Terremoto giovedì oggi aggiornamenti tempo reale Abruzzo, Marche,Umbria,Lazio,Roma,Napoli scosse previsioni,danni,morti 19 Gennaio

Gli aggiornamenti ad oggi giovedì 19 Gennaio 2017 del terremoto di ieri giovedì 19 gennaio 2017 in centro Italia. Scosse, previsioni, danni, feriti e morti.

Terremoto giovedì oggi aggiornamenti tem


AGGIORNAMENTO (ore 8:07 del 19 Gennaio 2017): Vi sono state anche stanotte alcune scosse ma di minore intensità, si possono definire di assestamento. Questa notte sono stati salvate due pesone che, però, si trovano fuori in macchina dall'hoteRigopiano, nel comune di Farindola in provincia di Pescara. Mentre nell'albergo restano bloccate altre 20 persone. Le luci sono accese, dicono i soccorittori, ma non si sente nessuno. Ricordiamo che l'albergo è stato travolto da una slavina causata dalle scosse del terremoto. 

AGGIORNAMENTO (ore 20:55 del 18 Gennaio 2017): Seguiranno con grande probabuilità altre scosse, ma on sappiamo di quale intensità. E' quello che spiegano gli studiosi del Cnr-INGV

AGGIORNAMENTO (ore 20:36 del 18 Gennaio 2017): Ancora una scosssa con epicentro ad Amtrcie di 4.3

AGGIORNAMENTO (ore 20:01 del 18 Gennaio 2017): In quasi centomila in centro Italia sono senza luce. Sta intervenedo l'Enel che ha già spedito dal pomeriggio dei tecnici specializzati

AGGIORNAMENTO (ore 19:33del 18 Gennaio 2017): Scuole chiuse domani giovedì in tutta Umbria e Marche, ma anche a Frosinone e Roma decideranno i presidi. In Abruzzo molte delle scuole chiuse per neve rimarranno ancora chiuse

AGGIORNAMENTO (ore 19:01 del 18 Gennaio 2017):  Trovati i tre allevatori dispersi nelle Marche, manca un uomo che dorvebbe essere stato travoto da una slavina. Si cerca dia rrivare alle case e ai piccoli paesi bloccati dalla neve per recuperare altre persone. Salvate una donna e una bimba ad Amatrice. Nessun morto fortunamente al momento.

AGGIORNAMENTO (ore 18:49 del 18 Gennaio 2017): Diversi i danni, proibabilmente anche numerosi nelle regioni già colpite come in Abruzzo, ma non si riesce a capire quanti e quali ancora bene per la forte neve. Vi sono strade bloccate completamente non solo autostrade e ferrovie come scritto sotto.

AGGIORNAMENTO (ore 17:37 del 18 Gennaio 2017):  Anche la A25 dopo la A24 è stata chiusa come autostrada per dei controlli, mentre numerosi treni sono stati cancellati e linee bloccate in Abruzzo. Nel pomeriggio dopo le 16 la metropolitana di Roma è tornata, invece, a funzionare

AGGIORNAMENTO (ore 16:33 del 18 Gennaio 2017):  La stessa Ingv ha detto tramite una delle sue studiose che una serie di magnitudo come questa in Italia non si era mai visto. Il sismologo è il prof. Amato e ha sottolineato la serie di tre scosse sopra i 5 in breve tempoi, non quelle che, comunque, sono da considerare notevoli, che abbiamo scritto sotto noi

AGGIORNAMENTO (ore 15:56 del 18 Gennaio 2017): Sono oltre 30 le scosse che sono state registrate da questa mattina e quelle di magnitudo 4 o sopra i 4 della scala Richter sono state 14.

AGGIORNAMENTO (ore 14,36 del 18 Gennaio 2017)  Ancora altre due scosse di magnitudo 3.5 circa nella zona dell'Aquila avvenute nel primissimo pomeriggio. Si parla al momento di alcuni allevatori dispersi, ma non ci sono ulteriori aggiornamenti e precisazioni.

AGGIORNAMENTO (ore 12:37 del 18 Gennaio 2017) Continuano le scosse di assestamento, se ne contono ormai a decine, tutte ancora di modeste entità. Gli esperti non escludono, come è già successo nei mesi precedenti, nuove scosse di terremoto superiori a 5 gradi di magnitudo. Si parla di una situazione difficile dove la gente non riesce a trovare rifugio a causa della neve che cade imperterrita ormai da giorni. A Roma evacuate anche molte scuole. A24 ancora chiusi e treni bloccati in tutto l'Abruzzo.

