BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie lunedì 24 Ottobre precoci, usuranti, tutti bozze ufficiali in arrivo con aggiunte da Casero,Bottino

Dettagli forniti e ancora mancanti su novità pensioni per tutti, usuranti e precoci attese da Tesoro e tecnici della maggioranza




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:12) Si attendono per lunedì nella giornata odierna le bozze ufficiali, ma potrebbero slittare anche a martedì visto che c'è ancora un confronto molto intenso e rimane sempre aperto il discorso delle novità per le pensioni con differenti dettagli da decidere ancora senza dimenticare che si potrebbe, forse,  ma non crediamo aspettare la lettera della Comunità che ormai pare sicura. C'è, comunque, una forte richiesta dai vari esponendi di Montecitorio per avere in mano le bozze e iniziarna una analisi approfondita.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:03): Una ulteriore direttiva che appare ufficiale dalle novità per le pensioni leggendo le bozze è la possibilità di aderire alle mini pensioni anche quando vi è una pensione lorda superiore di millecinquento euro, ma solo nel caso delle mini pensioni con oneri. In questi casi, ed è difficile da capire, ma è una sottolineatur importante che arriva dalle ultime notizie e ultimissime, fino a millecinquecento euro rientra nelle novità per le pensioni pagando 4.6% e 4.7%, mentre quando vi è una cifra una superiore, mettiamo 2500 euro, si potrà aderire alle novità per le pensioni fino a millecinquento euro con gli oneri forfettari indicati prima, mentre sopra la differenze ovvero i milleeuro saranno gestiti come un prestito che dovrebbe costare molto e, quindi, non convenire

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:03): Una delle richieste che viene fatta è quali malattie saranno comprese e quali per curare un proprio caro di primo grado nelle novità per le pensioni come le mini pensioni. Ecco arrivare subito un ulteriore indiscrezione questa mattina, dovrebbero valere per tutte le malattie della lista di quelle per cui si può richiedere il congedo per 2 anni straordinario oppure i permessi della legge 104/1992 come sembrano, appunto, riportare le ultime notizie e ultimissime tramite indiscrezioni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:32): Quando dovrebbero arrivare le bozze finali delle varie norme per le novità per le pensioni che poi avranno un lungo iter in Parlamento con possibili cambiamenti? Probabilmente tra lunedì e martedì. Doveva essere lunedì, ma si potrebbe ritardare per il problema con la Comunità. Ora che arrivi un richiamo sembra che dalle ultime notizie e ultimissime sia sicuro e nonostante si dimostri una certa durezza, una presa di posizione i confronti sembra stiano andando verso un avvicinanamento alle richieste fatte con una diminuzione degli oneri. Ora fra i tanti argomenti, viene preso in considerazione anche quello delle novità per le pensioni che non ha mai convinto più di tanto il Tesoro e viene considerato da alcuni Ministri (come Calenda) secondario. Sottolineiamo che non vuol dire che le novità per le pensioni cambieranno ancora in peggio, perchè diversi argomenti vengono considerati sempre dalle ultime notizie e ultimissime, ma lo stesso responsabile del Dicastero dell'Economia si è dimostrato piuttosto vago sulle novità per le pensioni in varie interviste la seconda settimana e sembra che ci siano stati dei vivaci confronti.C'è da dire che il denaro per le novità per le pensioni è così poco che anche per questo potrebbe non interessare molto a toccarlo e quindi potrebbe rimanere tutto così

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:47): Vi sono due livelli su cui ci sta impegnando ora collegati ovviamente tra di loro. Ed è suqtesi aspetti che è significativo adesso soffermarsi nelle ultime notizie e ultimissime  Il primo riguarda i testi ufficiali, che potrebbe,, comunque, ovviamente cambiare nel lungo iter che sta iniziando, su tutti gli argomenti, che dovrebbe essere finalmente rilasciati con le direttive complete comprese quelle per le novità per le pensioni su cui siamo in grado di dare già delle ultime notizie e ultimissime aggiuntive semi-ufficiali molto interessanti di cui potete evdere leggere sotto e su cui ne aggiungeremo ulteriori di mano in mano. E questo è il secondo versante, ovvero l'impegno di chi si sta occupando delle novità per le pensioni stesse nel mettere a punto tutte quello che ancora mancano e se non è tanto, almeno abbastanza, per capirne il quadro completo.

