chi dovrà pagare l’assicurazione e di quanto sarà, fasce di reddito entro le quali la mini pensione sarebbero a costo zero, definizione di occupazioni faticose e pesanti e si attendono risposte anche alla richiesta di ampliamento della quota 41 a tutti coloro che hanno iniziato a lavorare giovanissimi, indipendentemente dall’aver maturato 12 mesi di contributi entro i 19 anni e che si ritrovi in condizioni particolari, cioè senza occupazione, disabili, o impegnati in occupazioni faticose.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il