BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 potrebbe essere annullato il referendum

Il referendum costituzionale potrebbe essere annullato o rimandato: ricorsi, motivi ed effetti per novità per le pensioni




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:01): Mentre proseguono convention e iniziative, da una parte e dall'altra, per il sì e per il no al voto costituzionale con ripercussioni anche sul percorso a medio e lungo termine sulle novità per le pensioni, provvedimenti decisivi potrebbero arrivare dalle aule dei tribunali e anche le ultime e ultimissime notizie invitano a tenere alta l'attenzione.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01): Ci sono tre richieste di annullamento del referendum come confermano le ultime notizie e ultimissime per diversi motivi e sui la magistratura dovrà esprimersi. E sappiamo che il referendum è da molti considerata una svolta per delle novità per le pensioni reali.

Dopo l'azione promossa da M5S e Sinistra Italiana per la richiesta di annullamento del prossimo referendum costituzionale, sono stati presentati due nuovi ricorsi, uno al Tar, dall'ex presidente dell’Alta Corte Onida, e uno al tribunale di Milano, sempre per sospendere il voto. E' possibile che il voto venga annullato e la motivazione sta da ricercare nel fatto che vengono sottoposti all'elettore più questioni in un unico quesito. Considerando che la legge costituzionale prevede una grande eterogeneità di contenuti, è bene che come tali vengano sottoposti agli elettorali. E’ possibile poi, secondo le ultime notizie, che possa vincere un no che dovrebbe poi portare alla necessità di cambiare una maggioranza che però, come già dichiarato dal premier, non cambierebbe visto che è stato lo stesso premier a far sapere che anche in caso di sconfitta al voto di dicembre non lascerà carica e politica, come aveva annunciato qualche mese fa. Dei ricorsi presentati, c’è chi è convinto che almeno uno sarà accolto e che il referendum sarà annullato o forze rinviato.

E si tratta di ultime notizie che potrebbero avere una duplice conseguenze: o permettere al premier e alla sua squadra di andare avanti con provvedimenti e strategie di lavoro già intraprese, o aprire la strada alle altre forze politiche che potrebbero così riuscire a conquistare la scena. Tutto starà a toccare e giocare sugli argomenti giusti. E tra questi spiccano certamente le novità per le pensioni: rilanciarle o migliorare, ma in maniera profonda, quelle che la maggioranza sta portando avanti attualmente, tra mini pensione, quota 41 e aumento delle pensioni base, potrebbe rappresentare la vera mossa vincente per conquistare fiducia ed elettori. Si dice ormai da tempo che una sconfitta al referendum di dicembre possa rappresentare per la maggioranza l’occasione di rivedere la sua strategia di lavoro, cercando di volgerla soprattutto al dare risposte ai reali bisogni della gente, e questo specificatamente per le novità per le pensioni significherebbe rivedere quanto si sta facendo attualmente cercando di rendere le ultime notizie fortemente critiche decisamente più a favore dello stesso lavoro che si sta portando avanti.

E’ vero, infatti, che il budget da utilizzare per l’attuazione di novità per le pensioni è piuttosto ridotto e non permette l’attuazione di novità per le pensioni di quota 100 o di quota 41 per tutti, perché troppo costose al momento, per la prima servirebbero infatti tra i 7 e i 10 miliardi di euro, e per la seconda tra i 4 e i 5 miliardi di euro, ma è anche vero che quei quasi due miliardi stanziati potrebbero essere impiegati meglio, piuttosto che investiti per la maggior parte in aumenti delle pensioni base e solo un’esigua parte per una mini pensione e una quota 41 che appaiono ancora troppo limitate, con troppi paletti e che potrebbero rivelarsi del tutto inutili, sia perché troppo penalizzanti per chi dovrà chiedere una mini pensione con oneri, sia perché non rappresenta una di quelle novità per le pensioni volte a rilanciare l’occupazione giovanile, per cui anche questo da sempre ipotizzato vantaggio delle novità per le pensioni verrebbe meno. Le modifiche e i miglioramenti, se solo si volesse, potrebbero essere diversi e solo l’annullamento o il rinvio del referendum potrebbe aprire le porte a questi miglioramenti, tanto da parte della stessa maggioranza, quanto da parte di altre forze politiche che potrebbero rilanciare ancora sulle novità per le pensioni.

Nonostante ricorsi e opposizioni, però, secondo le ultime notizie, le autorità mondiali e comunitarie vorrebbero che il voto sul referendum costituzionale si faccia: soprattutto per evitare che un'eventuale incertezza possa provocare 'strani movimenti' sui mercati. E' la stessa incertezza che, dalle ultime notizie di analisi di economisti, sta portando all'aumento dello spread tra Italia e Spagna, che quest'estate era invece pari a -15. Continuare sulla strada di quanto annunciato potrebbe rappresentare una stabilizzazione e significherebbe tornare a rendere più rischiosi i titoli spagnoli rispetto a quelli italiani.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il