Sono diverse le prospettive di chiarimenti attesi per la prossima settimana in merito alle novità per le pensioni che la maggioranza ha intenzione di inserire nel nuovo testo unico. Ad oggi, sabato 22 ottobre, le ultime notizie sono ancora piuttosto incerte e confuse sugli ultimi dettagli di funzionamento di mini pensione e quota 41 per tutti e precoci, così come mancano informazioni specifiche per i lavoratori usuranti. Tra gli esponenti della maggioranza che stanno lavorando alla presentazione delle varie norme e stanno portando avanti le trattative comunitarie, anche il viceministro dell’Economia Luigi Casero, che si prepara a dare risposte certe in merito ai dubbi ancora esistenti. E lunedì dovrebbe essere la giornata giusta: stando alle ultime notizie, infatti, lunedì saranno presentati i primi testi ufficiali anche sulle novità per le pensioni e solo allora saranno svelati i tasselli mancanti per capire il giusto meccanismo di mini pensione e quota 41, quando e come entreranno in vigore, con tutte le specificità dei casi.

Si preparano alla presentazione delle ultime notizie sulle novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 anche i tecnici della maggioranza, tra cui Gabriele Bottino che fa parte della squadra del consigliere economico di Palazzo Chigi. Ciò che però ci si chiede è: dopo la presentazione ufficiale di mini pensione e quota 41, con relativi funzionamenti, cosa manca ancora? La risposta più semplice potrebbe sembrare nulla, ma in realtà nonostante i meccanismi generali spiegati relativi al funzionamento di mini pensione e quota 41, mancano ancora molti dettagli da chiarire. E le ultime notizie ne lasciano trapelare ulteriori che continuano a creare confusione e incertezza. Sono state chiarite le soglie di reddito di 1.500 euro lordi, entro le quali la mini pensione non avrà alcun costo ma le ultime notizie e ultimissime notizie parlano anche di un reddito minimo di accesso alla mini pensione, che sarebbe stato fissato sui 900 euro per chi deve richiedere la mini pensione con oneri e sui 750 euro per chi invece intende richiedere la mini pensione senza oneri; è stata definita la percentuale di invalidità per coloro che potranno richiedere mini pensione e quota 41 per i preococi che sarà dal 74% in su. Ciò significa che gli invalidi dal 75% in poi non dovranno sostenere alcun costo per la mini pensione e quota 41, mentre per tutti gli altri sarà prevista la rata di rimborso stabilita per la mini pensione con oneri compresi tra il 4,5% e il 4,7%.

Tra le questioni da chiarire resta la definizione della lista delle occupazioni cosiddette usuranti, su cui la maggioranza sarebbe ancora a lavoro, e quella dell’età riguardante i precoci per la quota 41. Secondo le ultime notizie, infatti, possono andare in pensione con 41 anni di contributi, anche prima dei 63 anni, e senza oneri, coloro che entro il 19esimo anno di età abbiano maturato almeno 12 mesi di contributi e che si ritrovino in condizioni di particolare difficoltà, cioè rimasti senza occupazione, invalidi, gravemente malati, chi è impiegato in occupazioni usuranti. Ma non è chiaro se il 19esimo anno di età sia compreso, con possibilità cioè di maturare l’anno di contribuzione fino al compimento di 20 anni, o ne sia escluso, con maturazione dei 12 mesi da avere entro la fine del 18esimo anno.

Tra le ultime notizie emerse ma che stanno generando confusione e in attesa di chiarimenti per tutti, anche la possibilità di chiedere la mini pensione anche nel caso si decida, o si sia già deciso, di passare da impiego a tempo pieno ad un impiego con orario di lavoro ridotto; il calcolo delle detrazioni, che sembravano essere scomparse ma di cui si è tornato a parlare ma che ancora non si sa di che entità saranno e per chi; e la possibilità di richiedere la mini pensione anche con redditi superiori ai 1.500 euro lordi con una sorta di finanziamento. Di cosa si tratta e per chi dovrebbe valere? Restano, dunque, ancora diverse questioni da capire e per cui a breve si dovrebbero finalmente avere chiare risposte, anche se si tratta di novità che potrebbero ancora subire modifiche fino all’approvazione finale del testo unico.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il