BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41, opzione donna confronto e differente. Per chi, quando e come

Si va ancora alla ricerca della chiusura definitiva della partita delle novità per le pensioni.




Se c'è ancora una questione sulle novità per le pensioni dagli esiti tutti da definire è quella della proroga dell'opzione donna. A oggi non è infatti chiaro se la sperimentazione proseguirà anche il prossimo anno. Ma nonostante l'incertezza, la potenziale platea delle beneficiarie non si sta scoraggiando, si è compattata e ha incaricato uno studio legale a preparare una diffida al governo a rendere pubblici i dati del monitoraggio dell'Istituto nazionale della previdenza sociale. L'esecutivo sta prendendo tempo spiegando come non sia ancora in grado di capire se il budget a disposizione è sufficiente per la prosecuzione della sperimentazione anche nel 2017 o se, all'opposto, vada scritta la parola fine a questa vicenda.

La posta in palio è ben nota ed è stata anche al centro del recente confronto tra il gruppo online che sta portando avanti questa battaglia, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Tommaso Nannicini e la ministra per le Riforme Costituzionali e i Rapporti con il parlamento con delega all'attuazione del programma di governo, Maria Elena Boschi. Si tratta di concedere alle lavoratrici la possibilità di ritirarsi un po' prima rispetti ai requisiti in vigore con l'attuale legge previdenziale, rinunciando a una parte dell'assegno perché calcolato con il meno vantaggioso contributivo. Il congedo sarebbe perciò possibile a 57 anni e 3 mesi di età con 35 anni di contributi per le dipendenti o a 58 anni e 3 mesi per le autonome.

Ma ci sono anche altri aspetti ancora in cerca di chiarezza che, a vario titolo, tirano in ballo la cosiddetta quota 41 destinata a coloro che hanno iniziato da giovani la carriera professionale e i lavoratori che svolgono attività prevalentemente faticose o turni di notte, ma anche l'Ape, la quattordicesima, la ricongiunzione gratuita dei contributi in più casse previdenziali, l'allargamento della no tax area e la Rendita integrativa temporanea. Ecco perché anche il simulatore che abbiamo sviluppato per il calcolo della pensione nel caso di ritiro anticipato non può ancora dirsi definito.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il