BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie martedì 18 Ottobre per tutti, usuranti e precoci è ufficiale numero massimo aderenti e spiegazioni ancora

Condizioni e limiti delle ultime novità per le pensioni per tutti, precoci e usuranti e posizioni d oggi 16 ottobre da Brigida, Marro




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:34): Il numero massimo di chi potrà partecipare è di circa 60mila persone o anche 55mila confermato dalle ultime notizie e ultmissime ufficiali dei tecnici con le novità per le pensioni dette. Molto lontano dai 150mila iniziali o anche dai 100mila iniziali. Su quota 41 potranno lasciare anzitempo 25mila persone, mentre su mini pensioni 35.000 circa. E chi avrà la precedente? Al momento il primo che arriva meglio alloggia come si suol dire. E non è finita.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:28): E dopo tutte questi paletti, le proteste come abbiamo letto sono aumentate a dismisura, anche perchè dai conti stessi ufficiali potranno andare in pensione al massimo 50-60mila persone. E milioni sono fuori.
D'altra parte chi ha 62 anni e 32 anni di contributi deve aspettare almeno 1 e 7 mesi per avere i requisiti necessari, sempre sperando di non avere sopra i millecinquecento euro di pensione e pagando 3 anni totali di oneri quindi diciamo intorno al 12-13%. E poi tutti quelli che dai 14 ai 19 anni studiavano (esempio insegnanti?) e non possono andare con quota 41? I casi che stiamo leggendo nelle tante domande e risposte sono davvero tanti. C'è gente persino per le mini pensioni che ti dice ma io sto bene, non sono malato, i miei parenti stanno bene e sono occupato, cosa faccio? Mi faccio licenziare? Ma attenzione che non avrebbe senso farsi licenziare per diversi motivi che vedremo.

VISTA LA GRANDE CONFUSIONE E I TANTI QUESITI CHE CI STATE PONENDO rispondiamo a tutte le novità come vedrete state già facendo QUI: https://www.facebook.com/marcello.tansini.7

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:03) Man mano che aumentano le spiegazioni nelle ultime notizie e ultimissime per le novità per le pensioni cresce anche la confusione, perchè ad esempio quota 41 ci sarà o non ci sarà come detto, ma non solo. Nei 36 anni di contributi richiesti per chi fa una occupazione faticosa rientrano hanno spiegato i tecnici anche i contributi figurati , disoccupazione, malattia e per gli altri?
Ritornando a Quota 41 vengono richiesti solo 12 mesi tra i 14 e 19 anni e nessun altra condizione, ma non è vero, serve essere disoccupato, avere una  perona da curare, essere un invalido (una delle tre).
Nel week-end è cambiato ancora molto e le norme ufficiali non sono arrivate, i testi ufficiali, cechiamo di fare il riassunto: 

- Pensioni mini pensioni senza oneri servono 63,7 anni e 30 anni di contributi se si ha fino a 1500 euro LORDI DI PENSIONE (non stipendio o reddito). Si deve avere inoltre o malato/disabile/invalido da curazre, essere malati gravi o disabili essere disoccupati. Non si paga nulla.
- Pensioni mini pensioni senza oneri per usuranti con 36 anni di contributi se si ha fino a 1500 euro LORDI DI PENSIONE (non stipendio o reddito)
- Pensioni mini pensioni su base volontaria, si paga tutto che è diventato ufficialmente il 4.5% e il 4.6% all'anno ma bastano 20 anni di contributi
- Pensioni precoci, quota 41 ì, ci vuole aver lavorato 12 mesi con tributi regolari dai 14 anni ai 19 anni ed essere disoccupati, usuranti, invalidio seguire un ivalido, malato grave o essere malato grave

