Terremoto mercoledì oggi Lazio, Abruzzo, Marche, Molise, Roma, Firenze, Napoli aggiornamenti tempo reale scosse e scuole chiuse

Due forti scosse di terremoti nelle regioni dell'Italia centrale oggi mercoledì 18 Gennaio 2017

Terremoto mercoledì oggi Lazio, Abruzzo,


AGGIORNAMENTO (ore 19:24 del 18 Gennaio 2017): Tra le strade chiuse vi è anche la Salaria da aggiungere a quelle dette. Domani giovedì 19 Gennaio 2017, numerose scuole saranno chiuse. A Roma lo decideranno i singoli presidi, ma ad Ascoli, Frosinone, Pesaro e in generale tutte quelle di Umbria e Marche saranno chiuse. In Abruzzo ci sono delle distinzioni, ma la maggior parte chiuderà, almeno quelle che avevano già problemi con la neve

AGGIORNAMENTO (ore 18:03 del 18 Gennaio 2017):  Anche la A25 dopo la A24 è stata chiusa come autostrada per dei controlli, mentre numerosi treni sono stati cancellati e linee bloccate in Abruzzo. Nel pomeriggio dopo le 16 la metropolitana di Roma è tornata, invece, a funzionare

AGGIORNAMENTO (ore 16:33 del 18 Gennaio 2017):  La stessa Ingv ha detto tramite una delle sue studiose che una serie di magnitudo come questa in Italia non si era mai visto. Il sismologo è il prof. Amato e ha sottolineato la serie di tre scosse sopra i 5 in breve tempoi, non quelle che, comunque, sono da considerare notevoli, che abbiamo scritto sotto noi

Terremoto aggiornamento situazione nuove scosse 18 Gennaio 2017 14:42: Da questa mattina sono state ben 14 le scosse sopra magnitudo 4.0 registrate in centro Italia, mentre sono oltre una trentinta quelle inferiori, molte delle quali con 3 di magnitudo circa

Terremoto aggiornamento situazione nuove scosse 18 Gennaio 2017 14:42: Forte scossa avvenuta anche pochi minuti fa e sentita chiaramente nella zona di Ancona, ma anche da numerose altre parti dì'Italia. Prima intorno alle 14 un altro scass e un'altra ancora alle 13 tutte di magnitudo 3.5 circa. Quest'ultim viste le reazioni dovrebbe essere più forte.


Terremoto aggiornamento situazione nuove scosse 18 Gennaio 2017 12:29: Nel giro di un'ora il Centro Italia è stato scosso da ben 3 scosse sopra magnitudo 5. L'epicentro è sempre stato vicino ad Amatrice e la scossa si è sentita in modo molto distinto anche a Roma, Firenze e Napoli. Decine le scosse di assestamento anche molto forti, anch'esse si sentono in tutto il lazio, abruzzo, molise e marche.
A Roma evacuata la metropolitina per accertamenti, sono in corso verifiche anche sulla A24 che rimane ancora chiusa al traffico. Il tutto viene reso ancora più difficile dalle condizioni climatiche e dai numerosi centimetri di neve che si è accumulata in questi giorni.

Terremoto aggiornamento situazione nuove scosse 18 Gennaio 2017: Due nuove scosse di terremoto si sono sentite oggi a Roma, ma anche in tutto il Lazio, Abruzzo, Molise e Marche. La prima è stato di magnitudo 5.3, l'altra forse ancora più potenze è stata appena sentita alle 11,15. Dovrebbe essere di 5.4 o 5.5 la magnitudo di quest'ultima, ma si è sentita ancora più forte a Roma in particolare. Non ci sono danni a persone o cose al momento

-----

Terremoto aggiornamento situazione nuove scosse 31 Ottobre 2016 12:34 Sono oltre 700 le scosse finora registrate da ieri mattina dalla scossa principale. E' riaperto il numero per le donazioni 45500 per donare due euro. Nell'attesa del Consiglio dei Ministri odierno. E' da sottolineare come giustamente ripetono molto scienziati e sismologi che nessun terremoto può essere previsto, ma al momento l'energia nel sottosuolo, secondo alcuni di essi rimane, molto alta ma con il passare del tempo e le tate scosse minri tende pian piano a diminuire.

