BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie significative attese opzione donna proroga, Ape, quota 41 da audizioni pomeriggio lunedì oggi e martedì

Interessanti novità sulla proroga dell'opzione donna potrebbero arrivare con i confronti in atto sull'iter avviato dalla maggioranza.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:41): Finora in due audizioni svolte non si è parlato di novità per le pensioni tranne che per l'importanza per la crsecite delle inferiori che in realtà dalla maggior parte è fortemente criticata. Nulla neppure per mkinipensioni ape e quota 41. Nel frattempo nel pomeriggio ci saranno altre numerosi audizioni di cui vi terremo informati con le novità per le pensioni eventuali e ultime notizie

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:03): E le attese in generale ci sono per tutte le novità per le pensioni sia per quota 41 che per mini pensioni in quanto i vari partecipanti a queste audizioni programmate hanno già nelle ultime notizie e ultimissime riferito varie volte di questi argomenti e c'è molta curiosità

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:25): E non sarà solo la Corte dei Conti e Usp ma anche altre realtà che potrebbe dire la propria come hanno già fatto per le novità per le pensioni e per l'Opzione Donna. In primis l'Istat che ha più volte denunciato la situazione femminile. E poi vi sarà martedì quella del Ministro del Tesoro davvero molto, molto attesa.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:10): Sarà interessante vedere se la Corte dei Conti, l'Istat e Usp domani lunedì si soffermeranno sulle novità per le pensioni dopo essere stati anche molto critici sia sulle novità per le pensioni attuali sia dell'esigenza di averle, comunque, e di aver speso buone parole per il risparmio dato proprio da opzione donna proroga come hanno fatto nelle ultime notizie e ultimissime. E se avvenisse cosa risponderà e se risponderà l'Ufficio di Bilancio.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:20) Una serie di confronti dove finalmente si potrebbe fare luce sulle novità per le pensioni in modo particolare per quella tanto attesa di proroga opzione ma anche di cui le ultime notizie e ultimissime si contraddicono. E sono importanti perchè sono confronti davanti al Gruppo che si occupa del Budget

Ogni giorno può essere quello decisivo per capire la strada che la maggioranza intende percorrere sulla proroga dell'opzione donna a completamento delle novità per le pensioni. Da una parte c'è il forte pressing dei gruppi organizzati che con cadenza quotidiana stanno mantenendo viva l'attenzione. Dall'altra ci sono i dicasteri interessati che non hanno ancora reso pubblici i numeri e i risparmi relativi al contatore. Si tratta di un passaggio decisivo per capire se anche nel 2017 potrà essere prorogata questa sperimentazione. La strada per ora seguita è quella dell'attendismo ovvero della non chiusura e della non apertura di alcuna possibilità. Di conseguenza si resta in attesa della scintilla decisiva.

E potrebbe arrivare nei primi giorni della prossima settimana, nel contesto dei confronti in atto sull'iter avviato dalla maggioranza. A relazione sarà chiamato anche il responsabile del Tesoro che, illustrando lo stato dell'arte e gli scenari possibili, potrebbe fornire in maniera diretta o indiretta notizie sull'opzione proroga donna. Il tutto mentre si attendono novità anche dalla diffida ai ministri competenti che il Comitato opzione donna proroga 2018 ha preparato chiedendo che vengano resi pubblici i risultati del monitoraggio. La posta in palio è la continuazione di un anno della concessione alle lavoratrici dell'opportunità del congedo qualche anno prima rispetto ai requisiti in vigore, ma rinunciando a una parte dell'assegno perché calcolato con il contributivo.

A parità di anni lavorati, questo metodo di calcolo è generalmente meno conveniente del retributivo perché tiene conto dell'intera carriera lavorativa e non solo degli ultimi dieci anni. Il calcolo contributivo viene periodicamente aggiornato, in con conseguente riduzione dell'importo, per tenere conto dell'aumento dell'aspettativa di vita. Il congedo a vita privata delle beneficiare diventerebbe così possibile a 57 anni e 3 mesi di età con 35 anni di contributi per le dipendenti o a 58 anni e 3 mesi per le autonome. In linea di massima si può ipotizzare un taglio di almeno il 15-20%, ma la situazione può essere molto diversa a seconda della storia contributiva della lavoratrice.

Sembrano ormai aver perso quota sia la speranza di rendere strutturale questo provvedimento e sia di annullare il conteggio aggiuntivo sull'età anagrafica per via dell'aumento delle speranze di vita. Va da sé che, al di là delle disponibilità di risparmi, la decisione di una eventuale proroga è anche una partita politica. I più maliziosi invitano ad attendere i giorni a ridosso del voto costituzionale di dicembre per assistere a una decisa accelerazione nella ripresa del dibattito. La stessa indeterminatezza sulla questione della proroga dell'opzione donna è saltata nei recenti incontri con Maria Elena Boschi, ministra per le Riforme costituzionali e i rapporti con il parlamento con delega all'attuazione del programma di governo, e Tommaso Nannicini, sottosegretario alla presidenza del Consiglio e consigliere economico dello stesso premier.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il