AGGIORNAMENTO (ore 11:33 del 18 gennaio 2017): Evacuata anche la stazione della metropolitana di Roma, bloccata la A24 autostrada per controlli. Grande paura, centralini in tilt e gente in strada anche nelel regioni dove nevica. Controlli difficoltosi per la neve

AGGIORNAMENTO (ore 11:15 del 18 gennaio 2017):  Altre due scosse si sono succedute a quella delle 11,15-11,16 anche queste intense e sentita da tutta la popolazione dell'Italia centrale. Sentita anche a Napoli la terza. La seconda era i magnitudo 5.4

AGGIORNAMENTO (ore 11:15 del 18 gennaio 2017):  Nuva forte scossa di terremoto appena sentita anche nel Lazio intorno alle 11,15-11,16. Se era forte tra Roma e Viterbo nel Lazio, dovrebbe essere molto forte anche nelle altre regioni. Vi daremo ulteriori novità e aggiornamenti

AGGIORNAMENTO (ore 10,30 del 18 gennaio 2017): Una forte scossa di terremoto si è sentita i titta l'Italia centrale alle ore 10,25 di oggi mercoleì 18 gennaio. La magnitudo è di 5.3. Si è sentita anche a Roma, ma l'epicentro è stato nei pressi dell'Acquila. Al momento non si registrano danni a persone e cose

AGGIORNAMENTO:  Detto questo, in tantissimi Comuni le scuole sono chiuse, si stanno facendo controlli sulle case anche a Roma per alcune crepe che si sono aperte. Il problema è che non si possono eslcudere ulteriori scosse anche di uan certa intensità come spiegano dall'INGV

AGGIORNAMENTO:  Continuano le scosse nella notte tra mercoledì 26 ottobre e Giovedì 27 ottobre , nella notte, alla'alba e di prima mattina. Sono state registrate dall'INGV oltre 100 scosse ma tutte minori ch si sono percepite sorattutto e solo stavolta nel centro Italia. Si stanno cercando di capire i danni nei palazzi. Al momento le città più colpite sono quele vicine all'epicentre con intere città comoletamente distruttte con tantissimi crolli. Al momento, però, si registra solo un ferito grave e una persona che dovrebbe essere morta di infarto. Anche oggi gioved' 27 ottobre vi terremo aggiornati con tutte le novità, aggiornamenti e ultimissime notizie.

AGGIORNAMENTO: Questa scossa si  sentita molto bene anche a Bologna, Riccione, ma addittura alcuni messaggi via Twitter parlano di Trieste  ancora nel Lazio e a Roma e in tutta la zona. Come detto esperti dell'Ing dicono che è una serie di scosse e prevedono altre probabili derivanti da quella del 24 Agosto. Alta attenzione da parte della Protezione Civile che con l'Ingv sta monitorando tutta la situazione. Confermata socssa sentita anche a Napoli.

AGGIORNAMENTO: Una ulteriore scossa di terremoto molto forte si è sentita alle 21,07 nel centro Italia ancora sempre oggi, stavolta ddirittura di 6.3 sulla scala Richter. Si è sentita anche in Emilia Romagna oltre alle atre regioni dette prima come in Toscana, Marche, Abruzzo, Lazio. Attendiamo di sapere ulteriori notie e aggiornamenti.

AGGIORNAMENTO: Dopo la notizia e le novità date davvero dopo pochi minuti cerchiamo di inquadrea meglio la situazione. La scosa è stata di 5.4 sulla Scala Richter. La scossa è stata sentita in modo molto forte tutte le Marche da Ancona ad Ascoli a Pesaro. Sentito anche in tantissime regioni come Campania, Lazio, Toscana, Abruzzo, Marche e in città come Roma, Perugia. Caserta, Arezzo.
Possibilità di nuove scosse? E' probabile perchè si dovrebebe essere aperta una nuova faglia secondo gli esperti dell'ING casusato dall'assestamento del terremoto del 24 Agosto scorso

AGGIORNAMENTO: Una forte scossa di terremoto ha interessato tutto il centro Italia, e da quanto pare, sono saltate anche linee telefoniche. La magnitudo è stato di 5.4 di oggi mercoledì 26 Ottobre alle ore 19:15 circa sulla scala Ricthter tra Terni e Perugia, ma in pratica è stato registrato tanto è stato forte in tutto il centro Italia coem detto e anche a Roma. Le regioni interessate dopo quello di ieri sono state  Marche, Toscana, Lazio, Umbria, Abruzzo, Molise

Una forte terremoto o meglio una forte scossa di terremoto è avvenuta oggi martedì 25 Ottobre a Firenze, Empoli e Livorno, Pontedera, Volterra. Già ieri ce ne era stata una e prima ancora una da 2.2 magnitudo.

Questa volta la forze è stata molto maggiore, con una intensità di 3.9 magnitudo sulla scala Richter con le persone che l'hanno sentita chiaramente e che sono uscite fuori di casa.

La scossa quindi si è sentita in buona parte della Toscana alle ore 18,53 per la precisione.

La paura cresce per le precedenti, ma potrebbero essere di assestamento del Terremoto dell'Abbruzzo e dell'Italia Centrale precedente. Vi terremo informati con tutte le ultime notizie e aggiornamenti in tempo reale.

Al momento non ci sono informazioni e comunicazioni su danni a cose o persone

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il