Terremoto aggiornamento situazione nuove scosse 31 Ottobre 2016 9:56:  Chiuse le scuole anche ad Ascoli, in generale in tantissime città del Centro Italia sfruttando anche il ponte fetsivo per fare controlli. Siamo a circa 10mila sfollati da fonti ufficiali ma si temono che siano molti di più. Intanto gli esperti si divisono sulla previsione di nuove scosse potenti come vedremo ed analizzaremo dopo.

Terremoto aggiornamento situazione nuove scosse 31 Ottobre 2016 8:30: Continuano le scosse senza sosta, siamo a centinaia tra ieri e questa mattina, con l'ultima segnalata dall'INGV di 4.2 sempre nella zona di Norcia pochi minuti fai. A Roma chiuse tute le scuole per controlli. Danni in dievrsi edifici sempre a Roma e controlli sulle tangeziali per la viabilità nella aprte finale di quella est

Terremoto aggiornamento situazione nuove scosse 30 Ottobre 2016 21:07 Anche se la terra trema sempre meno, gli esperti dicono di tenersi sempre preparati in quanto la situazione non è destinata affatto a concludersi. Non si escludono infatti scosse anche più forti di quella di oggi nel centro Italia. Allarmismo? No, i sismologi cercono solo di preparare la popolazione che dovrà sicuramente affrontare altre scosse non si ancora per quanto. 

Terremoto aggiornato danni 30 Ottobre 2016 19:42 Al contrario di quanto si potesse pensare, il bilancio, nella tragedia, è stato tutto sommato positivo. Nessun morto, 20 feriti, di cui uno grave, e 28mila sfollati contro i 100mila inizialmente previsti.
Il problema rimane la devastazione e i crolli che hanno resto decine di migliaia di abitazioni non agibili e ci vorranno mesi prima che vengano verificate tutte quante e far rientrare gli sfollati a cui Renzi promette avranno tutti possibilità di soggiornare in albergo. Rasi completamente al suolo i paesini già interessati dalle scosse delle scorse settimane: Castelluccio, Amatrice, Arquata i droni mostrano solo che macerie.

Terremoto aggiornamenti datti 30 Ottobre 2016 La situazione è confermata nessun disperso quindi è possibile dire che non c'è stato alcun morto, i feriti sarebbero una ventina. Il problema sono gli sfollati che potrebbero raggiungere quota cento mila. Territorio squarciato, con strade impraticabile e centinaia di crolli e uno sciame sismico che non vuole smettere di incuter paura a chi già da mesi vive col terrore delle scosse.

Terremoto aggiornamenti danni 30 Ottobre 2016 13:27 Nuove scosse ancora violente (l'ultima 4.6 a Preci - Perugia) stanno interessando il centro italia. Ora il problema più grande è il numero di sfollati, che sono decine e decine di migliaia a cui lo stesso premier Renzi ha promesso subito ospitalità presso gli alberghi, senza farli passare per le tendopoli visto il clima rigido che si avvicina.

Terremoto oggi 30 Ottobre 2016 12:50 Arrivano le dichiarazioni di Renzi contento per l'assenza di perdita umane, ma allo stesso tempo amareggiato per coloro che vivono da fine Agosto questo problema del terremoto. Ringrazia la protezione civile e tutti coloro che stanno aiutando. Domani ci sarà un consiglio di ministri straordinario per decidere la 3° ondata di misure speciali. Si inizierà sicuramente con l'aumentare le dimensioni del cratere per non lasciare fuori nessuno (ovvero le zone coinvolte) (proprio poco fa il sindaco di Tolentino lamentava di non esser stato inserito). Promette la completa ricostruzione di case, chiese ed esercizi commerciali.

Terremoto oggi 30 Ottobre 2016 12.43: Alle telecamenre di SkyTG24 il sindaco di Tolentino parla di paese impraticabile e invita i 21mila abitanti di trovarsi una soluzione abitativa alternativa lontana dal paese, in alternativa stanno allestendo dei campi di accoglienza. Intanto da più parti del centro Italia arrivano segnalazioni di danni e chiusure per verifiche tecniche di edifici, monumenti e tantissime sono le strade impraticabili intorno le zone colpite. Nel frattempo pochi istanti fa a Pievebovigliana si è registrata un'altra scossa 4.1.

AGGIORNAMENTO 12:05 Continuano ad arrivare le segnalazioni di danni mentre le scosse di assestamento non sembrano terminare mai. A Roma è stata chiusa anche la Tangenziale Est oltre alla metro. A Castelsantangelo, il monte Vettore e monte Porte si registrano cedimenti di parte della montagna. Nello stesso paese la cinquantina di persone ancora in Paese sono ora in riunione per capire la situazione sicurezza. Il CNR parla di contagio sismisco in atto.