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:50): Un'altra dei dettagli aggiuntivi che si leggono dal documento ufficiale è che gli oneri non saranno del 5%, ma tra il 4.5 e il 4.6% all'anno e non saranno scalari per le novità per le pensioni. Come avevanmo già spiegato sono un forfettone non comprendono tutto, quindi facendo un esempio chi decide per le mini pensioni e non è tra le ctegorie senza oneri si troverà a dover pagare per un anno per lasciare anzitempo l'attività il 4.5% per due anni il 9% e per tre anni il 13.5%. Dunque il 5% di cui si parlava agli inizi non c'è, così come non cambiano con le varie soglie di reddito come dalle ultime notizie e ultimissime

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:05): Possiamo, dunque, dire che dal CDM arrivano non due sorprese, ma tre sorprese per le novità per le pensioni che lasciano perplessi. Una può essere e speriamo sia solo una svista, l'altra è relativamente positiva e poi ci sono i numeri e le cifre che sono davvero i dati oggettivi che non si riescono a spiegare anche se in totale sono aumentati come le ultime notizie e ultmissime notizie ufficiali confermano. Vorrebbe, comunque, poter dire e non sarebbe una cosa positiva che il primo che arriva si accomoda, getto in modo molto gergale, ovvero che le richeiste saranno accolte fino ad esaurimento come già si sapeva, ma si rischia che tante di queste richieste rimangano inevase.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:10): Sono anche le cifre e numeri che fanno preoccupare. E' vero che che vengono riportati 7 miliardi, ma attenzione che da subito, saranno 1,9 miliardi e qui ritorniamo ai conti che non tornano. Se 1,1 miliardi sono per le pensioni inferiori e potrebbero essere di più in quanto si è cercato di eaumentare sempre pi+ chi la prenderà la picolla crescita, rimangono 800 milioni che si devono dividere per le mini pensioni e quota 41. Come si fa soddisfare le richieste anche partendo da Maggio per entrambi? (posto come crediamo che per quota 41 sia una svista)

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:50): Grande rabbia e delusione per quanto riguarda le novità per le pensioni, troppi paletti e limitazioni per le novità per le pensioni come mini pensioni e quota 41. E la rabbia cresce anche online tra i Comitati e i cittadini come spiega Brigida Cristina Ardito che insieme a Rizzo invita alla manifestazione del 22 Bologna e non sarà l'unican che ci sarà. Ma detto questo CI SONO DUE INCREDIBILI SORPRESE da testo unico di ieri del CDM. E' giusto sotolineare che queste ultime notizie e ultimissime sono prese da un un atto ufficiale, ma che è solo un comunicato, non una norma e quindi ci potrebbero essere errori. La prima positiva, almeno un poco è che sale per le mini pensioni senza oneri a millecinquento euro la cifra della pensione lorda a cui si potrà andare senza costi. La seconda è, invece, incredibile e speriamo sia SOLO UNA SVISTA. Non ci sono i precoci, non ci sono i quota 41 tra le novità per le pensioni che, invece, erano confermate nelle ultime notizie e ultimissime. Speriamo in una errate corrige quanto prima ch noi ovviamente vi daremo subito.

Continua ad essere piuttosto critica ad oggi 16 ottobre nei confronti della mini pensione, all’indomani delle ultime notizie sulle novità per le pensioni rese note dopo l’ultimo confronto tra maggioranza e forze sociali, Brigida Cristina Ardito, amministratrice insieme a Franco Rizzo del gruppo online Giovani, Lavoro, Pensione ex Lavoratori, precoci ed esodati, che continua anche ad invitare ad aderire alla manifestazione del 22 ottobre organizzata a Bologna. La Ardito ritiene che la mini pensione così elaborata non porti alcun vantaggio e sia, al contrario, molto penalizzante e punta il dito contro il lavoro delle forze sociali che non hanno saputo portare avanti una trattativa importante per i cittadini. Altro aspetto che secondo la Ardito rende la mini pensione per andare in pensione prima fino a tre anni diciamo insoddisfacente è che si tratta, ancora una volta, di una novità per le pensioni sperimentale, mentre sarebbe arrivato il momento di definire soluzioni universali e strutturali, senza considerare poi la beffa della novità per le pensioni di quota 41. Qualche rappresentante delle forze sindacali ci ha tenuto a sottolineare che finalmente qualcosa è stato fatto per i quota 41 che potranno andare in pensione con 41 anni di contributi, ma si tratta di parole che hanno suscitato la perplessità della stessa amministratrice del gruppo online, alla luce delle ultime notizie su limiti, paletti e condizioni necessarie da soddisfare per raggiungere la pensione con 41 anni di contributi.

