BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41, quota 100 chiarimenti Nannicini e ulteriori per bilancio da Renzi

Nuovi numeri sul capitolo delle novità per le pensioni in attesa dell'avvio dell'iter ufficiale.




In attesa della fine della riunione tra maggioranza e forze sociali sulle novità per le pensioni, le ultime notizie passano dalle tante interviste televisive e dagli incontri pubblici di chi sta seguendo da vicino il capitolo della previdenza. A fornire ulteriori chiarimenti sulle strategie seguite e gli obiettivi nel mirino è stato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio e consigliere economico dello stesso premier, Tommaso Nannicini. In particolare, è andato al di là dei punti di base del del progetto sulle pensioni, preferendo soffermarsi sui numeri. E così, il costo delle mini pensioni su base volontaria ovvero quello strumento che consente di smettere anzitempo fino a un massimo di tre anni, ammonterà tra il 4,5% e il 5% per ogni anno.

In qualche modo si tratta di numeri inferiori rispetto a quelli circolati nelle prime ipotesi di lavoro sulle novità per le pensioni. Va da sé che le mini pensioni facilitate ovvero quelle per chi si trova in situazioni di difficoltà economica, è senza occupazione oppure è alle prese con attività prevalentemente faticose, saranno a carico dello Stato. Tuttavia, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio non ha comunicato quali lavori andranno a comporre l'elenco di chi potrà sfruttare questa possibilità. Le ultime notizie riferiscono che ci sarà spazio per i disabili e i parenti di disabili con uno slittamento al prossimo anno della definizione dei lavori faticosi.

Almeno sotto questo versante, l'appuntamento è al termine della riunione odierna tra maggioranza e forze sociali, chiamata a dissipare le ultime incertezze. Per chi in congedo ci è già ma percepisce un assegno basso ovvero meno di 1.000 euro al mese, è in arrivo uno stipendio da pensione aggiuntivo tra i 330 e i 500 euro. Chi invece incassa un assegno non superiore a 750 euro avrà un aumento mensile tra i 100 e i 150 euro. Il passo successivo è quello dell'avvio dell'iter che passa dal Consiglio di ministri di domani, in cui il testo completo contenenti tutte le misure, comprese quelle sulle novità per le pensioni, sarà ufficialmente varato.

Le ultime notizie passano anche dall'annuncio del premier di voler annuncia concorsi per 10.000 posti per infermieri, medici e poliziotti. E poi, sono le parole che hanno fatto maggiormente discutere, ha spiegato l'importanza di rottamare la filosofia checcozaloniana. In pratica ha evocato uno dei temi classici del comico pugliese, l'impiegato statale furbo e indolente, per spiegare invece che chi lavora nel pubblico deve percepire "l'onore del servizio".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il