BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41 respinta domanda pur avendo requisiti e non lo dice nessuno

Accanto alla prese di posizione di Papa Francesco continuano, comunque ed emergere novità preoccupanti per quota 41 e mini pensioni




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:54): Inoltre, non solo può essere respinta la domanda a livello soggettivo, ma dalle ultime notizie e ultimissime viene sottolineato come in uno dei momenti di confronto tecnico decisionale successivi i tecnici potranno decidere se dare delle priorità, ovvero che a partià delle condizioni nella lista dei richiedenti delle novità per le pensioni si abbia una graduatoria e, lo ricordiamo, il denaro è davvero molto poco

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:47: Oltre alla parole nette di Papa Francesco, vi è da sottolineare stanno emergendo delle ultime notizie e ultimissime che nessuno dice ma che proprio leggendo tra le righe si possono comprendere meglio ovvero il fatto che le novità per le pensioni come quota 41 e mini pensioni non sono un diritto, e quindi possono essere concesse dalle autorità con una discrezione oggettiva e soggettiva. Questo lo si capisce moltissimo se si conosce, come è stato già detto, che i contratti con gli istituti sia per le mini pensioni stesse che per le polizze dovrannoe ssere fatte dal singolo che potrà decidere l'isitutio che preferisce. Ma le condizioni saranno le stesse perchè decise tra tecnici e isituti e quindi perchè dovrà decidere la singola persona? Perchè ognuno di questi isitituti avrà il potere, ad esmepio se non si hanno le condizioni ritenute idonee, di respingere la richiesta. E ce ne è ancora....

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:17): E' giusto dire e sottolineare ancora una volta che le parole di Papa Francesco sono generaliste, parlano per tutto il mondo, ma lo sguardo verso l'italia sugli isitituti e sull'occupazione non possono non far pensare a delle coincidenze sulle ultime notizie e ultimissime di quello che sta accadendo in Italia. E anche sulle novità per le pensioni tutto ritorna e non è la prima volta che Papa Francesco lo dice.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:33): Dall'altra parte i favori ai più benestanti non solo per le novità per le pensioni ma anche per esse, con una crescita di quelle inferiori che in realtà va solo in piccola parte a chi ne ha veramente bisogno che come alcuni esponenti avevano già detto, è una delle altre ulteriori precisazioni, sempre in senso più generale, che si può riprendere dalle parole di Papa Francesco.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:44): Dunque, non è che Papa Francesco richiami novità per le pensioni specifiche come può essere mini pensioni o quota 100 o quota 41, ma chiede che l'occupazione venga salvaguardata e che non si facciano favori ad aziende e istituti potenti. Una realtà come detto nelle ultime notizie e ultimissime che coincide perfettamente con quella italiana.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:40): Dal'altra parte quante morti in Italia sono legate agli infortuni o a suicidi per chi è senza lavoro e pensione? Oltre 4mila per le ultime notizie e ultimissime e non c'è giorno che non ve ne sia una. Non si può lavorare a certe condizioni arrivati ad un certo punto, dopo magari aver fatto già mestieri faticosi o pericolosi tutta la vita. E infatti le novità per le pensioni parlano anche di questo ma come dice Papa Francesco il denaro dato è davvero misero rispetto ad altri usi.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:52): E ritornando a Papa Francesco non è la prima volta che parla di mestieri, dignitià, sicurezza e pensioni. E questa volta si collega anche agli istituti, come salvare spendendo miliardi delle isituzioni senza pensare ad aiutare gli uomini usando cifre per loro ridicole se si paragonano. Un paragone perfetto, probabilmente neppure voluto, ma che ci calza a pennello tra le novità per le pensioni e le ultime notizie e ultimissime italiane.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:44):  E mentre Papa Francesco accusa gli isitutiti bancari ma anche gli esponenti che li aiutano, si aggiungono ulteriori novità per le pensioni non certe favorevoli. Sembra, infatti, nonostante le ultime notizie e ultimissime un ritardo dell'inizio di mini pensioni e quota 41 che non partiranno nè a gennaio nè a maggio, ma viste i tanti tasselli che rimangono ancora senza risposta e che è stato deciso saranno affrontati solo all la fine di questo iter almeno in tre tempi differenti anche perchè proprio con gli isitituti non si trova ancora l'accordo

