BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 resoconto confronto da Cioffi, Poletti

Cosa aspettarsi dai question time di oggi per novità pensioni e informazioni Istituto di Previdenza: gli appuntamenti in programma




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): Si attendono a breve le ultime e ultimissime notizie sull'audizione del responsabile delle politiche su occupazione e pensioni e del del direttore generale dell'Istituto nazionale della previdenza sociale, nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulla gestione del risparmio previdenziale da parte dei Fondi pensione e Casse professionali ovvero l'altra faccia delle novità per le pensioni.

Nella giornata odierna, giovedì 3, il gruppo parlamentare che si occupa di pensioni sarà protagonista di un’audizione prima con il Ministro dell’Occupazione Poletti, poi con il Direttore generale dell'Istituto di Previdenza, Massimo Cioffi. Se la prima audizione servirà per capire le intenzioni della maggioranza sui possibili miglioramenti da applicare alle ultime novità per le pensioni annunciate dalla stessa maggioranza, soprattutto in merito alla quota 41 e alle richieste di estendere la platea di coloro che potranno accedervi senza oneri, cercando di dare la possibilità di pensione con quota 41 a tutti, senza alcun paletto e alcuna condizione, la seconda con il direttore Cioffi non rientra certo nell’iter di discussione delle novità per le pensioni ma è importante per fare il punto della situazione sulle condizioni dell’Istituto di Previdenza, le richieste del presidente di riorganizzazione interna, e i conti.

Alla luce delle ultime notizie, sappiamo, infatti, che continuano gli scontri all'interno della classe dirigente dell'Istituto di Previdenza a causa dell'annuncio del presidente di una riorganizzazione della governance dello stesso Istituto, piano che non è per nulla sostenuto dal Consiglio di vigilanza che ha presentato ricorso al Tar contro lo stesso piano del presidente. La revisione dell'organizzazione dell'Istituto di Previdenza, come spiegato dallo stesso presidente, punta a recuperare risparmi che potrebbero rivelarsi importanti e per novità per le pensioni per tutti e prevede, tra le altre misure, un taglio delle direzioni centrali che diventeranno 10 dalle attuali 48. Piano che, come chiaramente immaginabile, non piace a molti, nonostante sia importante per rendere lo stesso sistema previdenziale più equo e sostenibile per tutti.

Si attendono, inoltre, anche ultime notizie sulla situazione economica dell’Istituto di Previdenza che da mesi ha conti in rosso, una situazione che continua a bloccare la possibilità di attuazione delle novità per le pensioni. Stando, infatti, alle ultime notizie, l’Istituto avrebbe perso 140 miliardi di contributi non versati e di questi ben 90 sarebbero ormai già persi. E si tratta solo di ultime notizie negative che seguono quelle di qualche mese fa quando già lo stesso Istituto aveva previsto un aumento del rosso a 11,6 miliardi di euro, dagli 11,2 della precedente previsione. Ecco il motivo per cui la riorganizzazione interna dello stesso Istituto, come rilanciato dallo stesso presidente, resta una priorità per ristabilire equilibrio e garantire sostenibilità all’Istituto stesso, obiettivo che passsa anche attraverso una divisione tra spesa assistenziale e spesa prettamente pensionistica.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il