Sulle novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, che saranno in vigore a partire dal prossimo mese di maggio, l'esperto di previdenza Enrico Marro, si è espresso, diciamo, quasi in maniera neutrale, sottolineando il fatto che probabilmente come migliore soluzione pensionistica si sarebbe potuto pensare alla mini pensione come, però, era stata inizialmente formulata ma a causa dei costi che sarebbero risultati troppo elevati, esattamente come per quota 100 e per quota 41 per i precoci, si è deciso di virare nell'ultima direzione resa nota. Resta, comunque, decisamente aperto ancora il capitolo delle novità per le pensioni specifiche per gli usuranti. Le ultime notizie su mini pensione e quota 41 non hanno, chiaramente, tardato a suscitare commenti e reazioni da parte dei cittadini, che ancora una volta hanno dimostrato rabbia e delusione per quanto concluso tra forze sociali e maggioranza, parlando ancora una volta di novità per le pensioni inutili, di punti che ancora non sono chiari, di limiti che sono troppo restrittivi.

Ed ecco che torna a farsi ‘vedere’ l’illusoria strategia vincente del premier: illusoria perchè sembrerebbe che finalmente qualcosa per modificare le attuali norme pensionistiche sia stata fatta, quando in realtà si tratta di un’apparente novità per le pensioni considerando che è limitata per la platea di persone che potranno accedervi senza oneri, che le soglie di reddito fissate per averla a costo zero sono davvero basse, che non tutti i precoci e gli usuranti potranno accedervi. Inoltre, stando alle ultime e ultimissime notizie, la mini pensione dovrebbe partire non a gennaio 2017 ma a maggio e proprio in quel mese, alcuni degli appartenenti alla quota 41 dovrebbero già poter andare in pensione in maniera naturale, ciò significa che non avrebbero motivo di chiedere la mini pensione, che sarebbe, dunque, inutile. A questa inutilità potremmo aggiungerne un’altra: per la quota 41 per i lavoratori usuranti sono state considerate anche le categorie di lavoratori edili, infermieri, maestri, macchinisti, ferrovieri, ma si tratta di un ampliamento della platea di persone che potranno accedere alle novità per le pensioni piuttosto fittizio. Per poter andare in pensione con 41 anni di contributi a 63 anni, la quota 41 per i precoci impone come condizione quella di aver maturato 12 mesi di contribuzione entro il 19esimo anno di età e le categorie di lavoratori appena citati difficilmente potranno soddisfare questo requisito, perchè si tratta di lavoratori che per poter fare questo mestiere avevano bisogno del diploma di scuola media superiore.

E l’età di conclusione dei questo ciclo di studi è sempre di 18-19 anni per cui la richiesta dei 12 mesi di contribuzione necessari per accedere alla quota 41 senza oneri non sarebbe soddisfatta. Altra questione su cui puntare l’attenzione, e che lascia un po’ perplessi, riguarda le ultime notizie sugli aumenti delle pensioni base. Mentre, come abbiamo potuto notare, per quota 41 per i precoci e mini pensione sono state fissate parecchie e restrittive condizioni, per quanto riguarda l’aumento delle pensioni base nulla è stato fissato e, paradossalmente, tutti coloro che guadagnano fino a mille euro potrebbero godere di tali aumenti, indipendentemente da quoziente familiare o valore Isee. Non è stato, infatti, fissato alcun criterio di assegnazione di questi aumenti e ciò significa che potrebbero essere assegnati anche a persone che vivono da benestanti nel loro nucleo familiare, penalizzando magari chi invece ne avrebbe più bisogno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il