BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie martedì Magistratura Contabile, Uffici Collegati audizioni da Zanetti, Martucci

Attesi nuovi chiarimenti e dettagli eventuali su novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 da Martucci e Zanetti o responsabile Economia




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:30):  Quello che si sottolinea è che sono tutte novità per le pensioni, e non solo quelle, basate, su una tantum non daranno gli effetti sperati e che nelle ultime notizie e ultimissime non c'è neppure la certezza che il denaro ci sia per fare tutto. C'è da ricordare che gli stessi Uffici avevano criticato la stafffetta come era stata concepita quando fu fatta ed ebbero completamente ragione

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:28): Non era la prima volta che venivano criticate dagli stessi organi preposti queste novità per le pensioni giudicandole senza effetti reali e che creassero una sorta in più di previlegi. Già dal DEF si era detto e ora viene di nuovo confermato in queste ultime notizie e ultimissime ma nessuno sembra ascoltare

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:36): Non è andata bene a livello di giudizi non solo e non tanto per le novità per le pensioni, ma per tutto l'insieme l'esame dell'iter condotto dagli altri enti di controllo. E al momento non si va oltre al "puro denaro"  e non si parla del merito dove gli stessi enti e prima Confidustria hanno bocciato per lo più le mini pensioni e quota 41. Al momento gli Uffici preposti hanno criticato pesantemente l'inorgacità delle iniziative intraprese, la mancanza della capacità di farne fronte, ma anche degli esiti futuri di questi che si possono ritenere dei contentini a pioggia. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:45):  Sono in corso le audizioni come era previsto. Prima, però, conviene fare un passo indietro e riprendere le ultime notizie e ultimissime dell'Associazione degli Indistriali che avevano conclusa la prima giornata. Ancora una volta, per far capire l'importanza delle novità per le pensioni, si sono soffermate su di esse non entrando nel merito di mini pensioni o altri metodi, ma dicendo che senza delle novità strutturate non si otterrà nulla.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:12): E non sono di poco conto gli ulteriori chiarimenti che potrebbero arrivare dalle novità per le pensioni oggi luendì e domani martedì sia dalla varie rappresentanze che saranno ascolte che dalla risposta del Tesoro. Un Dicastero che lascia davvero perplessi riguardo alcune ultime notizie e ultimissime rilasciate da esponenti e autorità importanti che continuano a susseguirsi e che sono se non contrati davvero pochi convinti sulle oppurtunità delle novità per le pensioni e che adesso vedremo se saranno ribadite anche formalmente.

Sono giorni decisamente importanti per i confronti sui diversi argomenti del prossimo testo unico, comprese le novità per le pensioni. Oggi, lunedì, infatti, è atteso il confronto con la Corte dei Conti e si attendono eventuali ulteriori spiegazioni dal presidente Martucci che si è già espresso in termini abbastanza negativi sulle ultime novità perle pensioni che la maggioranza sta portando avanti, tra mini pensione e quota 41. La posizione particolarmente critica di Martucci è motivata sostanzialmente dal legame di mini pensione e istituti di credito, che fondamentale, stando alle ultime notizie, sarebbero gli unici ad essere favoriti dalle novità per le pensioni. Gli istituti di credito sono, infatti, coinvolti nel meccanismo della mini pensione perché toccherà a loro concedere la mini pensione ai lavoratori che decideranno di lasceranno anzitempo la propria occupazione ma saranno sempre loro ad incassare i relativi oneri che saranno calcolati sul rimborso della mini pensione e che non si preannunciano bassi, perché se così fossero agli stessi istituti di credito non converrebbe rientrare in questo sistema.

E sempre secondo la Corte dei Conti, le stesse ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 per precoci e usuranti rischiano di rivelarsi un inutile spreco di denaro: non garantiscono alcun vantaggio agli stessi lavoratori, prevedono troppo limitazioni e troppi paletti, e considerando che la stessa Corte dei Conti ha giudicato le stime di crescita del nostro Paese troppo ottimistiche e ritiene che per rimettere in equilibrio i conti pubblici e rilanciare la crescita economica dell’Italia bisognerebbe procedere con una profonda revisione della spesa pubblica, eliminazione di sprechi e tagli dei costi superflui, ecco che le stesse novità per le pensioni vengono viste come un nuovo probabile spreco di soldi, che invece potrebbero essere impiegati per ulteriori provvedimenti positivi per tutti.

Dopo il confronto di oggi con la Corte dei Conti, domani, martedì, tocca al nuovo confronto con uno dei reponsabili del Dicastero Economia, probabilmente proprio il Ministro (ma anche, forze, uno dei vice ministri come Zanetti) : tornerà a farsi sentire e fornire ulteriori spiegazioni sulle misure del nuovo testo unico, comprese le novità per le pensioni anche se le aspettative sono molto basse. Si sa, da sempre, che la posizione del Dicastero e del suo responsabile nei confronti delle novità per le pensioni è sempre stata di contrarietà, tanto da non aver ancora le idee chiare fino a qualche giorno fa né su mini pensione né su quota 41. Diversa, invece, la posizione sulle novità per le pensioni di aumento delle pensioni base, che, d’accordo con il premier, è stata considerata una mossa elettorale in vista della prossima consultazione pubblica del prossimo 4 dicembre.

E, infatti, il budget impiegato per le novità per le pensioni è di 7 miliardi per tre anni complessivi, con ‘appena’ 300 milioni di euro per il primo anno per mini pensione e quota 41 e ben 1,1 miliardi di euro usati per aumentare le pensioni base. Prioritarie, però, per il ministro dell’Economia rispetto alle novità per le pensioni altri provvedimenti volti a rilanciare la crescita economica, vale a dire nuova spinta agli investimenti e misure a sostegno delle imprese, per cui infatti sono stati investiti ben 13 miliardi di euro. Ma del resto la strategia di crescita economica sembra aver seguito la strada che era stata indicata già tempo fa dai tecnici dell’economia, cioè puntare su provvedimenti per le imprese prima per poi concentrarsi su vere e proprie novità.

E sempre il responsabile del Tesoro, però, in un recente intervento, come riportano le ultime notizie, ha chiaramente spiegato che le attuali norme pensionistiche non saranno sostituite dalle novità per le pensioni che saranno inserite nel nuovo testo unico. E la mini pensione, anche senza oneri, rappresenta solo una nuova possibilità per chi volesse di lasciare anzitempo la propria occupazione, accettando, però, decurtazioni sulla pensione finali. Nessun costo, invece, sarà previsto per le categorie di persone svantaggiate, precoci e usuranti, per cui potrebbero risultare vantaggiose mini pensione e quota 41, vantaggi che certamente sarebbero minori per chi dovrà subire decurtazioni e calcolare ulteriori oneri sulle rate di rimborso della mini pensione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il