BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie numerose novità importante da chiarire per novità quota 100, mini pensioni quota 41

Dopo ultimissimi chiarimenti e presentazione testo unico, mancano alcune informazioni ancora su recenti novità per le pensioni: quali sono




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:10): Se ci sono evidenti difficoltà a comprendere tutto per novità per le pensioni più incisive, ma anche chi sono gli usranti la lista che manca tra quelli e vechci e nuovi, quale è il grado di invalidità, quanto e come si deve essere disoccupati e i contributi figurati contano? E non solo queste come da ultime notizie e ultimissime.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:15): Nell'elenco di chi esercita quelle attività faticose che potrebbe dunque fruire delle mini pensioni a costo zero sono finite anche le maestre d'infanzia, gli operai edili e alcune categorie di infermieri. Questa novità per le pensioni, associata al tetto di reddito di milelcinquentocento lordi da non superare restringe però la platea dei beneficiari e secondo le ultime e ultimissime notizie si tratta di un disposto poco efficace e con poco riscontro nella realtà.

Dopo la presentazione del nuovo testo unico in Consiglio dei Ministri, le novità per le pensioni, frutto dell'accordo tra maggioranza e forze sociali, sembrano essere state definite. Le ultime notizie, infatti, confermano mini pensione, quota 41, anche se ancora piuttosto limitate e ristrette, aumenti delle pensioni base e cumulo gratuito per tutti i propri contributi previdenziali. Stando alle ultime e ultimissime notizie, il budget per le pensioni è salito da 6 a 7 miliardi per la realizzazione delle novità per le pensioni appena riportate, con 1,9 miliardi di euro da utilizzare per il primo anno, la fascia di reddito entro la quale la mini pensione non prevedrà oneri sale da 1350 euro lordi a 1500 euro, e potranno accedervi i lavoratori che abbiano maturato almeno 30 anni di contributi se sono rimasti senza occupazioni, invalidi o i lavoratori impegnati in occupazioni faticose e pesanti che abbiano, però, maturato 36 anni di contributi. Per il resto, le ultime notizie hanno confermato il via della mini pensione per anticipare l’età pensionabile a 63 anni a partire da maggio 2017 con restituzione di quanto percepito per lasciare anzitempo la propria attività in 20 anni e rata di rimborso da 4,5-4,6%.

Via libera anche alla quota 41 per chi entrato giovanissimo nel mondo occupazionale abbia maturato 41 anni di contributi ma con diversi paletti, vale a dire aver maturato almeno 12 mesi di contributi entro i 19 anni di età ed essere rimasti o senza occupazione, o disabili, o aver svolto attività faticose. Ma in quest’ultimo caso, le ultime notizie confermano ancora la mancanza di un inquadramento preciso e puntuale delle occupazioni da considerare pesanti. E questo è già un primo punto che resta ancora da chiarire. Confermato anche l’aumento delle pensioni base: per i 2,1 milioni di pensionati che già lo ricevono, perché titolari di una pensione mensile inferiore a 750 euro, avranno un aumento del 30% (100-150 euro) che si estenderà agli 1,2 milioni di nuovi pensionati il cui assegno mensile è compreso tra 750 e 1000 euro, per un totale, dunque, di 3,3 milioni di pensionati che potranno avere trattamenti pensionistici più consistenti. Nonostante queste ultime e ultimissime notizie di chiarimenti, restano ancora da chiarire diversi punti e tante contraddizioni

Non si sa, infatti, se la mini pensione senza oneri sarà destinata a tutti gli invalidi o solo a persone che dichiarano un’invalidità da una certa percentuale in poi; restano da definire ancora le liste dei quota 41 e delle occupazioni faticose, che dovranno essere stilate da appositi tecnici, e che dovrebbero affiancarsi a quelle già attualmente considerate attività faticose e pesanti. Con particolare riferimento alla novità per le pensioni di quota 41, nel comunicato ufficiale del Consiglio dei Ministri non c’è ma è stato confermato dal vice segretario, motivo per il quale pensiamo si tratti solo di una svista. Inoltre, il Sole riporta che per l'accesso alla mini pensione senza oneri bisogna aver maturato 12 mesi entro i 19 anni di età senza però necessità di soddisfare le altre condizioni previste, cioè essere senza occupazione, o disabile, o impegnato in occupazioni faticose.

C’è poi un’altra questione piuttosto contraddittoria da risolvere: se, infatti, tra i lavoratori impegnati in attività faticose sono stati compresi anche infermieri, maestre, macchinisti e lavoratori edili che risultino avere almeno 12 mesi di contribuzione entro il 19esimo anno di età, come faranno effettivamente ad usufruire della mini pensione senza oneri, visto che si tratta di occupazioni che richiedevano diplomi di scuola media superiore e quindi di persone che hanno concluso i loro studi entro i 18-19 anni e che quindi è impossibile abbiano maturato un anno di contributi entro i 19 anni? E ancora: la mini pensione prenderà il via il prossimo maggio ma ancora non è stato specificato ufficialmente quando.

E poi ci sono da fugare i dubbi sui contributi figurativi, se cioè contano oppure no. Stando alle ultime notizie, sembrerebbe di sì ma anche in tal caso manca l’ufficialità; così come quella relativa ai contributi necessari per la mini pensione che per quella volontaria dovrebbero essere 20, 30 anni per la mini pensione senza oneri, 36 senza oneri ma se impiegati in occupazioni faticose, anche se, come spiegato dai tecnici, per queste categorie di persone dovrebbero essere considerati anche i periodi in ammortizzatori sociali e senza occupazione, in modo da tutelare chi nel corso della propria vita ha avuto carriere discontinue. Non si sa ancora, inoltre, se mobilità e Naspi si potranno concludere anzitempo se si sono maturati i requisiti richiesti per la mini pensione. E’ certo, però, che fino a quando non saranno comunicate le leggi ufficiali non ci si potrà recare da alcun Caf.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il