Pensioni ultime notizie sabato 22 Ottobre per tutti, usuranti, precoci ulteriori dettagli ufficiali e protesta con raduni

Investire in novità per le pensioni per tutti per garantire equità: obiettivo ancora lontano e posizioni di Zanetti e Gutgled

 Pensioni ultime notizie sabato 22 Ottob


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:33): E nella giornata odierna vi sarà la protesta a e il raduno di Bologna confermato dalle ultime notizie e ultimissime che sarà solo il primo di una serie organizzata dai Gruppi Online. In modo particolare questo sarà per richiedere quota 100 e quota 41 per tutti come novità pe rle pensioni vere e radicali che sarebbero davvero importanti. E poi la continuazione del metodo per lasciare l'attività anzitempo per il mondo femminle che rischia di non essere riconfermato. Il raduno inizierà intorno alle 10,30-11 e dovrebeb finire intorno alle 13.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:33): Dopo gli ulteiriori dettagli e le novità per le pensioni aggiuntive che man mano stanno arrivando e ne arriveranno semrpe di più visto che si avvicinano le bozze ufficiali, è da aprire una parentesi seguendo le ultime notizie e ultimissime sui raduni di protesta sempre per per le novità per le pensioni che stanno avvenendo. Giovedì c'è stato a Roma, l'odierna esenzione dlle forze sociali di base che aveva tra i temi fondamentali le novità per le pensioni e poi a Bologna domani. E altri ancora sono previsti nel mese. Il problema, tra i tanti, sembra però essere sia quello dei numeri che di carattere informativo.  I numeri sono bassi, anche in quello odierno, dove c'è sto disagio a Roma, ma nelle alktre città tutto è andato male, pochi i cortei, nulla a confronto di quello che avviene ad esempio in Francie e che sta avvendo da mesi e mesi. E qui c'è il secondo problema che in pratica della Francia non parla nessun mass media principale e si è toccato anche il mione in piazza e oltre,  in Italia, però, si sfrutta il dramma dei disperati nelle tv per 15-20 minuti di audience, si fa dife qualcosa perchè le novità delle pensioni tirano, ma nessuno dice che o pochi che c'è gente che scende in piazza per portestare. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12:50): Interessante sempre all'interno di queste bozze le novità per le pensioni che riguardano le detrazioni che sembrano essere tornate quando nelle ultime notizie e ultimissime con un sistema forfettario a tetto massimo per le mini pensioni sembravano non esserici più. Non è chiaro se saranno solo per le pensioni con mini pensioni onerosa o senza oneri, ma facendo in questo modo, ci potrebbero essere un risparmio di circa su una pensione base di 1500-3000 euro su 20 anni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:02): Da dove arrivano queste novità per le pensioni ci viene chiesto dai nostri lettori giustamente che rendono ancora in qualche modo più complesse le cose? Arrivano dalla lettura delle bozze mandate alla Comunità e da alcune bozze dei tecnici di cui abbiamo indiscrezioni delle ultime notizie e ultimissime. Ricordiamo che le bozze potrenno essere cambiate nel lungo iter in Aula e che dorvebbero essere presentate ufficialmente lunedì.
Vi sono, comunque, dette le due novità finora scritte altre due ulteriori novità che vedremo a breve sul ritorno delle detrazioni e sul limite del millecinquento euro superiore (dopo aver visto quello inferiore)

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:02): Importanti nuovi dettagli ufficiali arrivano per le novità per le pensioni in modo particolare per le mini pensioni dove viene data la possibilità di continuare ad avere una mansione, seppur deve esssere ridotta, come numero di ore e impegno in modo tale da poter continuare ad aumentare potenzialmente il valore delle pensione finale. Questo dovrebbe valere vendendo gli altri limiti, in modo particolare per le mini pensioni con oneri. 
Altra novità per le pensioni è quella di avere un limite di 1500 euro lordo già detto, ma nello stesso di dover avere anche uno base, un limite inferiore che dovrebbe essere fatti due calcoli mini pensioni con oneri 900 euro e 750 euro per le mini pensioni senza oneri. Questo perchè, e questo dato, invece, risulta scritto nelle bozze, dopo le decurtazioni le mini pensioni dovranno essere non inferiori ai 700-800 euro netti. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:32): E' quasi stucchevole ripeterlo, ma dall'altra parte è doveroso e non mancano le ultime notizie e ultimissime che continuano a ricordarlo come le statistiche rcenti dell'altro ieri. Non occupati, licenziamenti in aumento, dopo aver speso 14 milioni di euro più altri 10 annui per il bonus degli 80 euro ovvero 24 miliardi quando con le novità per le pensioni ne sarebbero bastati, solo per quota 100, 7 miliardi e quota 100+assegno universale iniziale 10 miliardi. O solo assegno universale per chi fosse senza occupazione e/o pensione circa dai 10-15 miliardi. Ora queste sarebbero state le vere novità per le pensioni. E non si può dire che il denaro mancava o che manchi tuttora.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:49): E' un testo unico che chiaramente è un contentino, lascia una tantum a tutti come abbiamo detto nelle ultime notizie e ultimissime. E a qualcuno va meglio, molto meglio e qualcun altro come per le novità per le pensioni va peggio, molto peggio. Ma l'importanza di recuperare il denaro per un rilancio di qunadro generale, abbassare il debito pubblico che ci blocca con la Comunità sarebbe stato fondamentale ed è tuttora fondamentale. Senza la lotta all'evasione fiscale, ma anzi alla rottamazione delle cartelle di Equitalia ed ha una revisione dell spesa mai davvero partita non si può fare nulla. Nulla per le novità per le pensioni reali relegate per andare via anzitempo a 800 milioni e forse anche meno. Quando le novità per le pensioni potrebbe ad un costo molto inferiore fare meglio delle strategie finora qui condotte per sbloccare l'occupazione e iniziare una spirale positiva a tutta l'economia