AGGIORNAMENTO 11:51 Continua lo sciame sismisco con scosse in alcuni casi superiori a magnitudo 4. Per il momento nessun morto, pochi i feriti. Tanti i crolli soprattutto per i monumenti più antichi. A Roma le metro rimane ancora chiuso. La protezione civile ha chiesto di non mettersi in auto verso le zone colpite dal sisma per lasciar le strade libere per i mezzi di soccorso.

AGGIORNAMENTO 10:42 Si registrano crolli anche a l'Aquila. Quello di oggi si è trattato del terromoto più violento degli ultimi 36 anni (dopo quello di Irpinia). A Roma Basilica di San Paolo chiusa a causa di alcune crepe. Metro A e B ancora chiuse. Trenitalia ha istituito il servizio sostitutivo sulle linee chiuse.

AGGIORNAMENTO 10:08 Nessuna vittima per il momento confermata, la protezione civile per il momento ci rassicura che nonostante la forte scussa per fortuna non ci sono stati morti. Per i feriti è ancora presto capire se ce ne sono e quanti. I paesi già devastati dai terremoti degli ultimi tempi hanno visto purtroppo ulteriori crolli, anche nelle zone che erano state considerate sicure. A Norcia, ricordiamo, è crollata la cattedrale. Metro A e B a Roma ancora chiuse per verifiche tecniche, la C è operativa. Anche Trenitalia (FS) ha chiuso il traffico di alcune linee di Umbria e Marche per verifiche tecniche. Ecco le linee interessate: 

Linea Foligno – Terontola sospesa

Linea Orte – Falconara sospesa

Linea Ascoli – Porto d’Ascoli sospesa

Linea Terni – Sulmona sospesa

Linea Pescara – Sulmona sospesa

Linea Albacina – Civitanova Marche sospesa

AGGIORNAMENTO 9:42 Continuano numerose le scosse di assestamento. Dalla prima scossa di questa mattina alle 7:41 se ne contano altre 8 di magnitudo pari o superiori a 4.0 e ben 16 più deboli. Lultima alle 9.22 di 3.9. Sempre a Roma, la metro è ancora ferma, è precitato, pare senza feriti, un ascensore.

AGGIORNAMENTO: Non si conoscono se ci sono feriti o morti, ma a Norcia dove c'è stato l'epicentro gli aggiornamenti in tempo reale parlano di edifici e crolli come quelli della Basilica e case. A Roma, la metropolitana è ferma per controlli tecnici al momento precauzionali. A Rieti è bloccato sempre per lo stesso motivo al traffico il ponte 

AGGIORNAMENTO: Una seconda scossa subito dopo qualche minuto di magnitudo 4.6 si è sentita molto chiaramente in Umbria, Abruzzo e Molise, mentre questa molto meno o quasi nulla nellealtre regioni prima spaventate come Campania, Emilia Romagna, Lazio e Basilicata

Terremoto questa mattina oggi domenica 30 Ottobre alle ore 7,41 fortemente sentito in grande parte delle regioni italia ovvero Lazio, Campania, Emilia Romagna fino alla Basilicata e ovviamente purtroppo nelle terre sempre puù martoriate di Umbria, Abruzzo, Molise di magnitudo 6.7 sulla scala Richter.

La terra contronua a tremare e se finoa ieir vi erano state centinia di scosse ma al massimo qualcuna di 4.0 e 4.2 sulla scala Richter, questa mattina presto è ritornata di nuova una gran paura.

La scossa si è sentita e percepita perfettamente a Roma, Firenze, Bologna Potenza, Ravenna, Napoli, Perugia, Rimini quindi non sono inc entro Italia ma come una delle precedenti di due giorni fa anche in Toscana, Lazio, Emilia Romagna, Campania, Basilicata

In questi giorni i tecnici si erano divisi se le scosse fossero di un nuovo terremoto e di una nova faglia o dipednessere e fossero più strettamete correlate a quella del 24 agosto.

Non si conosce se ci sono danni a persone o cose, ma grande paura con la gente fuori dalle case in tantissime località

Vi terremo aggiornati su tutte le ultime notizie e ultimissime e le novità come sempre

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il