BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Ape e quota 41 usuranti, precoci, invalidi, mobilità, disoccupati.Domande e risposte, regole, calcolo, esempi

Per due fasce di lavoratori, il costo delle mini pensioni sarà completamente gratis, ma a condizioni ben precise.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:10): 
Continuano ad arrivare interpretazioni differenti per le novità per le pensioni e questo è anche normale in un quadro non certo semplice di regole e con tanti vincoli e paletti. E poi il fatto che manchino e non sono arrivate le norme vere e proprie, nemmeno in bozza lascia perte molte domande. Tra le novità per le pensioni ufficiali delle ultime notizie e ultimissime confermate al momento vi è l'obero del 4.5-4,6% el 'innalzamento per l'ape della fascia di reddito a 1500 di pensione lorda

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:45): C'è molta difficoltà a comprendere chi, come e quando potrà in pensione con le novità per le pensioni sia da un lato per le tante regole, sia perchè manca su determinate regole, nonostante alcune delucidazioni delle ultime notizie e ultimissime, altri chiarimenti che sono assolutamente necessari. Abbiamo cercato di dare delle risposte noi per quanto si può sapere e continueremo ovviamente a frlo man manoc he arrivreanno ultime notizie e novità per le pensioni stesse.

Tutto definito il quadro delle novità per le pensioni al termine di una serie di confronti tra maggioranza e forze sociali che hanno lasciato code polemiche per via del cambiamento inaspettato di alcuni requisiti di base per smettere anzitempo. Basta così fare calcoli ed esempi per rendersene conto. Il provvedimento centrale del pacchetto è quello delle mini pensioni. Coloro che hanno almeno 63 anni di età potranno percepire un trattamento provvisorio fino alla maturazione dell'età per la vecchiaia (66 anni e 7 mesi) che poi sarà restituito nei venti anni successivi con trattenute sulla pensione definitiva. Oltre a capitale e interessi, sarà necessario pagare una polizza assicurativa che copre il caso di decesso dell'interessato prima dei 20 anni.

Per alcune categorie da tutelare l'onere sarà in tutto o in parte assunto dallo Stato. Possono essere raggruppati in due fasce. Ci sono quelle protette composte da disoccupati, disabili, parenti di primo grado di disabili da curare, e quelli che svolgono attività faticose: maestre, anche d'asilo, operai edili, alcuni infermieri, macchinisti e autisti di mezzi pesanti. Per la generalità dei lavoratori ci sarà una penalizzazione massima di circa tra il 4,5% e il 4,6% l'anno. Ecco poi gli gravi per facilitare di utilizzo di questo strumento anche per l'uscita dal mercato del lavoro tramite una rendita temporanea per il periodo che manca alla maturazione del diritto alla pensione.

Un'altra delle novità andata in porto, molto attesa per coloro che nella loro vita hanno lavorato in settori diversi è il cosiddetto cumulo contributivo, ovvero la possibilità di unire i versamenti a due o più enti previdenziali ottenendo come pensione la somma dei vari trattamenti spettanti. Una soluzione più vantaggiosa sia della formula attuale con la quale a pagamento si importano i contributi in un solo istituto previdenziale, sia della totalizzazione che permette di sommare i contributi ottenendo una pensione unica calcolata però con il più penalizzante sistema contributivo.

Chi è già andato in pensione avrà dal prossimo anno un beneficio fiscale: viene infatti equiparata ai circa 8.150 euro dei lavoratori dipendenti la soglia sotto la quale di fatto, per effetto del gioco delle detrazioni, non si versano imposta e addizionali. Attualmente la soglia era più bassa per la generalità dei pensionati mentre i pensionati con 75 anni o più avevano sostanzialmente già ottenuto l'equiparazione. In conseguenza del ridisegno della detrazione avranno piccoli benefici anche coloro che sono un po' al di sopra della soglia.

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il