Ricavare soldi per attuare novità per le pensioni universali per tutti, usuranti e precoci in modo da garantire equità sociale piuttosto che continuare a creare diseguaglianze con misura una tantum e non per tutti: le ultime novità per le pensioni che la maggioranza intende inserire nel nuovo testo unico, tra mini pensione e quota 41 decisamente ristrette e limitate, continuano, infatti, a non convincere e a non prospettare nulla di buono, né in termini di rilancio occupazionale, soprattutto giovanile, né in termini di possibilità di ristabilire equità sociale. E continuano ad essere penalizzati usuranti e precoci, che scontano gli errori delle attuali norme pensionistiche per cui risulta ancora difficile trovare una soluzione definitiva e universale. Mini pensione e quota 41, infatti, secondo le ultime notizie, saranno senza oneri a solo per determinate persone, tra cui anche precoci e usuranti ma solo se più svantaggiati, vale a dire chi è rimasto senza occupazione, invalidi, malati gravemente, chi è impegnato in occupazioni faticose, mentre per tutti gli altri prevederanno oneri non indifferenti, il che significa che difficilmente saranno particolarmente richieste. A questo si aggiunge anche il provvedimento di aumento delle pensioni base, che saranno erogati senza alcun criterio, cioè senza la valutazione di un quoziente familiare o del valore Isee, rischiando, dunque, di essere dati anche a chi non ne avrebbe realmente bisogno e penalizzando, di contro, chi invece è davvero indigente.

Queste ultime novità, dunque, tenderebbero solo ad aumentare le diseguaglianze sociali attualmente esistenti e si tratterebbe di un sistema che ad oggi, giovedì 20 ottobre, non servirebbe certo per migliorare l’equità e della nostra società, soprattutto all’indomani delle ultime notizie sull’andamento dell’occupazione in Italia, decisamente negativo soprattutto per i giovani. Insieme al fatto che le ultime novità per le pensioni tendono ad acuire le diseguaglianze sociali, anche perché non varranno per tutti, c’è anche da considerare la nuova sanatoria delle cartelle Equitalia, messa a punto dai tecnici del Tesoro, tra cui il viceministro Zanetti, che di certo non aiuta, significa, in un certo senso, infatti, penalizzare quanti hanno sempre regolarmente pagato tributi e contributi e diminuire le ‘sanzioni’ per i trasgressori pur di recuperare qualche soldo, decisamente meno, però, rispetto a quanto si dovrebbe recuperare dal saldo totale delle cartelle di Equitalia inviate dal 2000 al 2015 (gli anni rientranti nel piano di rottamazione delle cartelle) ai contribuenti italiani.

Il viceministro Zanetti ha tuttavia sottolineato che non si tratta di un condono, ma semplicemente di un sistema che mira ad aiutare le famiglie, soprattutto quelle più in difficoltà. Ma a fronte di persone in difficoltà, ci sono sempre persone che, pur difficilmente a volte, hanno sempre pagato quanto dovuto al Fisco. Perché, dunque, non mettere a punto nuovi piani di rateazione per il pagamento completo delle cartelle, comprese di sanzioni e interessi che avrebbero permesso di recuperare più soldi? Ripartire da una reale revisione della spesa pubblica, come più volte ribadito dal commissario per la revisione della spesa Gutgled, da cui ricavare risparmi ben più consistenti rispetto ai pochi miliardi attualmente preventivati, per poi impiegarli in provvedimenti che potrebbero essere più utili a processi di ricrescita economica del nostro Paese, comprese novità per le pensioni positive per tutti.

Dalla revisione della spesa pubblica attuale, le ultime notizie riportano che si dovrebbero ricavare circa 3 miliardi di euro, Gutgled ha spiegato che tanto comunque si è fatto finora in merito, pur sottolineando che tanto si potrebbe ancora fare. E, come spesso ribadito, anche dalla revisione della spesa pubblica si riuscirebbero a mettere da parte ulteriori soldi da impiegare per la realizzazione di novità per le pensioni positive per tutti, e soprattutto usuranti e precoci che ancora attendono soluzioni definite alla loro situazione decisamente di difficoltà.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il
Puoi Approfondire