BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie chiarimenti su durata, reddito, disoccupazione ufficiali da testi finali

Ultime notizie, chiarimenti e dettagli in testi ufficiali su funzionamento delle recenti novità per le pensioni: cosa si sa e cosa ancora manca




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17,30): Vengono, però, anche dati ulteriori tasselli che nelle ultime notizie e ultimissime non erano chiari ancora, come per la disoccupazione i tempi. Bisogna essere disoccupati per potere essere ammessi alle novità per le pensioni tre mesi dall'ultimo sostegno ricevuto. Ora sarebbe interessate anche quali saranno le forme di sostegno e come ci si comporterà nel caso di mobilità ad esempio, quando invece per la Naspi o la cassaintegrazione appare chiaro.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:45): C'è un aspetto sulle novità per le pensioni che sta facendo discutere più di altri. Per quanto riguarda le mini pensioni, il testo ufficiale rimanda a futuri accordi con istituti di credito e assicurazioni e, come da ultime e ultimissime notizie, a un successivo decreto da emanare entro 60 giorni dall'entrata in vigore della legge, la definizione di tutti i particolari del meccanismo.

Sette miliardi di euro da impiegare per la realizzazione delle novità per le pensioni annunciate dalla maggioranza in tre anni: le ultime notizie emerse dai primi testi ufficiali hanno chiarito che per le novità per le pensioni saranno impiegati 300 milioni di euro, meno dunque degli 800 che si era pensato venissero impiegati complessivamente, tra 500 milioni di euro per la mini pensione e circa 200-300 milioni di euro per la quota 41. La durata minima della mini pensione sarà di sei mesi. In generale, comunque, si tratta di misure sperimentali, sia per la mini pensione sia per la quota 41, che dovrebbero durare, come riportato a inizio articolo, per tre anni, ma molto dipenderà come andrà la sperimentazione di anno in anno e di quante risorse saranno utilizzate. Stando alle ultime notizie, infatti, alcuni tecnici avrebbero spiegato che nel testo unico la mini pensione sarebbe in via sperimentale dal primo maggio 2017 al 31 dicembre 2018 e non 2017-2020, quindi bisognerà capire come andrà la sperimentazione nel primo anno per decidere se eventualmente portarla avanti, e quanti soldi saranno impiegati.

I requisiti per richiedere la mini pensione prevedono l’aver raggiunto i 63 anni di età e 20 anni di contributi, che diventano 30 per coloro rimasti senza occupazione e 36 per chi è impegnato in attività faticose. Per chi è rimasto senza occupazione, chi è impegnato in occupazioni faticose ma anche per invalidi e malati gravi, mini pensione e quota 41 saranno a costo zero. Come chiarito nei giorni scorsi, la soglia di reddito entro la quale la mini pensione sarà senza oneri è stata fissata sui 1.500 euro, anche se ancora non si sa se questa soglia sia riferita al solo reddito pensionistico o ai redditi complessivi percepiti compreso, per esempio il reddito derivante da una seconda occupazione o dall’affitto di una seconda casa in locazione, le ultime e ultimissime notizie hanno riportato anche un importo minimo di accesso alla mini pensione, che dovrebbe essere di circa 900 euro per chi chiede la mini pensione con oneri e di circa 750 euro per chi chiede la mini pensione senza oneri.

La mini pensione potrà essere cumulata con altri redditi ma non son sostegni o sussidi di disoccupazione: nel caso di coloro che sono rimasti senza occupazione, si potrà, infatti, presentare domanda di accesso a mini pensione e quota 41 solo una volta esauriti tutti gli eventuali sostegni di disoccupazione che si percepiscono, come Naspi,  Aspi, mobilità. Chi li ha terminati, dunque, dal prossimo maggio potrà usufruire della mini pensione, ma se qualcuno avesse immaginato di licenziarsi ora per chiedere la mini pensione a maggio prossimo farebbe bene a non farlo, perché dovrebbe attendere, come detto, l’esaurimento dei propri sostegni di disoccupazione, che durerebbero, per esempio, per due anni come nel caso della Naspi, e fino ad allora non si sa se la mini pensione sarà portata avanti.

Le ultime notizie hanno reso note anche le nuove categorie di occupazioni faticose, i cui lavoratori potranno chiedere mini pensione e quota 41 senza oneri. Tra i nuovi lavoratori impegnati in attività faticose ci sono infermieri e ostetriche, lavoratori edili, lavoratori dell’industria estrattiva, maestre d’asilo, camionisti,  facchini, macchinisti, lavoratore del comparto conciario, spazzini, assistenti di persone non autosufficienti, addetti alle pulizie. Nuove spiegazioni sono state fornite anche sulla questione invalidità, per cui è stato deciso che potranno accedere alla mini pensione senza oneri gli invalidi che abbiano una percentuale di invalidità dal 75%, mentre per tutti gli altri invalidi varranno gli oneri validi per tutti compresi tra il 4,5% e il 4,7%; e sulla questione malattie, per cui è stato chiarito che quelle permetteranno di chiedere mini pensione e quota 41 senza oneri saranno quelle previste dalla legge 104 per i permessi o per i due anni di contribuzione straordinaria.

E’ stato poi confermato per l’accesso alla quota 41 senza oneri per chi abbia maturato almeno 12 mesi di contributi entro il 19esimo anno di età, ma resta ancora da chiarire se il  19esimo anno, cioè l’anno tra i 19 e i 20 anni, sia incluso, cioè sarà possibile maturare i 12 mesi di contributi entro il compimento del 20esimo anno di età, o escluso, cioè l’anno di contribuzione dovrà essere maturato entro il termine del 18esimo anno di età. Resta da chiarire anche la questione della copertura dell’assicurazione che, secondo le ultime notizie del Tesoro, in caso di premorienza del pensionato, assicurazione e altri costi legati alla mini pensione ricadrebbero sugli eredi, mentre secondo i tecnici della maggioranza assicurazione e altri oneri ricadrebbero esclusivamente sullo Stato.

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il