BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie sempre novità reali fattibili sono sue per novità mini pensioni, quota 41, quota 100

Continua ad essere il responsabile del Tesoro a decidere i provvedimenti da attuare realmente: contrarietà e decisioni per novità per le pensioni




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): E dall'altra parte in questi anni, il Tesoro ha ribadito il suo a dievrse novità per le pensioni anche quando sembrava che fossero andate in proto con norme praticamente già fatte, lo sanno bene gli insegnanti. E anche questa volta le indiscrezioni delle ultime notizie e ultimissime raccontano di confronti anche piuttosto accesi con chi si è occupato delle novità per le pensioni e non solo. E alla fine il Tesoro ha avuto la meglio come vedremo sulle decisioni prese effettivamente rispetto a quanto si voleva fare all'inizio molto di più meglio

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): Il budget per le novità per le pensioni ammonta a circa 1,5-1,6 miliardi di euro per l'anno prossimo, 6 miliardi di euro nel complesso in tre anni. Saranno sufficienti per dare un po' di respiro a un sistema previdenziale che appare piuttosto ingessato? In attesa di ulteriori approfondimenti, le ultime e ultimissime notizie confermano la centralità del responsabile del Tesoro in queste scelte e anche e soprattutto, almeno nel momento, nel limitarle.

Da sempre convinto del fatto che le attuali norme pensionistiche italiane debbano rimanere così ancora per un po’, le uniche che ancora riescono a garantire sostenibilità economica in un periodo in cui la crescita è ancora decisamente lenta e altalenante, il responsabile del Dicastero del Tesoro, insieme alla sua quadra di tecnici, sembra alla fine essere sempre quello che decide quali misura approvare e quali no. E le ultime notizie sulle misure da inserire nel testo unico, che ha appena iniziato il suo iter e che dovrà essere approvato entro il prossimo 31 ottobre, ne sono una conferma: dopo aver presentato l’aggiornamento dello strumento di programmazione, tra crescita del Pil dell'1% nel 2017 e il valore di una manovra da 24,5 miliardi, con la sterilizzazione dell'aumento dell'Iva del valore di15 miliardi, il pacchetto sviluppo e competitività da 4,2 miliardi, 3,1 miliardi per le novità per le pensioni e lo sblocco dei contratti del pubblico impiego e 2 miliardi di spese vigenti, il responsabile del Dicastero del Tesoro sembra proseguire sulla sua strada. Le novità per le pensioni per i tecnici dell’Economia non sono mai state una priorità per rimettere il nostro Paese sulla strada della crescita e da sempre sono convinti che le misure prioritarie cui dare spinta e impulso siano investimenti e misure per le imprese.

Nonostante nel corso di questi mesi si sia sempre rilanciato sulla necessità di novità per le pensioni, che permettessero soprattutto ai lavoratori più anziani di poter lasciare anzitempo la propria occupazione lasciando posti di lavoro liberi in cui impiegare nuovi giovani, e che rendessero più facile soprattutto per alcune categorie di lavoratori, come coloro che hanno iniziato a lavorare sin da giovanissimi, cioè a 14-15 anni, o che sono impegnati in occupazioni faticose e pesanti, raggiungere l’età pensionabile, ad eccezione delle ultime notizie sulle novità per le pensioni con mini pensione e quota 41, particolarmente criticate e deludenti per molti, il responsabile del Tesoro ha preferito, esattamente come anticipato mesi fa, investire il budget disponibile in altri provvedimenti. Per l’attuazione di novità per le pensioni sono stati stanziati sei miliardi di euro per tre anni, con quasi 2 miliardi da impiegare per il primo anno, di cui 1,1 miliardi di euro per l’aumento delle pensioni inferiori; circa 600 milioni di euro per la mini pensione; 200 milioni di euro per la quota 41; e 100 milioni di euro per il cumulo gratuito di tutti i propri contributi previdenziali.

Circa 13, invece, i miliardi di euro che per sette anni dovrebbero essere impiegati, stando alle ultime e ultimissime notizie, per dare nuovo slancio a investimenti e per misure a favore delle imprese, contenute nel piano Industria 4.0, cui aggiungere ulteriori 10 miliardi destinati a ricerca e sviluppo. E’ chiaro, dunque, l’intento del responsabile del Tesoro che, tra l’altro, è stato lo stesso che ha bloccato diverse iniziative, sempre sulle pensioni, e che solo qualche giorno fa ha detto no alla proroga del contributivo femminile, nonostante i soldi avanzanti da quel tesoretto di 2,5 miliardi di euro stanziati già lo scorso anno per la proroga di questo meccanismo a tutto quest’anno. Ma, trattandosi di un sistema sperimentale e già prorogato, è stato ora definitivamente bloccato.

Lo stesso responsabile dell’Economia, nell’analisi dei soldi destinati alla realizzazione di novità per le pensioni, ha deciso di destinare più soldi all’aumento delle pensioni base piuttosto che a mini pensione o quota 41, probabilmente nella prospettiva di una strategia per conquistare nuovi elettori e consensi in vista del prossimo voto costituzionale in programma il 4 dicembre. E si tratterebbe, del resto, di una mossa potenzialmente, effettivamente, vincente: gli aumenti delle pensioni inferiori, secondo le ultime e ultimissime notizie, dovrebbero interessare 1,2 milioni di pensionati che sommati ai 2,1 milioni di pensionati che già ne beneficiano significa conquistare una platea di ben 3,3 milioni di pensionati che potrebbero votare positivamente il prossimo dicembre. Ma significa anche allontanare le preferenze dei più giovani che sono i più disillusi da questa politica e per cui non si è fatto davvero nulla di concreto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il