Papa Francesco usa parole di 'condanna' molto forti nei confronti di tutte quelle politiche che 'salvano' i propri interessi e quelli degli istituti di credito in difficoltà ma che permettono che il Mar Mediterraneo continui a rappresentare un cimitero per i migranti. In occasione dell'incontro in Vaticano con i movimenti popolari internazionali, Papa Francesco ha espresso grande disapprovazione nei confronti di tutti quei provvedimenti che i politici riescono immediatamente ad attuare pur di salvare la bancarotta di un istituto di credito, come riportano le ultime notizie, mentre si stanno dimostrando sempre più in difficoltà nel salvare vite umane, tanto da far diventare il Mediterraneo un cimitero. E’ un chiaro invito, quello di Papa Francesco, a riconsiderare le reali priorità dell’umanità. E non si tratta del resto della prima volta che lo stesso Papa Francesco interviene in tal senso. Solo qualche giorno fa, infatti, lo stesso Papa Francesco ha parlato, così come riportano le ultime e ultimissime notizie, della pensione come un diritto innegabile ma che nel nostro Paese sta diventando sempre più una difficile conquista, considerando i requisiti decisamente stringenti da raggiungere per collocarsi finalmente a riposo e l’ingiustizia di essere occupati, in moltissimi casi, senza percepire redditi e contributi previdenziali.

Papa Francesco, nella stessa occasione in cui ha parlato dell’importanza delle pensioni, ha anche ribadito lì importanza del concetto di riposo e dell’attenzione necessaria per l'occupazione femminile e l'assistenza ala maternità. Si tratta, infatti, secondo Papa Francesco, di diritti che devono essere garantiti a tutti i cittadini per permettere loro di condurre una vita dignitosa, mettendo nuovamente in primo piano, dunque, esattamente come fatto in riferimento alla necessità di aiuto dei migranti, la dignità dell'uomo. Il riferimento è, tra le altre cose, anche all’ingiustizia delle ultime novità per le pensioni, tra mini pensione e quota 41, che non garantiscono equità sociale e non assicurano alcun vantaggio ai lavoratori, soprattutto quando si tratta di novità per le pensioni minime dovute ad un budget, come si ripete da sempre, decisamente ristretto, ma chissà come mai poi per ogni intervento che la maggioranza reputa prioritario si riescono sempre a trovare i soldi necessari pur se non disponibili.

E riprendendo quanto ‘incriminato’ dalle parole di Papa Francesco, insieme ai ‘nuovi’ 800 milioni di euro stanziati dalla stessa maggioranza per sostenere il piano di prepensionamenti degli istituti di credito, a fronte di 300 milioni di euro per mini pensione e quota 41 per tutti, non bisogna dimenticare il fatto che gli istituti di credito stessi saranno i più favoriti dalle ultime novità per le pensioni. Le ultime notizie, infatti, confermano l’attesa di accordi con associazioni degli istituti di credito e associazioni delle assicurazioni per la definizione di oneri e polizze assicurative per la mini pensione. Saranno, infatti, gli istituti di credito ad erogare la mini pensione a tutti quei lavoratori che vorranno lasciare anzitempo la propria occupazione.

Il lavoratore, dunque, riceverebbe denaro dagli istituti di credito per anticipare la propria età pensionabile da restituire con un piano di rimborso 20ennale, e calcolando gli oneri applicati che saranno incassati dagli istituti di credito, continuando ad arricchirsi sulle spalle dei cittadini. Ma non si tratta, come riportano le ultime e ultimissime notizie, dell’unica misura a favore degli istituti di credito e a carico dei cittadini, perché le ultime notizie confermano un nuovo piano di recupero soldi, 100 milioni di euro, che interesserà 4,5 milioni di comuni correntisti di Banco Popolare, Ubi e Unicredit, che aumenteranno alcuni costi legati ai propri prodotti finanziari e ai propri conti per recuperare appunto la somma dei 100 milioni di euro di buco. Ma perché, ci si chiede, continuare a riscuotere dai comuni cittadini piuttosto che elaborare nuove piani di recupero soldi tagliando, per esempio, le ricche pensioni degli alti esponenti istituzionali o tagliando altre spese pubbliche considerate superflue?

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il