BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 41 importanti audizioni, emendamenti da Cuperlo, Salvini, Di Maio (aggiornato)

Le ultime posizioni e affermazioni di Cuperlo, Salvini e Di Maio su ultime novità per le pensioni e proposte di ulteriori miglioramenti




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:32): Nel frattempo come detto si preparano emendamenti, ma non solo. Vi sono anche una serie di richieste di delucidazioni ufficiali fatte al Ministro dell'Occupazione che dovrà rispondere in Aula e la prima arriva dalla Lega proprios sulle mini pensioni e quota 41 per capire l'evolversi delle ultime notizie e ultimissime dove sonoc ambiate dievrse carte in tavola

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:03): Si iniza finalmente con una serie di Audizioni importanti dove vi potrebbero essere chiarimenti sulle novità per le pensioni e idee su potenziali emendamenti. Il primo di queste audizioni come da ultime notizie e ultimissime sarà quello delle forze sociali domani, a cui seguiranno altri importanti fino a martedì prossimo tra cui Bankitalia e Dicastero del Tesoro con Padoan martedì

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:14): Rimane comunque il fatto che, visto come sono scritti, i documenti per le novità per le pensioni che rimandano tutte le vere decisioni al dopo e non hanno tasselli fondamentali come i tassi di interesse o le condizioni dell'assicurazione, l'opposizione sia interna che esterna potranno fare ben poco per migliorare. Al massimo potranno riprendere alcuni elementi meno importanti ma non potranno fare nulla di davvero incisivo se non quellon di rovesciare l'intero banco e di bocciare in toto tutti. Ma inquesto caso difficilmente avrebbero i numeri per farlo con una oppisizione interna che nonostante tutto non li seguirebbe

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:52): Bisogna, comunque, muoversi velocemente perchè qualsiasi novità per le pensioni che si voglia fare deve essere fatta entro sabato anche se potrebbe slittare a lunedì prossimo. Certo, si inizia a pensare anche a dare più tempo per cercare di poter analizzare bene i testi e prestare la massima attenzione ai miglioramenti da fare, senza dover per forza riccorrere all'unione di tutti come già succede da anni che può essere portata avanti fino quasi al voto finale di Palazzo Madama

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:22): E certo che vedere in piazza nel raduno della maggioranza, Cuperlo quando prima aveva detto assolutamente nelle ultime notizie e ultimissime che non sarebbe stato presente non è un bel segnale per le novità per le pensioni per la decisione con cui l'opposizione stessa potrebbe cercare di portare dei miglioramenti già complessi di per sè

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:44): Ora bisognerà vedere anche quale sarà la forza dell'opposizione esterna che nelle ultime notizie e ultimissime contrasta fortemente tutte le novità per le pensioni, ma non si capisce bene ancora, a parte le novitò pensioni che hanno nel programma, che vengono ribadirete nelle ultime notizie e ultimissime. Ma queste pensioni novità difficilmente potranno inserire da ora, cosa pensano di fare subito per migliorare le mini pensioni e quota 41. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:17): Cuperlo in precedenza aveva redatto una serie di novità per le pensioni in circa dodici novità che erano urgenti e nelle ultime notizie e ultimissime a Palazzo Madama sembrava uno dei più combattivi. E' passato oltre un anno e nulla di quelle novità per le pensioni sono state raccolte e portate avanti in modo forte e netto. La speranza, ma al momento c'è solo quella, che l'opposizione interna sia stavolta più  decisa.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:03): Non soddisfano praticamente nessuno le novità per le pensioni e tutti sono pronti, almeno nelle ultime notizie e ultimissime e almeno nelle affermazioni a rimetterci mano. E vi sono sia esponenti dell'opposizione interna alla maggioranza che quelli della vera e propria opposizione. Ma non sarà affatto semplice per tanti motivi.

