BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 continua Comitato ristretto per pensioni e si attende ancora Padoan

Cosa si attende di nuovo oggi per novità per le pensioni da nuovi appuntamenti con Comitato ristretto e ministro dell’Economia




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:30): Rimane ferma la scadenza di venerdì come ultimo giorno utile per la consegna delle proposte di miglioramento alla bozza approvato dalla maggioranza contenente anche novità per le pensioni. Il percorso è però ancora relativamente lungo e l'intero documento, ricordano ultime e ultimissime notizie, anche perchè siamo solo al primo momento di Montecitorio. Per quanto riguarda Padoan l'audizione è stata ancora rimandata per impegni comunitari, mentre si è svolta ieri e continua tuttora il Comitato Ristretto per le pensioni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): Come da programma, questa in corso si sta rivelando un periodo importante per le novità per le pensioni, se non altro perché questi sono i giorni di importanti confronti e della presentazione di cambiamenti in sede di organi interni. Ma c'è la scadenza di venerdì, continuamente ricordata dalle ultime e ultimissime notizie, per la proposizione di variazioni al testo della maggioranza.

Si preannuncia una giornata decisamente importante quella che oggi, martedì, vedrà succedersi nuovo confronto del Comitato ristretto per le pensioni e nuova audizione del ministro dell’Economia Padoan. Saranno nuove occasioni in cui tornare a parlare di novità per le pensioni ed eventuali miglioramenti anche se le ultime notizie confermano di non aspettarsi grandi cose. Innanzitutto perché i miglioramenti potrebbero essere solo minimi, sia per questioni di tempi ristretti per analisi ed esami, sia perché mancano fondamentalmente definizioni di novità per le pensioni più profonde e importanti da parte sia da singoli esponenti delle diverse forze politiche sia dalle stesse forze politiche, e poi perché è nota ormai da sempre la posizione del ministro Padoan, decisamente contrario all’attuazione di novità per le pensioni che stravolgano del tutto le attuali norme previdenziali. L’appuntamento di oggi con il Comitato ristretto dovrebbe continuare anche domani, motivo per il quale si pensa che il termine di presentazione ad oggi dei miglioramenti sarà sicuramente ulteriormente rimandato.

I miglioramenti, come accennato, potrebbero essere solo minimi: di certo il Comitato ristretto tornerà a puntare sulla necessità di una quota 41 per tutti, senza condizioni e i paletti attualmente previsti, che restringono fortemente la platea dei possibili beneficiari, e senza oneri, ma anche sulla questione delle proroga del contributivo femminile, per cui son ancora attese le verifiche del contatore per conoscere quanti soldi sono effettivamente disponibili per l’ulteriore proroga del sistema di uscita anticipata per le donne lavoratrici. Più in generale, altri miglioramenti che ci si potrebbe attendere potrebbero riguardare l’aumento dei tempi di malattia e di non occupazione per accedere a mini pensione e quota 41 senza oneri, o un innalzamento della soglia di reddito massimo, che è stata fissata a 1.500 euro, entro la quale la mini pensione sarebbe a costo zero, o, ancora, l’allargamento della platea di professioni per la quota 41 senza oneri.

Ma la giornata odierna sarà importante perché è attesa anche la nuova audizione con il responsabile del Dicastero del Tesoro Padoan, da cui, come anticipato, sarebbe meglio non aspettarsi grandi cose sulle novità per le pensioni. Sarà interessante, però, capire come risponderà a tutte le critiche che sono state mosse nei confronti delle misure del nuovo testo unico, da alcune approvate ma da altri bocciate, e delle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 che la maggioranza sta portando avanti ma che, stando alle ultime notizie di recenti commenti, non saranno affatto utili né per i lavoratori né per il rilancio dell’occupazione e che sarebbero state preferibili novità per le pensioni più importanti e profonde.

Padoan, stando alle ultime notizie, avrebbe già spiegato che non è ancora il tempo di rivoluzionare del tutto le attuali norme pensionistiche pur se dalla maggior parte delle persone considerate troppo rigide, ma comunque si è concessa ai lavoratori, con le attuali mini pensioni e quota 41, la possibilità di scegliere se lasciare anzitempo la propria occupazione, a fronte di oneri che verrebbero cancellati per le categorie di persone svantaggiate. Il problema è che si tratta di novità pensioni comunque una tantum e non strutturali, ancora molto ristrette e limitate, che rischiano di rivelarsi un inutile spreco di denaro, e un ennesimo fallimento, come già accaduto per altri provvedimenti una tantum che non hanno poi sortito i risultati attesi. Secondo le ultime notizie, poi, diverse critiche sono state mosse dagli organi competenti di studio nei confronti dei pochi beneficiari che potranno usufruire tanto della mini pensione quanto della quota 41, senza considerare la misure di aumento delle pensioni base, tutte novità che piuttosto che ristabilire equità sociale potrebbero creare ancora una volta ulteriori discriminazioni e diseguaglianze. Tra critiche e incertezze, sarà interessante conoscere la posizione del ministro Padoan ed eventuali nuove spiegazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il