BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41 chiarimenti durata, reddito, invalidità, lista usuranti, disoccupazione

La complessa macchina delle novità per le pensioni è in via di chiarimento, ma ci sono ancora diverse domande senza risposta.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:47): Senza l'arrivo dei testi ufficiali sulle novità per le pensioni non arrivano le risposte alle tante domande di chiarimento. Tutti i principali nodi del settore della previdenza sono portatori di dubbi e incertezze, alimentate anche dalle ultime e ultimissime notizie relative alle perplessità della Comunità sull'intero pacchetto di cambiamenti predisposto dalla maggioranza.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:50): Tra le novità per le pensioni subito applicabili per chi svolge attività faticose ci sono l'eliminazione della finestra tra la maturazione del diritto e la decorrenza della pensione; l'accesso al beneficio se si è svolta attività faticosa in 7 degli ultimi 10 anni oppure, sulla base delle ultime e ultimissime notizie, anche per metà della vita lavorativa.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:12): Spuntano fuori sempre nuovi dettagli sul progetto delle novità per le pensioni. In merito alle mini pensioni, con la chiusura degli accordi con istituti di credito, sarà attivato un fondo di garanzia al ministero dell'Economia che servirà, secondo le ultime e ultimissime notizie, per abbattere il rischio credito e il rischio di controparte sulle assicurazioni.

Ci sono ancora tanti particolari sulle novità per le pensioni che non sono stati chiariti. Man mano che i testi ufficiali saranno disponibili verranno alla luce tutti quei dettagli in grado di fare la differenza. Ad esempio, per quanto riguarda le mini pensioni senza oneri ovvero quella riconosciuta a chi è senza occupazione e senza più ammortizzatori, ai disabili o ai lavoratori con un disabile in famiglia, è stata sempre fatto riferimento alla soglia di 1.500 euro lordi come reddito da pensioni da non oltrepassare per usufruire questo strumento. Ma vanno considerate solo le somme da pensione o il complesso del reddito percepito, anche al di là di quello dell'ambito previdenziale? Perché se così fosse, cambierebbero di molto calcoli e prospettive.

E allora potrebbe non essere proprio un caso che proprio nei giorni scorsi l'Istituto nazionale della previdenza sociale abbia precisato che per quanto riguarda l'esclusione dal reddito, le indennità di accompagnamento, le pensioni di invalidità o le indennità di frequenza, non saranno più rilevati in automatico e né andranno indicati nella richiesta di Indicatore della Situazione Economica Equivalente. In merito ai contributi figurativi in relazione alle mini pensioni senza oneri, si va verso la conferma per coloro che svolgono attività preventivamente faticose. Non c'è invece certezza né in riferimento alle mini pensioni con oneri e né a quota 41.

E che dire delle incertezze relative all'età di 19 anni per chi ha iniziato l'attività da giovanissimi: la soglia è da intendersi fino al compimento di questa età o anche per tutti gli 11 mesi e 29 giorni successivi e dunque fino a un giorno prima del ventesimo compleanno? A proposito di invalidità, nel testo sulle novità per le pensioni inviato dalla maggioranza alla Comunità si legge che potranno accedere alle mini pensioni senza oneri i lavoratori con invalidità superiore al 74%, soggetti dediti all'assistenza di congiunto con handicap grave. A ben vedere ci sono dubbi anche in relazione alla durata della sperimentazione perché è vero che sarà biennale, ma anche che sarà rinnovata di anno in anno e fino a esaurimento risorse.

Maggiore chiarezza è invece arrivata in relazione alle attività usuranti e a quelle faticose, la cui appartenenze alle rispettive liste è fondamentale per accedere alle mini pensioni senza oneri e dunque interamente a carico dello Stato. Nel primo lotto, sulla base delle ultime notizie, rientrano lavori in galleria, cava o miniera, in cassoni ad aria compressa, svolti da palombari o ad alte temperature o in spazi ristretti, lavorazioni del vetro cavo, costruzione e manutenzione di navi, asportazione di amianto, attività in catena di montaggio, guida di veicoli per il trasporto di almeno 9 persone compreso il conducente, lavori svolti di notte. Del secondo dovrebbero fare parte operai edili (anche gruisti, attività estrattiva, lavori in altezza) macchinisti, personale viaggiante, maestre d'asilo e scuola d'infanzia, infermieri impegnati a turni, operatori socio sanitari, addetti servizi di pulizia, facchini.

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il