Con l’avvio dell’iter relativo al nuovo testo unico, che si prepara ad essere approvato entro la fine dell’anno, inizia anche la fase di possibilità di presentazione dei miglioramenti da parte delle opposizioni. Ma si tratta di un processo che, stando alle ultime notizie, dovrebbe rivelarsi abbastanza difficile, considerando i tempi stretti, dato il ritardo di avvio delle stesse discussioni, per analisi ed esami. Nonostante questa annunciata difficoltà c’è chi si prepara già alla presentazione di miglioramenti, con Gianni Cupero, che vorrebbe assolutamente modifiche ad alcuni provvedimenti definiti dalla maggioranza, a partire dalle stesse novità per le pensioni che guarda con un po’  timore, sia per quanto riguarda i rischi relativi all’inutile spreco di denaro nel caso in cui non si rivelassero richieste ed efficaci, sia perché inutili nell’obiettivo di rilancio dell’occupazione giovanile. Cuperlo, del resto, si batte da tempo per una revisione delle attuali norme previdenziali, più profonda e importante, l’anno scorso, infatti, fu l’unico senatore a muoversi realmente con un documento scritto, anche se poi messo da parte, e certamente quest’anno ci riproverà.

Decisamente più critico, polemico e pronto a intervenire anche con un nuovo voto per l’abolizione della mini pensione messa a punto dalla maggioranza, se dovesse effettivamente essere approvata così come al momento prevista, il leader della Lega, Matteo Salvini. Lui che è sempre stato contrario alle attuali norme pensionistiche, che avrebbe voluto del tutto cancellarle per tornare alle vecchie regole, e che ora ribadisce come le ultime novità per le pensioni, di mini pensione e quota 41 in particolare, rappresentino l’ennesima truffa messa in atto dalla maggioranza, puntando il dito contro quel piano di rimorso 20ennale che ricadrebbe sulle spalle dei pensionati che dopo una vita di lavoro e di pagamenti di imposte e contributi, per andare finalmente in pensione dovrebbero continuare a pagare una sorta di mutuo 20ennale agli istituti di credito, quasi fino alla morte. Una cosa impensabile, secondo Salvini, che si prepara anch’egli a miglioramenti.

A sostenere la posizione della Lega anche il M5S, ma non è una novità. Da sempre, infatti, il M5S ha appoggiato la Lega nella sua battaglia di cambiamento delle attuali norme pensionistiche, entrambe dalla parte di novità per le pensioni di quota 100 e quota 41 per tutti, con i pentastellati sempre pronti a rilanciare anche l'assegno universale per tutti coloro rimasti in tarda età senza occupazione, come fiore all'occhiello delle su proposte di revisione pensionistica, e questa volta, come confermano le ultime e ultimissime notizie, appoggia la necessità di una revisione anche delle novità per le pensioni che si stanno portando avanti. Luigi Di Maio, vicepresidente a Montecitorio, è tra coloro che si preparano a presentare miglioramenti relativi soprattutto alle novità per le pensioni di quota 41 che la maggioranza starebbe illudendo, secondo Di Maio, con una misura definita ‘patacca’. Nulla di buono e concreto, infatti, si starebbe facendo realmente per i quota 41, considerando i troppi paletti posti dalla maggioranza per l’accesso, condizioni che restringono fortemente la platea di persone che potrebbero richiederla, nonostante abbiano maturato i loro 41 anni di contributi.

L’intenzione di Di Maio è quella di riuscire ad ottenere l’approvazione di una quota 41 per tutti, senza condizioni e restrizioni, per permettere a tutti di andare in pensione senza penalità e senza paletti. Si tratta del resto di una sorta di atto dovuto nei confronti di tutti quei lavoratori che hanno trascorso una vita intera a lavoro, essendoci entrati sin da giovanissimi, e che attendono l’agognato riposo ormai da troppo tempo. La strada per ottenere ulteriori cambiamenti sarà decisamente lunga e complessa, anche alla luce delle ultime notizie su tempi e posizioni ferme della stessa maggioranza, ma per sostenere categorie di lavoratori che sono già stati fortemente penalizzati dalle attuali norme pensionistiche, non resta che provare con ripetuti tentativi che, si spera, si concludano in maniera positiva.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il