BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni Usa risultati ufficiali, aggiornamenti in tempo reale, spoglio voti aggiornato, previsioni. Trump nuovo presidente Usa.

Chi vincerà tra il repubblicano Trump e la democratica Clinton le elezioni Usa? Si vota domani e regole per elezione presidenza




AGGIORNAMENTO ELEZIONI USA AGGIORNAMENTO TEMPO REALE:  SIamoa 264 voti dei grandei Stati per Trump contro i 245 della Clinton. La sconfitta è alle porte, contrariamente a tutte le previsioni e gli exit poll Trump sarà il nuovo presidente degli Usa, degli Stati Uniti D'amerca.

AGGIORNAMENTO ELEZIONI USA AGGIORNAMENTO TEMPO REALE: A breve inizierà il rush finale che porterà all'elezione del nuovo presidente Usa. Hillary nel suo ultimo messaggio è stata chiara: stop alle divisioni, ora unire il paese. Trump invece ha sfoderato fiducia: sarà la una vittoria senza precedenti, una Brexit all'ennesima potenza. Il tutto mentre oltre all'allarme terrorismo, si agita sempre più lo spettro di una vera e propria cyber guerra tra Washington e Mosca.

Aggiornamento in tempo reale elezioni Usa. Tra meno di 24 ore gli Stati Uniti d'America avranno un nuovo presidente e la scelta è destinata a cambiare gli equilibri mondiali. Per quanto riguarda la politica estera Hillary Clinton punta su un consolidamento dei rapporti con l'Europa mentre con la Russia sarà un braccio di ferro più muscolare. Donald Trump su alcuni punti sembra fermo: gli Usa non saranno più il gendarme del mondo.

AGGIORNAMENTO ELEZIONI USA: C' è euforia praticamente ovunque, quasi di uno scampato pericolo con le eultime notizie e ultimissime che danno come vincitrice e primo Presidente degli Stati Uniti donna, Hillary Clinton. Ma le soprese sono sempre dietro l'angolo

Manca solo un giorno ormai all'election day americano e gli occhi del mondo sono puntati sull'esito delle votazioni Usa che potrebbero cambiare il destino del mondo: si vota domani, martedì 8 novembre e ad oggi ci si chiede chi vincerà tra il repubblicano Donald Trump e la democratica Hillary Clinton? Nel corso delle elezioni forniremo aggiornamenti in temppo reale ma al momento è ancora difficile prevedere il vinvitore finale considerando le ultime notizie sui recentissimi sondaggi che confermano ancora un testa a testa tra i due candidati. Secondo l'Abc news e il Washington Post sarebbe testa a testa tra Clinton e Trump, di un punto appena, il 46%, in vantaggio sulla Clinton, al 45%. Il nome del 45esimo presidente degli Stati Uniti sarà decretato quando uno dei candidati conquisterà la soglia dei 270 voti elettorali necessari per la vittoria delle elezioni presidenziali. I cittadini americani che ha diritto di voto non eleggono direttamente il presidente, ma l’elezione si svlge su 538 grandi elettori, divisi tra i 50 Stati a seconda della popolazione, il candidato presidenziale che vince in uno Stato ottiene la totalità dei suoi grandi elettori (tranne in Maine e Nebraska), che poi eleggeranno il presidente.

Prima di rendere noto il nome del vincitore ufficiale delle elezioni, atteso per le 6 del mattino di mercoledì 9 novembre in Itali, quando si terrà anche il primo discorso ufficiale del nuovo presidente Usa, saranno spogliare le schede elettorali distretto per distretto e probabilmente i tempi di spoglio saranno diversi in base all’affluenza di elettori nei singoli Stati. I primi a chiudere tutti i loro seggi saranno l’Indiana e il Kentucky; occhi puntati soprattutto sulla Florida, dove i risultati sono in programma alle 7 di sera negli Usa, l’una di notte in Italia, e che rappresenta lo Stato decisamente più importante per la conquista della vittoria finale. Solo la Florida, infatti, dà al suo vincitore 29 voti (dei 270 necessari) al Collegio Elettorale. Altro Stato considerato strategico per la vittoria delle elezioni Usa è il North Carolina, senza sottovalutare il peso dell’Ohio, che dei 270 voti necessari, assegna 18 voti al Collegio.

In questi Stati considerati, come detto, strategici, i risultati dovrebbero essere resi noti intorno all’una di notte. Un’ora più tardi, cioè verso le due di notte degli Usa sono attesi i risultati di molti Stati, tra cui Texas, Pennsylvania, Maryland, New Jersey, Massachusetts. Alle tre toccherà, invece, agli Stati centrali, Colorado, New Mexico, Arizona e New York  e in quest’ultimo caso si attende con particolare trepidazione il risultato che, in caso di perdita, sarebbe decisamente pesante per la Clinton. Bisognerà poi attendere le 4 per conoscere gli esiti degli spogli in Iowa e Nevada e le 5 per sapere come sono andare le elezioni negli Stati occidentali, California e Alaska. Si tratta degli ultimi risultati attesi quando probabilmente il nome del vincitore del nuovo presidente Usa si potrà già comunicare.

Stando, dunque, alle ultime notizie, il rush finale sembra disputarsi su un filo di lana e la differenza che si pensava ad inizio campagna elettorale tra i due candidati non è forse quasi mai esistita, nonostante le iniziale diffidenza nei confronti della candidatura del miliardario Trump alle elezioni Usa. Si è, infatti, trattato di una decisione che è stata vista con occhi abbastanza critici da gran parte del mondo, convinta del fatto che la corsa alla Casa Bianca non avrebbe avuto storia preannunciando per la Clinton una vittoria certa che, invece, tanto certa assolutamente non è. Al contrario. In questi ultimissimi giorni, il repubblicano Trump  è stato più volte in testa alla sua avversaria democratica, seppur di poco, segno che, nonostante critiche e polemiche, una fetta decisamente consistente di americani pensa alla reale possibilità che Trump possa diventare presidente Usa, anche se per molti resta il dubbio del come potrebbe governare il Paese più importante del mondo, quale sarebbe la sua guida? Dando uno sguardo ai sentimenti italiani, secondo le ultime notizie riportate da un sondaggio Demos, il 77% degli italiani voterebbe per la Clinton e solo l'11% appoggerebbe il repubblicano Trump e si tratta di persone tendenzialmente sostenitrici della destra più estrema.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il